Arte e cultura

EVENTI

Si è chiuso il Malindi Multicultural Festival

Manifestazione gioiosa nel segno dell'unione e del mix di tradizioni

06-04-2015 di Freddie del Curatolo

Malindi è un'isola per ora felice, benché ormai nessuno può dirsi tranquillo in quasi nessun angolo di mondo, grazie a coloro che fomentano guerre di interessi mascherandole da dispute ideologiche o religiose.
Il Festival Multiculturale che si è chiuso ieri dopo tre giorni di manifestazioni d'ogni tipo che hanno coinvolto specialmente il turismo locale e quello di Nairobi, ma anche i pochi turisti occidentali che hanno fatto capolino qui per le vacanze di Pasqua e qualche residente.
Con un pomeriggio all'insegna delle danze etniche dei vari gruppi tribali di stanza in Kenya, dai locali Mijikenda che hanno rappresentato il loro "Mwanzele", ovvero la danza propiziatoria per il raccolto (effettuata da poco tempo, in vista delle piogge che faranno crescere il mais dei loro campi coltivati, risorsa fondamentale) alla tribù Akamba, che ha figurato le antiche danze dei matrimoni e dei funerali, fino ai Pokomo e ai Tahita. 
La presenza di migliaia di malindini è stata significativa, vedere la serenità e il piacere con cui kenioti cristiani si sono mescolati ai tanti mussulmani davanti al quartiere arabo di Shella, che guarda sul porto, dove si sono svolte le manifestazioni folkloristiche, è un inno alla pace e alla speranza di cui da sempre Malindi si fa portavoce. 
"Siamo tutti keniani, prima di parlare del nostro credo religioso - spiega Abdul Sulubu, commerciante venuto alla festa insieme con la moglie e le due figlie femmine - quel che è successo a Garissa è un grande lutto nazionale, ma si parla di una realtà completamente diversa dalla nostra". La sicurezza durante la manifestazione è stata esemplare, ciò non vuol dire naturalmente che qualche pazzo sconsiderato, malvagio imitatore o diabolico organizzatore non possa colpire qui come in ogni città. Ma la solidarietà e la visione d'insieme che si vive ogni giorno a Malindi e si rinnova forte in circostanze di aggregazione come questa, ci fa vivere il presente con un po' più di ottimismo, rispetto ai tempi malati che stiamo attraversando in gran parte del mondo.(06/04/2015)

TAGS: Malindi festivalMalindi culturaMalindi eventiMalindi Multicultural Festival

E' stato presentato ufficialmente ieri il programma dell'edizione 2015 del Malindi Multicultural Festival, organizzato da Kilifi County, Kenya National Museum, Mseto Africa con la partecipazione dell'Associazione turistica MalindiWatamu. 
Quest'anno si prevede l'edizione più ricca e coinvolgente di sempre. 

LEGGI TUTTO

Si terrà a dicembre 2018 la prima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Malindi.
L’idea, che era stata lanciata due anni fa in un incontro pubblico all'Ocean Beach Resort dall’Onorevole Dan Kazungu, parlamentare eletto nel distretto di Malindi e oggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il People Kiwi di Malindi conferma il suo appuntamento del giovedì sera e apre la sua grande griglia a vista per gli aficionados e tutti gli appassionati della buona cucina semplice e gustosa.
Dopo l'ormai consueto happening del lunedì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche quest'anno nella prima settimana di settembre si celebra un evento unico in tutta l'Africa subsahariana: il "Maralal International Camel Derby".
Il festival internazionale dei cammelli si tiene sabato e domenica nella cittadina keniota di Maralal, nella regione del Samburu, non distante...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si apre oggi la sedicesima edizione del Lamu Cultural and Traditional Festival.
Una manifestazione storica che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un passerotto che vola dalla Germania al Kenya si appresta a diventare l’idolo dei bambini per la prossima estate.
Uscirà domani anche nei cinema italiani il nuovo cartoon “Richard – Missione Africa”, che parla di migrazioni, unendo l’Europa al Kenya...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ormai consueto "Pizza Festival" di Malindi, che è ormai un appuntamento fisso del lunedì sera, nel tempio... della vera pizza napoletana, il People (ex Kiwi) di Lamu Road, questa settimana si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il consueto "pizza festival" del People Kiwi di Malindi, che tanto successo sta mietendo da ottobre a questa parte ogni settimana, questo lunedì prevede anche un fuori programma del tutto particolare.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa settimana saranno gli spedini le "star" del lunedì del People Kiwi di Malindi.
Il locale di Lamu Road gestito dal...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una giornata intera, dal pomeriggio fino a notte fonda, per mostrare a Malindi lo spirito artistico di molti giovani e la creatività locale.
La prima edizione di quest'anno di "Malindi International Art Extravaganza" si terrà a partire dalle 3 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un workshop di romanzieri storici italiani per far crescere la coscienza storica e narrativa dei giovani scrittori keniani.
"History and stories", questo il titolo delle cinque giornate nairobine, in scena da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi cerca la sua identità di destinazione d'interesse non solo turistico, ma anche di richiamo internazionale per associazioni, organizzazioni, ricercatori, aziende che investono in settori paralleli e che comunque...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una festa senza precedenti per Malindi e la sua gente, migliaia di persone hanno affollato sabato sera lo spazio dell'ex Sinbad di fianco al Casino, ma altre migliaia erano nelle strade e negli spiazzi attigui e sono confluiti lungo tutta...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Una settimana per celebrare la gastronomia e la cultura italiana a Nairobi, con musica, mostre fotografiche, danza, teatro ed altri eventi.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sicuramente ieri pomeriggio il Museo Nazionale ha ospitato il più grande virtuoso di uno strumento musicale mai approdato a Malindi.
L'evento organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, che oltre al concerto gratuito del violinista Francesco D'Orazio ha offerto ai presenti un lauto...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

“La vita è l’arte dell’incontro”, diceva quel poeta brasiliano, che passeggiava su una spiaggia più affollata di quelle africane.
Guardo indietro la scia lasciata dal mio pessimismo occidentale, parallela a quella dell’ultimo jumbo che mi ha portato nella terra del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO