Speciale turismo

TURISMO

Disservizi JamboJet rovinano il turismo sulla costa keniana

Lettera aperta del Presidente dell'associazione turistica Mohammed Hersi

29-12-2016 di Mohammed Hersi

Alla compagnia  Jambo Jet,
In primo luogo dovreste rendervi conto che non è un privilegio per noi avere le vostre rotte per la Costa Keniana, voi offrite un servizio e venite adeguatamente pagati per questo.
In secondo luogo vi è concesso un trattamento preferenziale a cui altre compagnie di volo non accedono facilmente, specie alle licenze per le rotte locali.
Ci siamo abituati a convivere con questa situazione, ma quello che non possiamo accettare è che si scelga di vendere i biglietti da Nairobi per Ukunda o per Malindi e poi si ritardi un volo per ore, e infine  si  scarichino i passeggeri a Mombasa.
Mi dispiace, è del tutto inaccettabile, se si trattasse di “una tantum” capiremmo, queste cose accadono, ma sta diventando più la regola che l'eccezione.
Questo accade perché si vendono più biglietti di quanti ne sia possibile gestire, poi si prende un aereo più grande che non può atterrare a Ukunda. I passeggeri diretti a Ukunda scelto un volo diretto per evitare le code al traghetto e li si beffa per sottoporli allo stesso disagio, senza alcuno scrupolo.
Lo stesso vale per Malindi, la vostra casa madre Kenya Airways vi ha dato questo percorso su un piatto d'argento, voi ne avete creato un vero e proprio casino.
Malindi  e Watamu che erano già in difficoltà, si trovano ad affrontare più problemi in quanto gli ospiti che desiderano venire in questo periodo non riescono a trovare il modo di arrivare in queste belle località. Ero a Malindi due giorni fa e ho visto con i miei occhi le cancellazioni di voli e l’impossibiliità di tanti turisti a venire.

Perché non vendete solo ciò che si può gestire invece di dare una falsa promessa di atterraggio in Ukunda o Malindi per poi atterrare solo a Mombasa?
Nel mondo degli affari questo è un inganno e si crea una terribile atmosfera negativa sulla compagnia, oltre al fatto che alcuni passeggeri possono scegliere di citarvi in giudizio.
Sto scrivendo questo a nome di tutti gli operatori del turismo della costa e lasciate che vi dica che non siamo molto felici. Spero che voi sappiate quanto danno state facendo per il turismo domestico che abbiamo coltivato così strenuamente nel corso degli ultimi 10 anni.

Per KCAA,  abbiamo 30.000posti letti da riempire, abbiamo 100.000 keniani che guadagnano sia direttamente che indirettamente, dal turismo alla costa del Kenya.
Come osservatore delle regole non posso tollerare un servizio così misero.
Chi lavora nel turismo si da un gran daffare, per la comunicazione e risolvere problemi giorno e notte, mentre voi non reagite al caos che avete intorno nel vostro comparto durante l’alta stagione: i collegamenti aerei per i voli internazionali sono tutti incasinati. Avete il dovere di svolgere un lavoro al meglio, agite!

E’ una regola semplice vendere solo ciò che si può gestire. Lasciare i passeggeri a Mombasa poi metterli su strada per portarli a Ukunda o Malindi è del tutto inaccettabile. Se avessero voluto andare via strada certamente non avrebbero chiesto il vostro aiuto. Come KCTA vedremo ufficialmente di far conoscere le nostre posizioni in merito.

Se le compagnie aeree locali non sono in grado di gestire questo servizio, abbiamo molte ottime compagnie internazionali affidabili che possono tranquillamente servire queste rotte nazionali, dopo tutto, come albergatori abbiamo tanti hotel internazionali in città. Perché una compagnia aerea straniera deve ricevere un trattamento diverso? Le stesse compagnie aeree internazionali porteranno lavoro al Kenya e ai keniani non alla Siberia, mentre tutti i letti vuoti della costa si potranno riempire.
Davvero non riesco a capire perché non si possa fare, soprattutto dopo questi campanelli d’allarme per Jambojet.

Vi preghiamo per quanto è possibile di garantire i voli rimanenti in programma e vi preghiamo di atterrare nel giusto aeroporto. Non si può promettere pesce e poi servire pollo, sostenendo che è comunque carne bianca.
Come sempre, scelgo di rimanere ottimista.
A tutti coloro che hanno scelto la Costa del Kenya diciamo “Asante Sana”.
Come albergatori faremo di tutto per farvi stare bene.

Buone vacanze
Mohammed Hersi
Presidente Kenya Coast Tourism Association

TAGS: JamboJet KenyaMohammed HersiVoli MalindiMalindi Flights

Jambojet, la compagnia low cost di Kenya Airways, ha preso in leasing un nuovo velivolo, un Bombardier da 78 posti, per poter servire all'occorrenza da Nairobi gli aeroporti di Malindi e Ukunda (Diani) senza creare disservizi come avvenuto durante le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lo segnalano le associazioni degli albergatori ed anche il sito del TTG di Rimini.
Il turismo in Kenya sembra essere sulla via della rinascita. 

LEGGI TUTTO

Saranno almeno 25 i voli settimanali a partire dal prossimo 20 dicembre da Nairobi a Malindi e ritorno, in coincidenza delle feste natalizie e di fine anno. Programma che probabilmente durerà per tre settimane. 

LEGGI TUTTO

E se Malindi e Zanzibar si dividessero i turisti, programmando loro vacanze di una settimana a testa?
E se da Entebbe e Kampala, metropoli che non hanno il mare, arrivassero famiglie ugandesi in vacanza a Watamu?
E se tutti i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' pressing da più parti sul Governatore della Contea di Kilifi Amason Kingi per migliorare Malindi, dopo le dichiarazioni di qualche giorno da di Flavio Briatore, riprese da stampa e media nazionali.
Un fuoco...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ecco l'elenco completo delle compagnie aeree di linea o charter che a tutto il 2017 volano da Italia ed Europa (anche tramite collegamenti, scali e code-sharing) verso il Kenya, con arrivo negli aeroporti internazionali di Mombasa (Moi International Airport) e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lo spettacolo della Grande Migrazione in Kenya vince alla grande sui timori di elezioni violente.
Almeno questo dicono le cifre che per agosto parlano di lodge pieni, agenzie di safari in fermento e grande afflusso previsto di turisti, provenienti da tutto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

C'è soddisfazione da parte delle istituzioni keniane riguardo al ritorno del turismo internazionale sulla costa del Kenya.
I numeri parlano chiaro, da gennaio ad aprile con 292.000 arrivi, si è segnalato un aumento del 10% rispetto all'anno precedente (dati trasmessi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non sarà facile vedere un volo internazionale atterrare a Malindi prima della fine del 2018.
La sensazione arriva dalle ultime parole pronunciate dal Ministro del Turismo Najib Balala che non ritiene una priorità i voli diretti dall'estero su Malindi, nemmeno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ampliamento dell'aeroporto internazionale di Malindi segna un altro significativo passo in avanti verso il suo completo adeguamento.
Ieri Mohammed Swazuri, direttore della National Land Commission, l'Ente catastale del Kenya, ha dichiarato di aver compensato i proprietari di 25 acri di terreno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sembra di parlare di Milano, ma è Nairobi, la città del sole (solitamente).
Questa mattina una...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'intero staff del Ministero del Turismo keniano, ad eccezione del capo di Gabinetto, Najib Balala, nei giorni scorsi si è recato in visita all'Aeroporto Internazionale di Malindi.
Motivo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna a sorridere il mercato vacanziero sulla costa keniana, soprattutto per quanto riguarda inglesi e tedeschi, e la Condor aggiunge un charter in più da Monaco di Baviera, dopo quello da Francoforte e Dusseldorf.
Tolti i veti, ricevute assicurazioni dalle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Situazione paradossale per il turismo a Malindi e dintorni.
A Pasqua vogliono tutti farsi una settimana di vacanza sul mare nelle località turistiche che hanno ripreso a "tirare", ma non ci sono abbastanza voli da Nairobi.
Questo sta già capitando...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La compagnia aerea Qatar Airways ha annunciato che dal prossimo 11 Dicembre aprirá la rotta.....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Piano piano tornano tutti a volare verso il Kenya.
Le compagnie aeree, spinte dalla grande richiesta di viaggi d'affari e dal rinato interesse turistico per una delle mete di safari e natura più ambite del Continente, hanno ripreso a considerare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO