Ultime notizie

REGOLE

Droni in Kenya: regole, licenze e costi

Possibilità e rischi dell'utilizzo delle riprese in remoto

11-05-2022 di redazione

Tra le molte precauzioni e cose da sapere prima di affrontare una vacanza o un periodo di soggiorno in Kenya, c’è anche l’importazione di uno dei gingilli tecnologici più utilizzati da videomaker, blogger e youtuber, oltre che da chi vuole riportarsi a casa emozionanti filmati ricordo.
Si tratta del drone, il cui utilizzo è stato finalmente approvato qualche mese fa in Kenya, dopo tre anni di tira e molla intervallati dall’immobilismo burocratico causato dalla pandemia.
Data la continua richiesta di ricercatori, cineasti, documentaristi e naturalisti, il Governo keniano ha dato il via libera al suo utilizzo, fatto salvo il non sorvolare i parchi nazionali, le zone militari ed ogni proprietà privata, a determinati costi e condizioni.
Vediamoli.
Partiamo dall’importazione. Il drone deve essere regolarmente denunciato all’arrivo in aeroporto e viene richiesta una tassa d’importazione di Kes. 3000 (circa 25 euro). Dopo di ché, mentre i residenti saranno tenuti a visitare gli uffici della Kenya Civil Aviation Authority (KCAA) e a pagare delle tasse forfettarie che possono arrivare a Kes. 100.000 all’anno, i turisti pagheranno la tassa di autorizzazione di “categoria B” per i giorni in cui resteranno nel paese, a Kes. 2500 (circa 20 euro) al giorno. A seconda di dove si andrà a filmare, potrebbe essere chiesta anche un’assicurazione per eventuali danni contro terzi, partendo da un minimo di Kes. 15.000 (circa 120 euro).
L’alternativa? Non denunciare il drone in arrivo e sperare che passi inosservato può comportare una multa fino a 2 milioni di scellini kenioti (circa 16 mila euro), oltre alla confisca del marchingegno.
Per l’utilizzo illegale nei parchi nazionali e in altre situazioni protette, può scattare anche l’arresto immediato, oltre al pagamento della cauzione e della contravvenzione.
Questa è la legge da rispettare. Poi, una volta denunciata l’importazione del drone e richiesta la licenza per l’utilizzo, tutto può variare all’interno dell’ufficio preposto, perché spesso in Kenya l’applicazione delle regole non combacia con quello che le regole stesse professano.

TAGS: droneimportazioneregolemultevideo

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il "boom" dei droni telecomandati con cui filmare le scene dall'alto e da vicino, rischia di creare problemi agli animali in savana e a chi li usa, dato che in Kenya è illegale. Per usare i droni, anche non in...

LEGGI TUTTO

Dopo l'ultima vicenda che ha riguardato un turista arrestato nel Parco Nazionale dello Tsavo Est per aver usato senza permesso un drone telecomandato per riprendere una coppia di leoni (chiaramente disturbati dall'oggetto aereo)...

APRI O SCARICA L'ALLEGATO IN PDF

Utilizzare in Kenya un "drone" non è più fuorilegge.
Lo ha annunciato ufficialmente la Kenya Civil Aviation Authority con...

LEGGI L'ARTICOLO E IL REGOLAMENTO

Niente da fare per gli amanti delle riprese aeree in Kenya e per chi vuole applicare le nuove...

LEGGI L'ARTICOLO

L'artista svizzero Cee-Roo, già noto per operazioni di musica e video del genere, ha girato tutto il Kenya e registrato canti, suoni e rumori della vita quotidiana del Paese, riunendoli in un brano e in un emozionante video.
Ecco il...

GUARDA IL VIDEO

Da qualche giorno in Kenya è stato dato un "giro di vite" per l'applicazione del codice della strada, che spesso viene dimenticato sia da chi dovrebbe rispettarlo, sia da chi dovrebbe essere preposto a farlo rispettare.
Il numero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sei mesi fa Malindikenya.net (leggi qui la notizia) aveva raccolto l'appello degli Honorary Warden di Malindi e Watamu (i residenti italiani e locali che aiutano il Kenya Wildlife Service a proteggere la natura e gli animali, far rispettare...

LEGGI TUTTO

Una serie di nuove regole con multe salatissime sono state approvate dal Ministero dell’Agricoltura e...

LEGGI L'ARTICOLO

L’undicesima pulizia mensile di Malindi consecutiva si è positivamente consumata sabato 8 febbraio con...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La Contea di Kilifi ha emesso una tassa di circolazione per i cosiddetti "boda boda", ovvero i taxi motocicletta che abbondano sulla costa e in particolare a Malindi. 
Si tratta di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una giornata al mare diversa e divertente con la possibilità di diventare co-protagonisti di un ...

LEGGI L'ARTICOLO

E in Kenya arrivò il giorno delle multe per chi non rispetta le nuove regole dell’emergenza Covid-19.
E’ ufficialmente...

LEGGI L'ARTICOLO

Durante le prossime feste natalizie e di fine anno, a Watamu e sulla costa del Kenya arriveranno circa 5 mila italiani, secondo le stime di tour operators, siti di prenotazioni online e compagnie di volo.
Ecco dieci regole che conviene seguire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Come avevamo annunciato alcuni giorni fa, dopo le pressioni di tour operator e agenzie di viaggio...

LEGGI L'EDITORIALE E GUARDA IL VIDEO