Ultime notizie

CERIMONIA

Angelo Ferrari ora è per sempre nella terra della 'sua' Africa

Le ceneri del giornalista scomparso alla 'Casa di Anita'

04-03-2024 di Freddie del Curatolo

Ora Angelo è per sempre nella terra che ha amato e di cui ha raccontato le vicende, i risvolti, la storia e la cronaca, l’economia e la politica ma soprattutto le persone.
Angelo è ora la vita africana che torna sotto le sembianze di una pianta, che cresce come inarrestabile, si sviluppa e svilupperà la coscienza di questo continente in cui, sia pur sviscerandone con lucida intelligenza i mali e gli abusi subiti e perpetrati, trovava sempre uno spunto positivo, una storia salvifica, un’uscita di sicurezza.
Il giornalista (e amico) Angelo Ferrari, scomparso cinque mesi fa dopo una lunghissima e arcigna battaglia con un male di quelli che non danno scampo ma solo tempo, aveva chiesto alla moglie Gabriela ed agli amici più cari che con lui condividevano la passione per l’Africa, di essere seppellito in Kenya. 
Così ieri, con una toccante cerimonia officiata da Padre Kizito in un luogo non casuale, la “Casa di Anita” sulle colline di Ngong, appena fuori Nairobi, le sue ceneri sono state sotterrate dove le radici di un avocado assorbiranno le sue ceneri e proteggeranno la sua anima.
Ci piace pensare che in qualche modo l’etica, la filosofia, l’onestà intellettuale di Angelo possano in qualche modo influire beneficamente sulle ospiti della struttura gestita dalla Ong Amani.
Che quell'avocado sarà innaffiato con passione, obbiettività, partecipazione, gioia di essere parte di un insieme.
Intanto il suo grande insegnamento, che l’Africa si può scrivere solo se la si vive e per viverla è necessario conoscerne le persone, incontrare i veri protagonisti, la gente comune che con le sue storie compone quel grande, controverso, meraviglioso mosaico che è questo continente.


Angelo Ferrari ci ha lasciati il 2 ottobre 2023 a 63 anni.
Per oltre trent’anni ha viaggiato in lungo e in largo l’Africa, come inviato e corrispondente dell’Agenzia AGI, per poi continuare a seguirla dalla redazione italiana.
Ha scritto un'infinità di interessantissimi articoli e una ventina di libri, tra cui, a parte l’ultimo “Non so come andrà a finire” (OgZero) vale la pena ricordare “Le nebbie del Congo” (2011), oltre alle collaborazioni con un altro grande africanista prematuramente scomparso, Raffaele Masto (“Mal d’Africa” e “Africa Bazaar”). Angelo coltivava amicizie e collaborazioni. Con Luciano Scalettari ha scritto per Emi "Storie di ordinario genocidio" sulla guerra in Kivu e "Bambini nella guerra", con il sottoscritto ha firmato “La pandemia in Africa” (Rosenberg&Sellier, 2021).
Dagl appunti che ha lasciato, sicuramente salterà fuori qualche altra pagina che ci darà sollievo, nutrimento e ci proteggerà, come una pianta africana.

TAGS: angelo ferrariamaningonggiornalista

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Ecco il video della canzone "Amani na elimu" (Pace ed apprendimento) di Freddie del Curatolo e Marco Bigi, eseguita dal coro di Asante Sana Children's Home di Mambrui, diretto dal Maestro Paolo Belloli, durante la serata inaugurale del Malindi Talent...

GUARDA IL VIDEO

Un vero esperto d’Africa, un giornalista professionista che oltre ad occuparsi quotidianamente del Continente...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Africa è un continente di un miliardo e mezzo di persone.
Ma se la...

LEGGI IL RICORDO

Sabato 8 febbraio all’Osteria Town di Malindi viene presentato l’unico libro sul rapimento della volontaria italiana ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo il successo di presenze (e con grande gioia anche di vendita di libri...) della presentazione milanese...

LEGGI L'ARTICOLO

E' bello e significativo che uno dei massimi esperti d'Africa, il giornalista e scrittore Angelo Ferrari, per...

LEGGI E GUARDA IL VIDEO

Una bella festa del Kenya a Milano, il prossimo 30 settembre, per celebrare con Freddie del Curatolo tutti...

LEGGI L'ARTICOLO

“Il nostro caro Angelo” cantava Lucio Battisti e non c’è verso migliore per ricordare una bella...

LEGGI L'ARTICOLO

Weekend lungo con qualche disagio per gli automobilisti nella capitale Nairobi per la chiusura della...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà un caso, ma da quando è stato annunciato il primo incontro pubblico per parlare della vicenda di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Nello spazio lounge del ristorante Matteo's di Karen a Nairobi, sabato 2 marzo si vive l'esperienza del "paddock", ovvero...

LEGGI L'ARTICOLO

Domani sera, venerdì 30 settembre dalle 18, va in scena la Festa del Kenya a Milano organizzata...

LEGGI L'ARTICOLO

In attesa dell’arrivo in Italia dei due autori per la Festa Kenya della Rivista Africa il 30 settembre a...

LEGGI L'ARTICOLO

Quanto si sta diffondendo il Coronavirus nel continente africano? Come stanno reagendo i...

LEGGI L'ARTICOLO

«La vita continua, e con essa la tenacia del cronista. Ed è per questo che ho voluto ricordare questi...

LEGGI L'ARTICOLO

Se c'è una cosa che è sempre mancata sulla costa keniota dove le specialità italiane hanno creato un marchio inconfondibile, è il pane buono come nel Belpaese. Quello con la crosta croccante e la mollica gustosa e lievitata il giusto.LEGGI TUTTO