Ultime notizie

NEWS

Il Kenya taglia fondi alla promozione turistica

Associazioni di categoria preoccupate per la ripresa

16-02-2021 di redazione

Il Governo del Kenya ha inferto un duro colpo al già martoriato comparto turistico del Paese, decidendo di tagliare una buona parte dei fondi destinati al Ministero del Turismo nel prossimo bilancio.
Saranno infatti destinati altrove 3,42 miliardi dei 12.8 a disposizione del comparto per la promozione e il marketing legato alla destinazione Kenya.
In un periodo in cui per recuperare viaggiatori e credibilità bisognerebbe investire, questo taglio suona quasi come un disinteresse per uno dei settori che hanno sempre creato occupazione e immagine di questo Paese, oggi alle prese anche con una grande crisi sociale, oltre alle cicliche incertezze politiche ingigantite dall’inizio un po’ prematuro della campagna elettorale.
Il Presidente della Federazione del Turismo del Kenya (KTF) Mohamed Hersi ha criticato la decisione del Governo. Immaginando che il settore avrebbe addirittura avuto bisogno di più fondi per potersi rilanciare dopo la devastante mazzata della pandemia.
“E invece il nuovo scenario costringerà il Kenya Tourism Board a ridimensionare le sue operazioni di marketing” ha commentato Hersi sui media.
Anche l’associazione degli hotelieri KAHC, per voce del Direttore della Costa Sam Ikwaye, ha fatto intendere che una notizia del genere mette ancor più in ginocchio la destinazione Kenya, perché con la crisi Covid-19 il rischio di finire nel dimenticatoio, se non si fa promozione, è molto alta, specie per un Paese che già viene spesso additato per la crescente corruzione.
“Non possiamo dire come farà la nostra industria a superare questa crisi e sopravvivere, dopo questi tempi duri causati dalla pandemia – ha detto Ikwaye - Ci sono fornitori di hotel e personale che necessitano di pagamenti rapidi e salari e non possiamo dire definitivamente quando il business si riprenderà, il che significa che non abbiamo risorse da impiegare nel marketing”.
Ci si attendeva che, dopo aver dato scarso appoggio al settore con poche iniziative di sostegno economico (giusto per nove mesi lo sconto del 2% sulle imposte, a fronte però di spese certe per le licenze Covid-19 e i vari adeguamenti), lo Stato almeno pensasse a promuovere la destinazione per riportare i visitatori in Kenya. Ma per adesso non sembra proprio voler andare in questa direzione.

TAGS: turismo kenyafondi kenyaripresa kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Lunedì 18 gennaio nella sala convegni dell’Ocean Beach Resort di Malindi si ...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi prosegue il suo processo di restyiling in attesa del ritorno del turismo: quello locale di...

LEGGI L'ARTICOLO

Flavio Briatore ha deciso di vendere il suo prestigioso resort-Spa Lion In The Sun a Malindi.
L'annuncio è arrivato durante una conferenza stampa del suo manager Philip Chai, che è anche il direttore dell'associazione degli hotelier della costa nord keniana. Dichiarazione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un intervento chiaro, diretto e senza fronzoli quello dell'Ambasciatore d'Italia in Kenya al Business Forum di Malindi.
Il primo rappresentante del Governo Italiano in Kenya ha voluto conoscere in prima persona la realtà dei connazionali malindini e le reali possibilità...

LEGGI TUTTO

Non facciamoci illusioni, particolarmente noi italiani conosciamo i politici e il "politichese", ma la dichiarazione del Governatore della Contea di Kilifi Amason Jeffah Kingi è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la pressione esercitata dall'associazione degli imprenditori del Turismo di Malindi e Watamu, ieri mattina finalmente si sono visti gli operai della Municipalità di Malindi con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il lancio del brand "Make It Kenya", con l'anteprima italiana all'Expo di Milano e la cerimonia ufficiale settimana scorsa a Nairobi, lo ha confermato: tra i tour operator mondiali e l'imprenditoria turistica sta tornando la fiducia sul "prodotto Kenya".

LEGGI TUTTO

L’istruzione in Kenya è pronta a ripartire, anche prima dei termini fissati lo scorso luglio, nel ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya Tourist Board e il Kenya Wildlife Service lavoreranno a braccetto da qui all'immediato post-elezioni per promuovere il turismo nei luoghi incontaminati del Kenya e nelle località più ambite dal turismo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"E'una notizia molto positiva quella che riguarda l'adeguamento dell'aeroporto di Malindi ai voli lungo raggio e che conferma il lavoro svolto in questi anni dal governo per avere uno scalo nel posto in Kenya tra i piu graditi agli italiani.
Sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Fatuma Freedom Prezioso non ce l'ha fatta. 
E' spirata ieri notte a Mombasa, dove si era recata per l'ennesima visita di controllo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La prima mossa economica del nuovo Governo keniota è per la scuola.
Sia quella dell'obbligo, sia quella superiore.
La "Primary School", che sono elementari e medie insieme secondo il sistema inglese 8-4-4, in Kenya è gratuita ma ci sono diverse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il grande progetto agricolo della valle del fiume Galana, nell'entroterra di Malindi, non è...

LEGGI L'ARTICOLO

Riaprire ora gli hotel e anche i ristoranti è inutile, questo il parere della maggior parte degli ...

LEGGI L'ARTICOLO

Tra i progetti che il Ministero del Turismo intende lanciare per migliorare l'appeal e i servizi della costa nord del Kenya, c'è anche la strada asfaltata che unirebbe Malindi a Watamu, via Parco Marino e Mayungu. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Piogge permettendo, i lavori di allargamento e si spera asfaltatura del tratto costiero Malindi-Watamu, proseguiranno da entrambi i lati.
Dopo avervi riferito...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO