Ultime notizie

ELEZIONI ITALIA

Italiani d'Africa per il Senato: Sandro Fratini

Pensioni, sanità e impresa nel suo programma

01-09-2022 di Freddie del Curatolo

Anche per il Senato, come per la Camera, gli italiani residenti nel continente africano hanno la possibilità di votare per un connazionale che ci vive ed è pronto a fare anche i loro interessi specifici, oltre a quelli dell’intera ripartizione che comprende Asia, Oceania e Antartide.
Si tratta di Sandro Fratini, anconetano da oltre vent’anni residente a Tunisi, consulente aziendale specializzato nello sviluppo delle relazioni economiche e rapporti commerciali tra società italiane ed estere ed esperto di cooperazione internazionale. Fratini ha dedicato la sua vita personale e professionale al fianco delle comunità italiane all’estero, creando in questi anni solidi network con l’Italia.

A livello politico, è Presidente del Comites di Tunisi e delegato Asia, Africa, Oceania e Antartide del Partito Democratico, di cui presiede la Commissione Ricerca e Internazionalizzazione.
Malindikenya.net lo ha intervistato in prossimità delle elezioni nazionali del 25 settembre.

Fratini, il Continente Africano può rappresentare una delle risorse fondamentali per le imprese dell'occidente. A differenza del grande blocco Usa-Cina e di altre nazioni europee, l'Italia non ne ha ancora compreso potenziale e opportunità. Cosa si può e si dovrebbe fare per incentivare gli investimenti italiani in Africa?
“Siamo consapevoli che lo sviluppo economico e sociale dei Paesi dell’Africa costituisce un interesse comune. E’ interesse dell’Italia e dell’Europa evitare l’impoverimento e lo spopolamento dell’Africa. Occorre quindi sviluppare una strategia di investimento di lungo respiro.
E' prioritario investire nel settore della formazione, soltanto in questo modo si può dare un concreto aiuto ai tanti giovani senza lavoro e in cerca di occupazione, ponendo freno ai fenomeni migratori di massa che sottraggono le risorse più preziose ai Paesi africani di origine. Con questa prospettiva, occorre predisporre un piano che sostenga e incentivi gli investimenti da parte delle aziende italiane in Africa. Ritengo fondamentale che, nel piano di sostegno, sia previsto il finanziamento della formazione del personale, ivi incluso l'insegnamento della lingua italiana. L’obiettivo di fondo che dà il senso a questo programma è: Produrre in Africa per l’Africa”.
Paesi come ad esempio il Kenya, una delle economie trainanti dell'Africa subsahariana, offrono soluzioni in diversi settori, dall'agroalimentare al turismo, dal tessile alle filiere lattiero-casearie. E' possibile pensare a finanziamenti degli Istituti di Commercio, dei Comites ed altri organi per fiere, workshop ed altre iniziative per sviluppare e incentivare il "Made in Italy" in maniera reciproca?
Occorre rendere più efficienti gli strumenti già esistenti e rendere più accessibili le risorse a disposizione, implementare e migliorare le diverse forme di finanziamento erogate da Simest, la società che supporta la crescita delle imprese italiane nel mondo, per iniziative commerciali e industriali. Un ruolo prezioso e propulsivo sicuramente va svolto dai Comites, che da anni attendono una vera e propria riforma, per la quale mi impegno in prima persona. Non è da trascurare, altresì, il ruolo delle Camere di Commercio Miste, la cui valorizzazione è parte integrante e fondamentale del mio programma”.
I residenti in Kenya, come quelli di altri stati africani, attendono da anni di veder eliminata la doppia imposizione fiscale che grava ad esempio sulle loro pensioni. Leggiamo che è una delle priorità del suo programma. Come intende agire?
“Per eliminare la doppia imposizione fiscale, occorre concludere accordi bilaterali tra l’Italia e gli altri Stati. Alcuni sono già esistenti, altri sono ancora da stipulare. Mi impegno affinché il Governo italiano stipuli, in tempi brevi e certi, accordi bilaterali con i Paesi dell’area dell’Est Africa. Sarà mia cura promuovere tale programma e vigilare sui tempi e modalità di attuazione, dandone opportuna informazione ai cittadini italiani”.
Un aspetto importante del suo impegno per gli italiani all’estero è quello per la salute. Quali sono le sue idee per migliorare l’assistenza sanitaria per i suoi connazionali?
Garantire il diritto alla salute ai cittadini italiani iscritti all’AIRE è uno degli obiettivi prioritari e urgenti. L'assistenza sanitaria per chi si reca in Italia deve essere assicurata al di là dei casi urgenti, attraverso il ripristino della tessera sanitaria. Inoltre, è necessario garantire ad ogni cittadino uniformità e parità di trattamento sanitario, indipendentemente dalla Regione di provenienza. Occorre assicurare forme di assistenza temporanea che copra tutto il periodo di rientro in Italia. Si dovrà promuovere la stipula di polizze sanitarie a favore degli iscritti AIRE e dei loro familiari, con apposite convenzioni patrocinate dalle associazioni italiane presenti sui territori”.
Un’ultima domanda. E' mai stato in Kenya o in Est Africa?
“Non ho ancora avuto il piacere di visitare il Kenya ma se verrò eletto sarà uno dei Paesi che intendo visitare. Con ciò mi limito ad esprimere un auspicio, ma il mio intendimento di occuparmi dei cittadini di questo splendido Paese è una certezza. Africa, Asia, senza tralasciare l’Oceania, saranno al centro della mia agenda politica”.
TAGS: politicaelezioni italiamontecitoriosenatocomites

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Non è mai facile, quando si parla di Malindi, definire quella degli italiani una “comunità”. La storia ...

LEGGI L'ARTICOLO

Aziende italiane in Kenya in promozione al Village Market di Nairobi.
L’evento, volto alla promozione e alla valorizzazione dell’Italia in Kenya, è organizzato dal COMITES sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia in Kenya e vi possono prendere parte tutti operatori economici, associazioni...

LEGGI TUTTO

E' schermaglia politica in Kenya sulla data annunciata lunedì dalla commissione elettorale IEBC delle nuove elezioni.
Martedì 17 ottobre, data indicata dopo l'annullamento della Corte Suprema, è stata decisa dalla IEBC in anticipo sui tempi massimi previsti (si potrebbe andare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da un'approfondita e quotidiana lettura della situazione politica attuale in Kenya, emerge sicuramente un quadro confuso e di difficile interpretazione di quel che potrebbe accadere il 26 ottobre, giorno delle nuove elezioni presidenziali. Ma anche immediatamente prima e subito dopo.

Domani, sabato 4 giugno  nella food court del centro commerciale Village Market di Gigiri, si inaugura l'expo "Italian...

LEGGI L'ARTICOLO

Manca una settimana all’Expo enogastronomico italiano, l’iniziativa promossa e organizzata dal Comites...

LEGGI L'ARTICOLO

Un pranzo con musica per incontrarsi tra italiani in Kenya, organizzato da Comites, il Comitato degli Italiani all'Estero (organo consultativo dell'Ambasciata d'Italia in Kenya).

LEGGI TUTTO

E’ ufficiale, dopo il vecchio, storico leader dell’ex opposizione e perdente seriale Raila Odinga ora...

LEGGI L'ARTICOLO

Finalmente la monumentale scultura eretta dai prigionieri italiani in Kenya vicino al campo di Ndarugu in...

LEGGI L'ARTICOLO

Le nuove elezioni del Kenya si svolgeranno martedì 17 ottobre.
Lo ha deciso la Commissione Elettorale IEBC, la stessa che è stata chiamata in causa dalla Corte Suprema del Kenya per non aver condotto le votazioni dello scorso otto agosto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’Ambasciata d’Italia in Kenya ha comunicato ai residenti all'estero le opzioni di voto in Italia o dal Kenya per...

LEGGI L'ARTICOLO

Proseguiamo con gli aggiornamenti della situazione politica keniana durante il progressivo avvicinamento alle prossime...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

Alla scadenza dei termini per presentare ricorso contro i risultati delle elezioni dello scorso 9 agosto che...

LEGGI L'ARTICOLO

Uhuru Kenyatta sarebbe confermato Presidente della Repubblica del Kenya.
Questo dice il più recente sondaggio dell'agenzia specializzata IPSOS, che segnala il leader del partito di Governo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Grande interesse e buona partecipazione per la tre giorni di Expo italiana organizzata dal Comitato degli Italiani all'Estero a...

LEGGI L'ARTICOLO

Due giorni di promozione italiana al Village Market di Nairobi, con la giornata inaugurale alla presenza...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO