Ultime notizie

SOCIETA'

Onorevole keniano, ci pensa lei a ripulire?

Ambientalisti in campo contro i manifesti-spazzatura

30-08-2022 di Freddie del Curatolo

Il Kenya negli ultimi anni ha dimostrato di essere una democrazia. La sua classe politica, non sempre incline a schiettezza e onestà, ha sperimentato e sta sperimentando tuttora l’indipendenza della magistratura e i cittadini stanno imparando a confrontare la loro presunta libertà con i privilegi della classe al potere.
Non solo, anche certe storture dell'ego smisurato di chi pensa di avere la faccia giusta per amministrare la "res publica", simili a quanto da sempre siamo abituati a vedere in Italia (almeno dal "vota Antonio La Trippa" di Totò) sono arrivate desolantemente anche qui.
Sui social e su alcuni media, ad esempio, in questi giorni è polemica da parte di tanti keniani e di quasi tutte le associazioni ambientaliste e della società civile, per come i candidati alle recenti elezioni hanno deturpato paesaggi, strade, palazzi ed anche strutture pubbliche, con i loro manifesti elettorali appiccicati ovunque.
“Sono molti i politici che ancora guardano i kenioti dai manifesti elettorali affissi sui muri, sui pali dell'elettricità e sui ponti pedonali, molto tempo dopo che le elezioni si sono concluse.

Dalle grandi città alle frazioni rurali, i manifesti sono affissi su negozi, cancelli di proprietà, strade, vie e persino alberi - scrive la giornalista Mactilda Mbenywe sulle colonne dello Standard - La spazzatura dei manifesti elettorali diventa una minaccia ambientale”.
Nel 2013 la corsa alle comode poltrone del parlamento non risparmiò nemmeno gli alberi sacri, le grandi anime della natura africana. Lo storico baobab del lungomare di Malindi fu imbrattato con scritte gialle inneggianti ad un partito della costa, quelli sulla strada per Mombasa si erano riempiti di facce e nomi di chi senza alcun rispetto chiedeva un voto molto poco “pulito”.

Dal 2011 è stata resa effettiva una legge che impone ai candidati di depositare una somma di denaro, rimborsabile dopo la rimozione dei manifesti a seguito di un'elezione. Quanti lo hanno fatto? Quanti saranno perseguiti?
Patrick Odhiambo, di Ecologia Senza Frontiere, ha dichiarato che i manifesti elettorali finiscono in spazi aperti e in discarica perché il Kenya non dispone di un adeguato meccanismo di riciclaggio per gestire i rifiuti.

Una ventata d’ottimismo arriva dal neo Governatore di Nairobi Johnson Sakaja che con altri politici eletti, senatori deputati e consiglieri di contea, si sono uniti ai residenti del quartiere di Kilimani per ripulire la spazzatura elettorale sotto l’egida della Fondazione Kilimani Project e di Amnesty International Kenya.

A Malindi invece lo scempio si è compiuto e non è stato ancora cancellato, da parte degli stessi operatori ingaggiati dalla commissione elettorale che hanno pensato bene di incollare le liste elettorali della circoscrizione del centro sulle panchine dei giardinetti e sul tempietto che protegge il monumento all’eroina popolare Mekatilili Wa Menza. La prima donna a lottare affinché un giorno il Kenya potesse avere la democrazia.

FOTO GALLERY
TAGS: manifestielezionidemocraziapolitici

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

L'Ambasciatore degli Stati Uniti d'America in Kenya Robert Godec è intervenuto a mezzo stampa sulle prossime elezioni presidenziali in Kenya.
"Non abbiamo un candidato preferenziale - ha detto Godec alla stampa keniana - per noi è importante che il nuovo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Raila Odinga ha chiesto ai suoi elettori di non andare a votare domani, e di dire ai propri amici e parenti di fare lo stesso.
"Ma evitate di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Corte Suprema del Kenya ha accolto il ricorso dell'Opposizione rappresentata dall'Alleanza Nasa e dal suo candidato presidente Raila Odinga, annullando il risultato delle elezioni nazionali.
Ciò rappresenta un fatto senza precedenti in una Repubblica del Continente africano.
I giudici della Corte,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mondo piange un gigante della pace, un diplomatico dalla vocazione all’umanità.
Per il Kenya è semplicemente l’uomo che ha evitato una guerra civile, ha messo la parola fine a un eccidio senza precedenti per la Repubblica del Kenya e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Di quanto i keniani amino le "public holiday", ovvero le feste nazionali, abbiamo già parlato più volte su questo portale.
E' di ieri la notizia che il Governo ha proclamato per martedì prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una lezione di democrazia per tutta l'Africa e per il mondo intero.
Così è stata definita la decisione della Corte Suprema del Kenya dai membri dell'alleanza politica NASA, che si è vista accogliere poche ore fa il ricorso presentato contro...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Venti tra le più importanti Ambasciate straniere presenti in Kenya hanno sottoscritto e reso pubblico ieri un comunicato riguardo alle prossime elezioni di dopodomani.
Letto dal massimo diplomatico...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ecco il discorso del confermato Presidente della Repubblica del Kenya, non appena ricevuta l'investitura ufficiale dal chairman della Commissione Elettorale Wafula Chebukati.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Commissione Elettorale del Kenya ha appena annunciato al Boma's Center di Nairobi che i risultati della ripetizione delle elezioni dello scorso 8 agosto saranno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Solo giornalisti senza etica professionale, senza passione per il loro mestiere e in completa malafede possono titolare, come ha fatto "Repubblica" ieri, "Kenya nel caos". In prima pagina, ovviamente, quando nell'articolo interno si parlava di una sentenza storica e di democrazia,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Durante l’anno di pandemia, i due grandi “vicini di casa” del Kenya, che di fatto costituiscono ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dichiarazione sulla sentenza della Corte suprema riguardo alle elezioni presidenziali in Kenya
A seguito delle elezioni generali dello scorso otto agosto 2017 che hanno dichiarato vincitore il Presidente in carica, l'opposizione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Entro questo fine settimana si saprà qualcosa di definitivo sul futuro politico del Kenya.
Le elezioni dell'otto agosto hanno lasciato lo strascico del ricorso presentato alla Corte Suprema dall'opposizione, rappresentata dall'alleanza NASA e dal suo candidato premier Raila Odinga.
Odinga...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya si è rimesso in moto, con tutti i suoi problemi, dopo la settimana di attesa per i risultati delle...

LEGGI L'ARTICOLO

Oggi lunedì 6 ottobre a mezzanotte scadranno i termini per la presentazione di un eventuale ricorso alla rielezione di Uhuru Kenyatta quale Presidente della Repubblica del Kenya.
Lo stabilisce...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tutti in attesa dei risultati, come se annunciare un presidente piuttosto che l’altro possa cambiare...

LEGGI L'ARTICOLO