Editoriali

TURISMO

Il Kenya chiama, l'Italia rischia di richiudere

Ancora poche speranze per il turismo nostrano

15-02-2021 di Freddie del Curatolo

Mentre il Kenya riattiva contatti con i suoi principali partner per il turismo internazionale ed invita le compagnie aeree e quelle di charter a ripristinare i voli diretti, l’Italia sembra nuovamente di fronte al  rischio di chiusura totale delle frontiere.
Questa nuova settimana inizia con la solita incertezza sull’asse Italia-Kenya, tra aspettative, speranze (come da Ministro...) e paradossi.
Proprio qualche giorno fa il nuovo Presidente del Consiglio Mario Draghi aveva dato un segnale di ottimismo per la ripresa del settore, riaprendo dopo oltre un decennio il Ministero del Turismo (fino a ieri accorpato ai Beni Culturali e allo Spettacolo) ed affidandolo al leghista Massimo Garavaglia.
Dopo questa mossa, ci si attenderebbe un nuovo DPCM conciliante anche sui viaggi all’estero. Da tempo c’è anche in caldo, proprio dal versante leghista, un’interpellanza parlamentare per regolamentare le uscite oltre l’area Schengen per turismo. Si tratterebbe di capire perché così tanti Paesi, indiscriminatamente, sono stati inseriti nella fascia “E”, che comprende nazioni già aperte e preparate a ricevere viaggiatori con tampone o vaccino, e allo stesso tempo zone in cui nessuno andrebbe mai in vacanza o poco avvezze a ricevere stranieri, Paesi “caldi” e pericolosi.
Mentre tra le zone accessibili risultano Nazioni ancora chiuse del tutto o perlomeno all’Italia.
Ma proprio quando si potrebbe fare luce su queste incongruenze, ecco che dal Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Sanità italiano e da Walter Ricciardi, consigliere del Ministro ancora in carica Speranza, arrivano richieste di lockdown totale al proprio superiore e di conseguenza al Governo Draghi.
Ricciardi, come hanno battuto le agenzie di stampa domenica 14 febbraio, chiede un lockdown immediato, intenso e limitato nel tempo.
“Il lockdown totale – ha spiegato Ricciardi – potrà funzionare solo se accompagnato da una ripresa dei test e del tracciamento quando i casi saranno meno di 50 per 100 mila e da una vaccinazione a tutto spiano. Funzionerà solo se si perseguono queste tre cose insieme”.
D’accordo anche il CTS per cui non ci sono per adesso le condizioni per togliere ancora alcuna restrizione, comprese le riaperture degli impianti sciistici, ad esempio.
Così restano ancora tanti dubbi per la progressiva riapertura del turismo italiano in Kenya, mentre piano piano l’estate africana trascorre con gli hotel semivuoti, i parchi e le riserve dei safari frequentate soprattutto da turisti dell’Est Europeo e da sparuti viaggiatori “fai da te” e le destinazioni di vacanza più amate dagli italiani, come Malindi e Watamu, con le solite (peraltro gradite, ma non sufficienti a far girare l’economia) facce.
Sempre più difficile sperare in un’amnistia prima di Pasqua, ormai è tutto rimandato a metà luglio quando i voli charter e i tour operator vorrebbero ritornare ad una parvenza di normalità, mentre la compagnia Kenya Airways ha già annunciato che vorrebbe ripartire a giugno con il Roma-Nairobi e anche Turkish Airlines con l’Istanbul-Mombasa e le varie coincidenze con il nostro Paese.

TAGS: turismo kenyaitaliani kenyariapertura kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La notizia della trattativa tra il Ministero del Turismo italiano e il Governo per ottenere...

LEGGI L'ARTICOLO

Grande risposta collettiva di tutti gli amanti del Kenya, dei lavoratori del settore del turismo, keniani...

LEGGI L'ARTICOLO

Clicca sul file allegato per scaricare e leggere il protocollo del Ministero del Turismo del Kenya...

LEGGI TUTTO

Presto dovrebbe esserci un comunicato ufficiale del Governo keniano su una riapertura parziale...

LEGGI L'ARTICOLO

A colpi di poche centinaia di dosi alla settimana non si può fare molto per vaccinare più cittadini...

LEGGI L'ARTICOLO

Con la riapertura delle frontiere aeree internazionali, pur con restrizioni e oggettive difficoltà, il ...

LEGGI L'ARTICOLO

Vacanze nei resort del Kenya a Natale? Turismo di massa ma anche di repeaters che ...

LEGGI L'ARTICOLO

The New Normal, “La nuova normalità”. Con questo motto il Ministro del Turismo ...

LEGGI L'ARTICOLO

In tredici anni di attività del Portale degli Italiani in Kenya e nella relativamente breve vita delle...

LEGGI L'ARTICOLO

Un’ottima notizia per chi vuole recarsi in Kenya a partire dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Comitato degli Italiani all'Estero del Kenya (Co.Mi.Tes Kenya) invita tutti i connazionali alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Chiunque lavori nel settore del turismo e in attività rivolte a visitatori si potrà vaccinare anche se non...

LEGGI L'ARTICOLO

Sabato 1 agosto, come preannunciato dal Presidente Uhuru Kenyatta lo scorso 6 luglio e confermato ...

LEGGI L'ARTICOLO

"Stiamo lavorando al collegamento diretto tra l'aeroporto di Malpensa e quello di Malindi". 
Una dichiarazione forte, importante, perché arriva direttamente da Phyllis Kandie, Ministro del Turismo del Kenya. 

LEGGI TUTTO

Questa volta la parola "fine" è stata scritta, anzi forgiata sulle saracinesche che sono state saldate e lucchettate.
Il supermercato Nakumatt, all'interno del centro commerciale Oasis di Malindi, ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Aumentano i casi, si sfiorano i 400 positivi in sole 24 ore e adesso la riapertura del Paese e dei ...

LEGGI L'ARTICOLO