Ultime notizie

LUTTO

Ciao Dino, pioniere di Malindi dal cuore leggero

51 anni di Kenya, dalla San Marco ai tramonti al bar

06-09-2021 di Freddie del Curatolo

Nella Malindi dei pionieri, che non fu solo quella di amanti della caccia grossa e avventurieri o di eccentrici viaggiatori, ma anche quella dei professionisti, tecnici o anche manovali al seguito dell’ingegner Luigi Broglio nella creazione del primo centro spaziale italiano in Africa, Dino Lesa occuperà sempre un posto speciale.
Che non è né un olimpo da vip, né tanto meno un palmeto di misteri, intrighi, vicende piccanti, splendori o miserie ed altri risvolti che creano spesso le sceneggiature ideali per la storia degli italiani in Kenya.
Dino avrà sempre il suo posto a sedere in un bar davanti al mare, di quelli speciali in cui si incontrano persone semplici e genuine che, in ogni angolo di mondo, saprebbero donarti la stessa serenità, il medesimo modo garbato e leggero di porsi e avrebbero sempre qualcosa da raccontare.
Dino Lesa, friulano di nascita e di cuore, ci ha lasciato nei giorni scorsi a 88 anni, di cui 51 passati in Kenya.
Arrivato alla fine degli anni Sessanta subito dopo l’apertura della base San Marco a Ngomeni, era il classico manutentore che sapeva fare di tutto. Da elettricista a idraulico, da costruttore a meccanico, non c’era problema che per lui non fosse risolvibile e se ci si metteva di mezzo l’Africa, sapeva bene come rimediare e al limite, come non crucciarsi troppo.
Una birretta (white cap, la sua preferita) al Baobab Bar, davanti all’oceano indiano, all’ora del tramonto e qualche amico con cui ironizzare un po’ su tutto.
E quante coppie di birre abbiamo fatto tintinnare insieme, come anime danzanti davanti alle onde di Vasco da Gama. Dino mi raccontava di come il mare arrivasse dove oggi c’è la strada e come quella fosse la musica migliore che il Baobab potesse garantire.
Poi fiorivano mille altri aneddoti, mentre costruiva il forno a legna della mia pizzeria o si occupava della casa di uno dei tanti connazionali che si fidavano di lui.
Aneddoti che facevano seguito a quelli conditi con la risata sempre pronta e accompagnati dalle favolose insalate con la cicoria del suo orto che impreziosiva cene tra amici, di cui tanti sono andati prima di lui.
Aveva fatto a tempo a festeggiare l’ottantesimo compleanno, prima che i figli lo convincessero a tornare in Italia. A Roma, tra i propri cari ha trascorso i suoi ultimi anni con la stessa pacatezza che lo ha sempre accompagnato, senza mai dimenticare i suoi giorni buoni a Malindi. Buoni, come il suo cuore e il suo carattere. Una malattia lenta e inesorabile, ma fortunatamente rispettosa di una persona come lui, lo ha portato via “pole pole”.
La white cap di questa sera al calar del sole è tutta per te.
Anzi, come preferiresti tu, tutta per noi.
A Federica, Flavio e alle loro famiglie un grande abbraccio.

TAGS: italiani kenyaricordo kenyalutto kenyasan marco kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Sarà officiata da Padre Orazio alla S.Anthony Cathedral di Malindi, oggi 24 febbraio 2017 alle 16, la messa in ricordo di Marco Vancini, l'imprenditore italiano ed ex console onorario di Malindi scomparso due anni fa in un tragico incidente stradale...

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 

LEGGI TUTTO

Parla con il singhiozzo, il giovane Jordan Gaetano, figlio di Ennio Grasso scomparso...

LEGGI L'ARTICOLO

Terza puntata della felicissima rassegna "Io conosco il canto dell'Africa", un successo di pubblico e applausi nei primi due giovedì al Baby Marrow di Malindi.
Dopo Frank Sinatra ed Ernest Hemingway, giovedì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Come quando abbandoni l’Africa, magari dolorosamente solo perché la vita ti porta altrove, l’Africa...

LEGGI L'ARTICOLO

Da diversi anni sono istruttore subacqueo e la mia passione per il mare e per i viaggi mi ha portato a immergermi in molte parti del mondo.
Il mio arrivo in Kenya, 6 anni fa, è stato quasi casuale. 
Non era...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Sarà proiettato in anteprima a Malindi martedì 7 novembre il documentario del regista Giampaolo Montesanto "Italiani in Kenya".
La proiezione andrà in scena alle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' ufficiale: Malindi ha un nuovo Console Onorario Italiano. 
E' Ivan Del Prete, 43 anni, connazionale residente a Malindi dal 1997 e già da tempo attivo volontariamente nel garantire la sicurezza ai nostri connazionali a Malindi, Watamu e Mambrui. 

LEGGI TUTTO

COMUNICATO STAMPA 
Ci volevano due artisti in esilio volontario, il...

GUARDA IL VIDEO

LIBRI KENYA

Sognavo L'Africa - Kuki Gallman

Mondadori

di Leni Frau

Kuki Gallmann aveva “una storia da raccontare”.
Questo romanzo è la sua storia.
Italiana, di Treviso, si trasferisce nel 1972 in Kenya con il secondo marito Paolo e il figlio Emanuele.
In un grandissimo ranch a Laikipia costruirà la sua nuova...

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE

E' il Kenya la nazione più colpita dal lutto internazionale dopo lo schianto al suolo del Boeing 737 MAX della...

LEGGI L'ARTICOLO

Al Baby Marrow si celebra l'otto marzo, festa della donna, con il ritorno in scena del pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi.
Dal suo repertorio di brani e standard italiani ed internazionali, il musicista che per tutta la stagione si è...

Può la storia degli italiani in Kenya essere racchiusa in una serata di racconti e canzoni?
L'unico che forse può provarci è Freddie del Curatolo, scrittore performer e direttore del portale malindikenya.net, con la preziosa collaborazione del Maestro Marco "Sbringo"...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Un altro triste lutto coinvolge un connazionale che ha vissuto a Malindi.
La...

LEGGI L'ARTICOLO

Proseguono i giovedì in musica del Baby Marrow che abbinano la bravura, la classe e l'esperienza del Maestro italiano Marco "Sbringo" Bigi, polistrumentista con l'eccellenza sui tasti bianchi e neri, con talenti locali.

LEGGI TUTTO

La sezione keniana del Comitato degli Italiani all'Estero (Co.Mi.Tes Kenya) si apre ancor più ai connazionali e per...

LEGGI L'ARTICOLO