Ultime notizie

NEWS

Via ai lavori del più incredibile museo in Kenya

Ngaren è progettato da Libeskind e organizzato da Richard Leakey

26-10-2020 di Freddie del Curatolo

Inizieranno alla fine dell’anno i lavori di costruzione del più importante museo sull’evoluzione umana in Africa. Il progetto, disegnato dal famoso architetto Daniel Libeskind, che ha ricostruito il Word Trade Center di New York dopo il crollo delle torri gemelle, era stato presentato due anni fa e malindikenya.net ne aveva parlato qui.
Ora tutto è pronto perché il committente, ovvero il famoso paleoantropologo e conservazionista Richard Leakey, insieme con la moglie Maeve, ha messo a disposizione 300 acri nella regione del Kajiado, e più precisamente a Loodariak, per poter erigere quello che sarà un vero polo d’attrazione per ricercatori, studenti, appassionati e turisti di tutto il mondo.
Il “Museo del Genere Umano”, chiamato Ngaren in onore del primo ominide apparso nel Turkana, ha ricevuto 8 miliardi di scellini di finanziamento.
Al suo interno, oltre a sale multimediali e stanze didattiche, saranno conservate centinaia di fossili frutto dei ritrovamenti in Kenya ed Etiopia da parte della famiglia Leakey e saranno trasferite anche altri importanti testimonianze dal Museo di Storia Naturale di Nairobi.
"Il museo di Ngaren rappresenta una celebrazione dell'inizio di tutta l'umanità, della vita e della sua incredibile biodiversità – ha detto Leakey, annunciando l’inizio della costruzione de museo che vedrà la luce nel 2026 - È dedicato all'educazione dell'umanità sul nostro passato comune e racconta la storia dei nostre antenati e tutto il nostro epico viaggio evolutivo”.
Ngaren è stato sviluppato in collaborazione con il Naturalis Biodiversity Center Museum and Research in Olanda e sarà la prima struttura interamente digitale dell'Africa ad esporre dinosauri africani di dimensioni reali.
La struttura, che avrà anche una sezione dedicata all’arte preistorica e antica in Africa, ospiterà il museo, le istituzioni partner, un ristorante, sale conferenze e un piccolo anfiteatro per  eventi sociali, aziendali e familiari.
Ngaren potrà vantare fino a due milioni di anni di storia umana e le origini dell'universo - dall'evoluzione alla biodiversità, alla sovrappopolazione, alla guerra, alle malattie e ai cambiamenti climatici, fino alla scoperta e all'esplorazione.
Leakey, 75 anni di cui gran parte spesi per ricerche sul territorio keniano ma anche fondatore del Kenya Wildlife Service (Interessantissimo il suo libro autobiografico "La Natura in Pericolo" di cui potete leggere qui), è salito all’onore delle cronache dell’antropologia per il ritrovamento del cosiddetto “Turkana Boy” e per questo ha in mente anche un secondo museo, sulle rive del lago tra Kenya ed Etiopia.
"In qualche modo pensiamo che, in quanto esseri umani, noi siamo una creazione speciale. Così distruggiamo le api che sprecano la loro capacità di impollinare le piante, distruggiamo le piante stesse aumentando così le temperature e ottenendo cibo sempre meno sano e nutriente e inquiniamo i nostri oceani facendo crollare la loro intera catena alimentare – spiega lo studioso – questo museo è per affermare la grandezza del nostro Pianeta e la sua storia, rispetto alla nostra mortalità”.

TAGS: storia kenyamusei kenyapreistoria kenyaarcheologia kenyaantropologia kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Le potenzialità del Kenya nel campo della ricerca archeologia sono note, anche se soprattutto si tratta di quelle di terra, collegate soprattutto agli importanti ritrovamenti che riguardano nostri proto-antenati nella zona del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' un grande giorno per l'archeologia marina keniana.
A Malindi sono arrivati tre esperti di fondali italiani: il sovraintendente del Mare della Regione Sicilia Sebastiano Tusa e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono iniziati i lavori di costruzione di un muro di protezione per il sito culturale e turistico più famoso...

LEGGI E GUARDA

Maxwell e Mystick, due dei ragazzi dell'ormai ex scuola calcio Genoa di Malindi, possono continuare ad usufruire delle migliori condizioni scolastiche grazie anche all'aiuto della società sportiva ligure Volley Genova VGP. 

LEGGI TUTTO

Malindi potrebbe essere una delle mete più importanti dell'Africa per l'archeologia marina.
Nei fondali al largo della costa nord del kenya sono nascosti segreti di oltre 2000 anni di storia.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avevamo già lanciato l’allarme tempo fa, ma ora la situazione si fa davvero pesante: il pilastro di ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Un intoppo per il via libera alla costruzione del discusso grattacielo di 61 piani "Palm Exotjca Higrise" a Watamu.
Dopo la ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Grazie anche alla consulenza di Malindikenya.net, il progetto di fortificazione per salvare le rocce del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà un museo unico al mondo, quello che uno dei più famosi e celebrati architetti e designer internazionali, Daniel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi cerca la sua identità di destinazione d'interesse non solo turistico, ma anche di richiamo internazionale per associazioni, organizzazioni, ricercatori, aziende che investono in settori paralleli e che comunque...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Kenya Alberto Pieri, nella storica e affascinante cornice di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Quella che riguarda l'Africa, e in particolare il Kenya, non è una bibliografia facile.
Oltre a fregiarsi di innumerevoli titoli, come è normale per un argomento così vasto i cui primi scritti (diari di viaggio e di commercio) si perdono nell'anno...

Il chitarrista Paolo Maria Palmitessa suona questo pomeriggio nel cortile adiacente al Museo Nazionale di Malindi, davanti alla sede della Malindi Museum Society, in un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalla stagione turistica entrante in Kenya si potrà tornare ad ammirare con più facilità i rinoceronti anche nel Parco Nazionale dello Tsavo, e precisamente nel Rhino Sanctuary dello Tsavo East...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tornano per la quarta settimana di seguito gli animali di Freddie e Sbringo al Baby Marrow di...

LEGGI L'ARTICOLO

L'evento organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura domani sera a Malindi avrà come ospite d'onore l'Ambasciatore d'Italia a Nairobi Mauro Massoni.
Al Museo Nazionale della cittadina, dietro Uhuru Garden, verrà infatti inaugurata la mostra "Immersions" che mette a confronto l'archeologia marina...

LEGGI TUTTO