Editoriali

EDITORIALE

Sorpresa! Tornano di moda i pacchetti vacanze in Kenya

L'importante è sapere che è una destinazione speciale

21-04-2022 di Freddie del Curatolo

I numeri sono più che lusinghieri e gli agenti di viaggio confermano che non solo la ripresa del turismo internazionale è iniziata, ma c’è ben più entusiasmo che timore da parte degli italiani che dopo 2 anni di pandemia si sono visti piovere nell’Europa dell’est una guerra vera e propria, un’invasione come mai si era visto in occidente (quella dei paesi dell’ex Jugoslavia ha sempre avuto i crismi, dolorosi e tremendi, di una guerra civile etnica e non ha mai toccato interessi o evocato rischi per noi).
Così insieme alla fiducia di volare verso l’Africa, torna anche una vecchia abitudine dei nostri connazionali, corroborata dal bisogno di sentirsi sicuri, protetti e coccolati: il pacchetto vacanze nei villaggi turistici. Già nel 2019, prima della crisi pandemica, gli esperti di turismo avevano quasi celebrato il “de profundis” a questo tipo di viaggi organizzati, a quella che definivano una forma ormai vetusta di vacanza, i villaggi da all-inclusive e magari anche con l’animazione e altre formule per privilegiare il divertimento e il relax all’interno delle strutture, piuttosto che il viaggio, l’avventura e l’inventarsi itinerari o trovare alloggi indipendenti.
Nessuno poteva prevedere che lockdown e precarietà del mondo portassero tanta gente, specialmente le famiglie, a riconsiderare la vacanza sicura in un resort.
In questo senso le destinazioni di mare come quelle della costa keniana (così come Zanzibar, ovviamente) sono privilegiate. Intanto molti hotel, specialmente a Watamu, sono già preparati a gestire questo genere di turisti. Poi hanno tutto quel che cercano all’estero: le belle spiagge e il bel mare, staff e non solo che parlano la nostra lingua, la cucina all’italiana con bontà del luogo come la frutta tropicale e i crostacei a portata di portafogli...insomma, si rischia di ricadere volentieri nel clichet che ha accompagnato per un trentennio la vita e l’economia della costa nord keniana.
Nel recente passato, con la visione di chi vorrebbe che un viaggiatore scegliesse il Kenya per quello che rappresenta a livello di natura, paesaggi, tradizioni e quel po’ di snobismo di chi conosce certe meraviglie che i turisti da resort raramente frequentano, abbiamo sognato e cercato un afflusso diverso, selezionato, dovendoci poi accontentare di altra clientela non sempre soddisfacente o del pur salvifico turismo locale che però, sentendosi a casa propria, non sempre esalta quelle che sono le virtù del paese che vorremmo promuovere.
Quindi se ripresa sarà, accontentiamoci per adesso del ritorno del “tutto compreso”, di chi avrà capito tutto, ma continuiamo a consigliare specialmente a chi si approccia con il Kenya, di informarsi sempre nella maniera più completa e farsi l’idea che questo paese offre davvero qualcosa di speciale che tutte le altre destinazioni del mondo non hanno: a prezzi tutto sommato accettabili la possibilità,ad esempio, di viversi un safari a poco più di un’ora di distanza dalla propria camera d’albergo, un’esperienza che in tanti possono permettersi una volta o due nella vita e che rimarrà per sempre impressa nella memoria. Oppure quella di scoprire il meraviglioso habitat naturale delle mangrovie con un’escursione in barca particolare. Per non parlare dello stupore che si proverà a visitare i villaggi locali, bere acqua da una noce di cocco appena presa da una palma e così via.
Se siete turisti da charter e vacanza organizzata, karibu! Benvenuti come si dice qui, ma mi raccomando, vivetevi il Kenya e non solo un resort, per quanto paradisiaco ed accogliente, da incasellare nella collezione insieme ad altre mete vacanziere del mondo.

TAGS: vacanze kenyacharter kenyaresort kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Ogni giorno che passa i collegamenti tra Kenya e Italia diventano sempre più difficoltosi, tra compagnie che riducono...

LEGGI L'ARTICOLO

Il probabile prolungamento dello stato di emergenza in Italia con la quasi certezza che dopo il 15...

LEGGI L'ARTICOLO

Il rammarico è che quest'anno i turisti avrebbero potuto essere molti di più, se solo le compagnie aeree ci avessero creduto maggiormente.
Non solo quelle del cosiddetto "turismo domestico", che hanno lasciato a casa almeno 400 persone da Natale ad...

LEGGI TUTTO

Voli charter da Milano tutti pieni dalla scorsa settimana. 
Così la compagnia Blue Panorama dopo sei anni è tornata a volare su Mombasa.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nella giornata di oggi è arrivata la risposta della compagnia aerea di charter Neos alla sospensione dei...

LEGGI L'ARTICOLO

Tour operator, voli charter e compagnie aeree di linea sono pronti: la nuova stagione turistica della costa del kenya partirà regolarmente come l'anno scorso e non sono previsti ritardi né tagli ai voli.
Meridiana dovrebbe aprire le danze per la...

LEGGI TUTTO

Watamu non può aspettare il ritorno dei charter italiani e ci prova decisamente con il turismo...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli italiani non sono più presenti come negli anni passati e soprattutto hanno ridotto la loro...

LEGGI L'ARTICOLO

Il presente prossimo del turismo nella Kilifi County è sicuramente la ricca Nairobi. Le classi emergenti e le famiglie benestanti della Capitale sono in aumento e l'aeroporto di Malindi può smistare molti keniani durante gli weekend, i mesi di vacanze...

LEGGI TUTTO

All'indomani delle dichiarazioni su Malindi e Watamu di Roger Jones, responsabile dell'agenzia ingaggiata dal Ministero del Turismo keniano per rilanciare il settore, gli imprenditori italiani della Contea di Kilifi ci hanno contattato, hanno scritto in privato o sulle nostre pagine...

LEGGI TUTTO

Dopo la riapertura prima delle vacanze di Natale e Capodanno, che ha registrato il ritorno di clienti keniani, italiani...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala ha comunicato l'estensione degli incentivi ai voli charter provenienti dall'Europa che atterrano a Mombasa.
L'iniziativa è stata intrapresa due anni fa per...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche i charter europei della compagnia anglo-tedesca TUI hanno deciso di sospendere i propri...

LEGGI L'ARTICOLO

La stagione che è già andata oltre le più rosee aspettative, per il turismo in Kenya, sarà buona almeno fino alla settimana di Pasqua.
Queste sono le previsioni confutate guardando le prenotazioni alberghiere e soprattutto quelle dei tanti bed&breakfast, alloggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi torna al Getaway Tourism Fair, la fiera turistica che ogni anno si tiene in questo periodo al...

LEGGI L'ARTICOLO

La notizia era già arrivata con l'acquisizione da parte del colosso del trasporto aereo Qatar Airways da parte di Air Italy e di conseguenza Meridiana Fly, che comunque....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO