Personaggi

PERSONAGGI

Gianni Maitan, il mago della fotografia naturalistica a Malindi

INNAMORATO DEL KENYA, TRA IL SUO B&B DI LUSSO E I SAFARI

04-08-2015 di redazione

Ha iniziato acquistando una villa, poi l'ha trasformata in un Luxury Bed & Breakfast (Nyumba Ya Mbuyu) e ora è diventata anche la "scusa" per andare e venire da Malindi. Dopo 30 anni d'Africa, Gianni Maitan, imprenditore veneto e mago della fotografia naturalistica, ha scelto il Kenya come prima casa. 
Dal "buen retiro sulla costa", organizza i suoi safari fotografici in tutto il Continente, come quelli che hanno prodotto scatti e immagini ormai famose in tutto il mondo e che gli sono valse importanti premi internazionali (con otto coppe del mondo di Foto Naturalistica), e sono state raccolte in pubblicazioni di grande pregio, come "Parchi Africani", edito da Giorgio Mondadori, e il seguito "Meravigliosi Parchi Africani", pubblicato da Sassi Editore. "Ho girato tutte le riserve del Continente Nero - racconta Maitan - al ritmo di due o tre viaggi all'anno in più di un quarto di secolo. 
Ora con la mia scelta di una permanenza più lunga a Malindi, i viaggi sono ancora di più e in ognuno ci scappa sempre un nuovo safari". Fotografo per passione, oggi si divide completamente tra l'arte dell'immagine e la sua professione originaria, quella di titolare di una delle aziende leader nella produzione di macchine per la lavorazione delle pelli ovine e caprine. La sua prossima pubblicazione si intitolerà "Moving" e sarà un compendio di immagini di animali catturati nei loro movimenti abituali. 
"Proprio per focalizzare l'attenzione su questo aspetto - spiega Maitan - ho deciso di fotografare in bianco e nero. Oggi si tende a trasformare molto lo scatto originale avvalendosi della tecnologia in fase di postproduzione, ma io do ancora moltissima importanza all'immagine colta e tendo a fare moltissimi scatti, per scegliere quello perfetto e modificarlo il meno possibile". Il perfezionismo del grande fotografo d'Africa si nota anche nel suo splendido Bed & Breakfast a Casuarina. 
"Nyumba ya Mbuyu" è curato in ogni minimo particolare e invita a un tuffo nella natura africana fin dall'ingresso nel giardino, all'ombra dei baobab secolari. Ovviamente un soggiorno a "Nyumba ya Mbuyu" può essere abbinato a un safari, non solo fotografico, indimenticabile.

TAGS: Gianni MaitanMaitan MalindiFotografia MalindiFoto KenyaNyumba Ya Mbuyu

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Gli scatti africani e kenioti del grande fotografo naturalista italiano Gianni Maitan diventano eleganti borse da viaggio in pelle, in una linea unica di lusso creata dallo stesso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quando il turismo da safari può salvare gli animali. 
I nostri "Amici dello Tsavo" questa volta durante una delle loro escursioni con i clienti appassionati, hanno fatto salvare un cucciolo di leone rimasto impigliato al collo in un cavo d'acciaio...

LEGGI TUTTO

Sono già due le aziende internazionali che allevano coccodrilli presi lungo il fiume Galana, nell'entroterra di Malindi, per poi ammazzarli e vendere la pelle e in seconda istanza, la carne. 
Nel Paese della protezione degli animali da savana, il coccodrillo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

LISTA ATTIVITA' DI KILIFI, WATAMU E MALINDI CHE SI PROMUOVONO SU INTERNET (sui siti Booking.com, Airbnb o altri, o ancora con siti propri o pagine social)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sospiro di sollievo per i tanti malindini che credono ancora alle leggende e che non vogliono che i baobab, che rappresentano le anime dei cari defunti, vengano tagliati.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Aveva l’aplomb, il portamento e l’eleganza di un navigato cameriere.
Le attenzioni, la...

LEGGI L'ARTICOLO

Un incendio di vaste proporzioni, quello divampato nella tarda mattinata di oggi nella zona residenziale di Casuarina a...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà che vivendo all'estero, o passandovi la maggior parte dell'anno, si cade meno nella trappola della partigianeria a tutti i costi.
Sarà che a Malindi e Watamu gli italiani si sentono tutti uguali e se litigano, lo fanno per altre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E’ di un fotografo italiano la più bella foto nel Maasai Mara del 2020.
Paolo ...

LEGGI L'ARTICOLO

Le tendenze del turismo sulla costa keniana dicono chiaramente che a Malindi conviene aprire o gestire piccole e curate soluzioni alberghiere, sul genere di ville o boutique resort con poche camere, curati e in zone tranquille.
E' il caso...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Voleva scattare una fotografia ravvicinata all'elefante che si stava abbeverando sulla riva del Galana e ha commesso l'errore di avvicinarsi troppo all'animale. 
Così è morto ieri mattina Ferdinando "Nando" Mocciola, lodigiano sessantaseienne, villeggiante italiano molto conosciuto a Malindi.
Nando era...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Galeotto fu il volontariato a Chakama, con la Onlus Africa Milele. 
Per Antonio Di Guida, fiorentino di 24 anni, laureato in design industriale e appassionato di cucina e fotografia e viaggi, il primo viaggio in Africa nel 2013 ,significava soprattutto...

LEGGI TUTTO

Viene un momento in cui bisogna guardarsi dentro e capire cosa si vuole veramente dalla vita.
A me questo momento è capitato dopo un viaggio in Africa, precisamente in Kenya.
Ho detto allo specchio che non era più il caso...

LEGGI TUTTO

La scuola calcio di Malindikenya.net prosegue la sua avventura, grazie all'aiuto dei primi italiani che si stanno appassionando al percorso dei nostri ragazzini della periferia di Malindi.
Durante il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO