Ultime notizie

LUTTO

Ciao Carla, Nonna della Malindi italiana

Una persona speciale a cui abbiamo voluto bene

02-12-2021 di Freddie del Curatolo

La Malindi italiana ha perso la sua Nonna.
Nonna con la N maiuscola e nel senso più alto della parola, non solo perché Carla Cristina era una vera matriarca, amata da tre generazioni e particolarmente di donne, fino ad arrivare ai bisnipoti, ma perché era la nonna italiana che tutti vorrebbero avere avuto: schietta, generosa, forte e a volte decisa ma sempre conciliante e con un cuore così grande che spesso si schermiva e con il suo umorismo tagliente, diretto, tanto milanese (e ve lo dice chi all’ombra della Madunina ci è nato…) non te le mandava a dire, ma sempre con il sorriso e con la voglia propositiva di imbastire una conversazione, di dare la sua visione delle cose ed aspettarsi un contraddittorio.
Proprio quel grande cuore “fatto a modo suo” e forgiato da una vita “meravigliosa” come era solita raccontarla, ha deciso di fermarsi in poche ore nella sua oasi malindina in riva al mare, circondata da alcuni dei suoi affetti più cari, perché sarebbe stato difficile averli tutti lì vicino, tra nipoti, sorelle e figli acquisiti dal suo sconfinato piacere a condividere. La sua adorata “Maricri” prima di tutto e l’inseparabile "seconda figlia" Giò.
Carla ha salutato tutti alla veneranda età di 94 anni, mentre già preparava una delle abituali cene con amiche e amici e stava già programmando il novantacinquesimo per il 28 dicembre, con una festa non meno allegra e sognante di quella per le sue 90 primavere, che in tanti ancora ricordano.
Perché a Malindi sono tanti i connazionali che hanno sempre invidiato la sua lucidità, il mai domo entusiasmo, la voglia di godersela senza pensare al tempo che passa. Tanti hanno incontrato il suo sorriso e i suoi occhi vivaci ad una qualche festa, inagurazione, ad una serata frizzante e leggera di quelle che Malindi sa sempre offrire. Ma anche semplicemente in riva all'oceano indiano, a ora di pranzo davanti a pesce fresco e un bicchiere di vino bianco. 
Il Kenya era nel suo destino, fin da quando tanti anni fa era venuta a trovare il fratello che aveva aperto un’attività a Lamu, sull’isola di Manda. Poi era stata la figlia Maria Cristina a trasferirsi a Malindi e dopo un po’ di tempo Carla aveva deciso di trasferirsi in quello che per lei era “un luogo magico, come nessun altro” come era solita dire.
Era sorprendente come, quando cenavamo insieme o veniva a trovarci (per un periodo, tassativamente una sera sì e una no) nel nostro ristorante sul mare, ci ritrovassimo a ridere di gusto e spontaneamente, sia che si parlasse della Milano di un tempo o di quando era stata eletta Miss, sia che si prendessero in giro certe abitudini o pose grottesche degli italiani della costa keniana.
Mancherà la sua verve, la sua naturale eleganza, il suo piglio e la ciliegina finale di sdrammatizzare sempre su tutto. Sei stata davvero la nostra nonna malindina preferita, Carla. Un abbraccio a Cristina e alla grande famiglia che sua mamma continuerà a governare saggiamente dall’alto.
 

TAGS: nonna kenyaitaliani malindilutto kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

L’alunna più anziana del mondo, la keniana Priscilla Sitienei detta “Gogo” (nonnina in dialetto Nandi) ci ha lasciati...

LEGGI L'ARTICOLO

LIBRI KENYA

Sognavo L'Africa - Kuki Gallman

Mondadori

di Leni Frau

Kuki Gallmann aveva “una storia da raccontare”.
Questo romanzo è la sua storia.
Italiana, di Treviso, si trasferisce nel 1972 in Kenya con il secondo marito Paolo e il figlio Emanuele.
In un grandissimo ranch a Laikipia costruirà la sua nuova...

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE

E' il Kenya la nazione più colpita dal lutto internazionale dopo lo schianto al suolo del Boeing 737 MAX della...

LEGGI L'ARTICOLO

A quasi 90 anni era diventata una celebrità non solo in Kenya.
La sua...

LEGGI L'ARTICOLO

Un altro triste lutto coinvolge un connazionale che ha vissuto a Malindi.
La...

LEGGI L'ARTICOLO

Ho arrivato a Malindi qualche quattro anni fa e mi avevo subito innamorato.
No che non avessi innamorato anche prima, qualche volta. In Italia.
Quando stavo ragazzo mi avevo innamorato della mia compagna di classe Amelia, ma lei ci piaceva...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un grave lutto avvolge la comunità italiana di Malindi, ci ha lasciato uno dei decani della "colonia" italiana.
Il costruttore bresciano Renato Marini. Logorato da una lunga malattia, si è spento nella sua casa dietro il Galana Center, una delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Africa accadono delle cose che mai avresti potuto immaginare.
Eppure, in Africa, ricevi lezioni di vita che non dimenticherai mai.
Voi come andavate a scuola? 
Mio figlio aveva una bicicletta per andare a scuola. 

LEGGI TUTTO

L'ultimo caso risale a pochi giorni fa: un'intera famiglia ha rischiato di morire, dopo un'intossicazione da amanite bianche simili a prataioli, provenienti dal  Monte Elgon. La nonna li aveva cucinati per tutti e serviti insieme al classico ugali. Polenta e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Come quando abbandoni l’Africa, magari dolorosamente solo perché la vita ti porta altrove, l’Africa...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi è un'isola per ora felice, benché ormai nessuno può dirsi tranquillo in quasi nessun angolo di mondo, grazie a coloro che fomentano guerre di interessi mascherandole da dispute ideologiche o religiose.
Il Festival Multiculturale che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Secondo ed ultimo giorno di Barack Obama nella sua terra d'origine, patria del padre e della nonna Sarah.
L'ex Presidente degli Stati Uniti ha incontrato a Kogelo l'ormai ex...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se Hansel e Gretel fossero stati bambini giriama non avrebbero trovato nel bush una casetta di zucchero, ma una bella...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Il Kenya perde il primo grande conservazionista del suo paese, il keniano di origine britannica Richard...

LEGGI L'ARTICOLO

Questa non se l'aspettava nessuno.
Se n'era parlato, e...

LEGGI L'ARTICOLO

Nel 2018 il Ministero degli Interni e della Sicurezza Nazionale del Kenya ha vietato in tutto il paese le...

LEGGI L'ARTICOLO