Ultime notizie

LUTTO

Addio a Mama Sarah, la nonna di Obama

In tarda età era diventata un personaggio non solo in Kenya

29-03-2021 di redazione

A quasi 90 anni era diventata una celebrità non solo in Kenya.
La sua modesta casa nel villaggio di Kogelo, non lontano dalle sponde del Lago Vittoria, era trasformata in una sorta di museo vivente, quello di Mama Sarah che accoglieva turisti, curiosi nazionali e stranieri con un sorriso e una tazza di té. Inevitabilmente intorno ne era nato un piccolo business, con biglietto d’ingresso e visita guidata ai luoghi natii del figlio che a sua volta avrebbe avuto il figlio mezzo keniano più famoso del mondo.
Mama Sarah Obama, nonna del primo presidente di colore degli Stati Uniti d’America Barack, non è riuscita a coronare l’ultimo sogno, quello della festa dei cento anni in cui il nipote adorato che le ha cambiato gli ultimi anni di vita sarebbe tornato ad omaggiarla.
Le renderanno tributo invece i concittadini di Kogelo, per i quali grazie alla fondazione aperta dal nipote, ha dato vita a molte opere sociali, tra costruzione di strutture sanitarie, una scuola, progetti agricoli e strade.
E’ spirata all’ospedale Oginga Odinga di Kisumu all’età di 99 anni per complicazioni sorte dopo un ricovero (non si sa ancora se c’entra il Covid-19).
Barack Obama era venuto a trovarla a Kogelo nel luglio 2018 ma aveva un rapporto di grande affetto per nonna Sarah, considerata più di quanto era stato per suo padre il vero legame con le sue radici africane, quelle keniane dell’etnia luo di cui Sarah, a suo dire, gli aveva insegnato un po’ di parole.
Era la quarta moglie del commerciante Houssein Onyango Obama, e madre di Barack Houssein Obama, il padre di Barack emigrato negli USA.
Date anche le restrizioni della pandemia, sarà quasi impossibile che l’ex Presidente americano possa presenziare al suo funerale, al quale oltretutto saranno ammesse meno di 15 persone (ma davvero avverrà così, per una celebrità della zona?) e non migliaia come sarebbe sicuramente stato.

TAGS: obama kenyakogelo kenyanonna kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Secondo ed ultimo giorno di Barack Obama nella sua terra d'origine, patria del padre e della nonna Sarah.
L'ex Presidente degli Stati Uniti ha incontrato a Kogelo l'ormai ex...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya c’è chi ama andare oltre il safari tradizionale e ha la passione, l’entusiasmo e la competenza per proporre sorprendenti variazioni sul tema e mete inusuali tutte da vivere.
Le guide creative e professionali di Kenya Safari Explorer  sono...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

E arrivò la prima telefonata del Presidente americano Donald Trump al collega keniano Uhuru Kenyatta.
A un mese e mezzo dall'insediamento alla Casa Bianca e nel pieno di meeting e attuazione del suo piano di Governo, il leader degli USA ha...

LEGGI TUTTO

Ho arrivato a Malindi qualche quattro anni fa e mi avevo subito innamorato.
No che non avessi innamorato anche prima, qualche volta. In Italia.
Quando stavo ragazzo mi avevo innamorato della mia compagna di classe Amelia, ma lei ci piaceva...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Africa accadono delle cose che mai avresti potuto immaginare.
Eppure, in Africa, ricevi lezioni di vita che non dimenticherai mai.
Voi come andavate a scuola? 
Mio figlio aveva una bicicletta per andare a scuola. 

LEGGI TUTTO

Oggi il Kenya va alle urne, concludendo con un foglio e una matita il percorso pre-elettorale più estenuante che il Paese ricordi.
La sensazione è che dopo tanta legna preparata per ardere e dopo tante sfide verbali e colpi bassi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ultimo caso risale a pochi giorni fa: un'intera famiglia ha rischiato di morire, dopo un'intossicazione da amanite bianche simili a prataioli, provenienti dal  Monte Elgon. La nonna li aveva cucinati per tutti e serviti insieme al classico ugali. Polenta e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è tra le nazioni partecipanti al World Travel Tourism Council Global Summit (Wttc) di...

LEGGI L'ARTICOLO

Se Hansel e Gretel fossero stati bambini giriama non avrebbero trovato nel bush una casetta di zucchero, ma una bella capanna di merda secca.
Scommetto che non  sarebbero entrati a curiosare e probabilmente non si sarebbero messi nei guai con...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Cosa cambierà per il Kenya con la fine dell’era Trump e con il nuovo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden?
Innanzitutto ...

LEGGI L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Maggio 2009

Tutte le notizie del mese

di redazione

L'aeroporto di Malindi si rifà il trucco.
Cento milioni di scellini per migliorare l'aeroporto di Malindi. Lo stanziamento da parte del Governo e avvenuto grazie alle pressioni del parlamentare ed ex sindaco di Malindi Gideon Mung'aro, è stato annunciato ieri...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Non credo che i kenioti conoscano la filastrocca che mia nonna mi cantava da bambino: "piove, piove, la gatta non si muove, si accende la candela, si dice buona sera..." anche perché qui le candele costano e si consumano in...

LEGGI TUTTO

Ieri in Kenya si celebrava il Moi Day.
Secondo un'usanza antica come la giovane repubblica keniota, che ha più o meno l'età di Barack Obama, il compleanno dei presidenti equivale a una "national holiday".
Per fortuna (o no?) il Kenya...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Esattamente cinquant’anni fa, il 5 luglio 1969, il Kenya perdeva in...

LEGGI L'ARTICOLO

Se n'è andato proprio negli storici giorni in cui gli Stati Uniti sono tornati nella "sua" Cuba. Mentre Barack Obama, il Presidente con sangue keniano, metteva fine all'annoso embargo, rilanciando il turismo americano, il fondatore del Casinò di Malindi e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya tutti gli anni abbiamo due grandi migrazioni: quella di milioni di gnu ed altri grandi erbivori provenienti dalla Tanzania, e quella del buonsenso che migra chissà dove, nessuno lo sa, ma di sicuro verso luoghi lontani e misteriosi.
La...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO