Ultime notizie

TV

Country Queen, prima serie keniota su Netflix

Sempre più produzioni cinetelevisive scommettono sul Kenya

31-08-2022 di redazione

Amore, corruzione e miniere d’oro. La prima grande miniserie keniana sbarca su Netflix.
Si intitola “Country Queen” e racconta la storia di Akisa, una ragazza che ha lasciato il suo

villaggio rurale per abbracciare una nuova vita a Nairobi. Quando è costretta a tornare a casa per visitare il padre malato, però, scopre che una società mineraria ha trovato l'oro vicino al terreno della sua famiglia e minaccia di demolire la sua abitazione.

Netflix ha presentato la serie con un’anteprima lo scorso 15 luglio e il successo è stato immediato, tanto che la società di streaming mondiale ha rafforzato la produzione Kenya-Germania di questo progetto, che non è solo fiction ma affronta temi che caratterizzano il tessuto sociale africano.
«Il nostro Paese è in una fase di transizione critica dal punto di vista politico, sociale ed economico - ha affermato il produttore esecutivo di Country Queen, Vincent Mbaya - siamo così abituati a vedere personaggi di altre nazioni sui nostri schermi, quindi spero davvero che questa serie diventi una celebrazione di ciò che siamo, della nostra cultura, delle nostre lingue e delle nostre personalità”. Girata in inglese, swahili e in un mix di altre lingue locali, la serie presenta una protagonista femminile e racconta la vita di comuni kenioti che lottano contro il potere delle multinazionali e l'accaparramento delle terre. Esplora il Kenya urbano e rurale attraverso personaggi intrecciati dall'amore, dal tradimento e dal conflitto.

Le produzioni cinetelevisive in Kenya negli ultimi dieci anni hanno fatto passi da gigante e hanno trovato molti finanziamenti a livello europeo. Si tratta spesso di coproduzioni che hanno finalità sociali, educative legate all’intrattenimento, ma che portano a galla temi la cui diffusione in Kenya non è per nulla facile. Basti pensare al pluripremiato “Rafiki”, film sull’omosessualità (ancora grande tabù in Kenya) arrivato al Festival di Cannes ma censurato in patria. "Vogliamo mostrare, e non solo raccontare, il nostro impegno per far sì che le storie keniote trovino spazio su un palcoscenico globale", ha dichiarato Nkateko Mabaso, direttore delle licenze di Netflix in Africa. Netflix ha intensificato gli investimenti in film e serie televisive africane e all'inizio di quest'anno ha firmato un memorandum d'intesa con il Kenya per sviluppare il talento e la capacità produttiva del Paese.

TAGS: netflixcinema kenyatv kenyaproduzioni

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Si chiama Nderi Village, ma si potrebbe leggere “Cinecittà” o se preferite, “Kollywood”, dove la K...

LEGGI L'ARTICOLO

“Malindi e la costa keniana sono un luogo perfetto per fare cinema e lo abbiamo dimostrato con una ...

LEGGI L'ARTICOLO

Cosa avrà mio figlio più di quanto ho avuto io?
Più...

LEGGI LE PAROLE

Si terrà a dicembre 2018 la prima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Malindi.
L’idea, che era stata lanciata due anni fa in un incontro pubblico all'Ocean Beach Resort dall’Onorevole Dan Kazungu, parlamentare eletto nel distretto di Malindi e oggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per la prima volta la piattaforma online Netflix trasmetterà un film prodotto e realizzato...

LEGGI L'ARTICOLO

Per la prima volta in assoluto, un film keniano parteciperà al prestigioso festival di Cannes.
La kermesse francese, considerata...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un altro film keniano approda sulla piattaforma internazionale on-demand Netflix.
Si intitola...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'esplosione nei pressi di un fast-food e di un cinema, in una zona molto frequentato ai margini del CBD, la zona centrale di Nairobi.
L'ordigno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un reading con due famose attrici italiane di cinema e teatro per inaugurare al White Elephant il “Festival della...

LEGGI L'ARTICOLO

Ha interpretato il ruolo di un bracconiere senza scrupoli nella docufiction "Poacher", che ha fatto conoscere i...

LEGGI L'ARTICOLO

Una bella vacanza in Kenya per l'attrice di Hollywood Naomi Watts, tra Nairobi e la Rift Valley.
L'icona britannica, protagonista di "Mullholland Drive" e "King Kong" e della nuova serie Tv "Gipsy" su Netflix, si è concessa il meritato riposo dopo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se n'è andata, alla venerabile età di 88 anni, la "scenografa d'Africa" Eva Monley.
Il suo...

LEGGI L'ARTICOLO

Da un'inchiesta del World Bank Group, organismo di ricerca della Banca Mondiale, pubblicata sul sito doingbusiness.org, la Contea di Kilifi viene segnalata come una delle mete future più appetibili per il cosiddetto "Tourism Business", 

LEGGI TUTTO

Il Driftwood Club è uno degli approdi sicuri ed incantevoli di Malindi, dove si respira ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Domani, sabato 2 ottobre, a Malindi si torna ad incontrarsi nel segno della condivisione, dell’esposizione...

LEGGI L'ARTICOLO

Migliaia di derrate alimentari a rischio deperimento, consegne in ritardo che possono fermare produzioni...

LEGGI L'ARTICOLO