Ultime notizie

NEWS

Dramma Tsavo West, sesto devastante incendio

KWS e volontari non bastano più: pastori nel mirino

10-08-2020 di Leni Frau

Quasi ogni giorno un incendio, grande o piccolo, devasta un pezzo di Parco Nazionale dello Tsavo.
Questo è il triste resoconto delle ultime settimane nell’area di oltre 9 mila chilometri quadrati dello Tsavo Ovest, uno dei parchi nazionali più estesi del Kenya.
Già a fine luglio avevamo lanciato l’allarme, dopo che dal fuoco accesso da due pastorelli, nell’area delle Taita Hills, si era sviluppato un pauroso incendio che aveva bruciato circa 120 ettari di terreno al confine tra alcune riserve private e il Parco, mettendo in fuga migliaia di animali selvatici e distruggendo parecchia vegetazione, di cui buona parte funge da nutrimento per gli stessi animali.
Dopo le prime fiamme, altri quattro importanti incendi si sono succeduti, fino ad arrivare ai fuochi di sabato notte, nelle riserve di Mgeno e di Lumo.
Questa volta non è bastato il solito, lodevole, intervento delle squadre di organizzazioni non governative che si sono precipitate per spegnere le fiamme, supportando il lavoro del Kenya Wildlife Service. Così c’è stato un accorato appello del KWS e delle associazioni di conservancy dello Tsavo per un intervento appropriato da parte del Governo.
Più di 400 persone della contea di Taita Taveta sono state trasportate sulle scene in autobus per aiutare nell’emergenza. In precedenza alcune Trust e associazioni hanno raccolto e speso 20 milioni di scellini per salvare i terreni invasi dal fuoco.
Domenica è giunta sul posto anche l’aeronautica militare del Kenya, che pur con carenza di mezzi, ha cercato di domare le fiamme dall’akto, ma il fuoco continua ad imperversare.
Tra i principali colpevoli di questo sterminio ai danni della Natura ci sono proprio gli allevatori, e il KWS sta indagando sulle cause che hanno portato alle devastazioni, per capire se si tratta di incuria o ci possono essere interessi a fare tabula rasa della vegetazione. Da tempo lo Tsavo Ovest è preso di mira da pastori che si infilano illegalmente nella riserva per cercare acqua e pascoli per le loro mandrie. Di sicuro la mancanza del turismo dei safari non aiuta la situazione, perché con meno viavai c'è molto meno controllo sul territorio.

TAGS: incendio kenyatsavo ovest

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Un devastante incendio divampato questa notte sta distruggendo migliaia di acri di...

LEGGI L'ARTICOLO

Si affievolisce lentamente il grosso incendio divampato l’altra notte nella vasta area attorno...

LEGGI L'ARTICOLO

Un pauroso incendio sta avvolgendo da un'ora circa l'elegante zona residenziale di Casuarina a...

LEGGI L'ARTICOLO

Una villa di pregio nel quartiere residenziale malindino di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ranger Onorario del KWS.
Un riconoscimento ufficiale, arrivato nei giorni scorsi e pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale keniana.
Per Adriano Ghirardello si tratta di un importante riconoscimento arrivato a compendio di tanti anni di attività di assistenza, aiuto e coordinamento con...

LEGGI TUTTO

Oltre settanta ettari della splendida e incontaminata foresta di Aberdare, a sud dell'area di Kinangop, bruciano...

LEGGI L'ARTICOLO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

Un incendio divampato per cause ancora da accertare ha bruciato parte del  Breeze Point Hotel di Malindi, struttura gestita da un italiano, Paolo Da Fano e da una cittadina...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli sforzi fatti fino ad ora per garantire acqua agli animali del Parco Nazionale dello Tsavo e al suo ecosistema potrebbero non bastare.
La savana più vicina alla costa del Kenya rischia l’estinzione in 15 anni, se non si provvede...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un improvviso incendio è divampato in serata al Mombasa Hospital, la più antica e importante struttura...

LEGGI L'ARTICOLO

Un incendio improvviso propagatosi velocemente a causa del fortissimo vento di oggi, ha ridotto in cenere il resort malindino "Dorado Cottages", a Casuarina.
L'incendio sembrerebbe partito da

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se il grande incendio sul Monte Kenya che rischiava di fare grandissimi danni all'interno della...

LEGGI L'ARTICOLO

Una stagione fantastica per i safari in Kenya, e specialmente per i Parchi Nazionali di Tsavo Est e Ovest e dell'Amboseli.
Il direttore della Kenya Association of Hotelkeepers and Caterers...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il giorno dopo l'incendio che ha colpito la zona turistica di Casuarina a Malindi, si fa la conta dei danni.
Oltre al popolare e storico Dorado Cottages, gestito dal tour operator Viaggi di Atlantide, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Brucia la più alta montagna d’Africa, il Kilimanjaro è in fiamme da 16 ore per cause...

LEGGI L'ARTICOLO