Ultime notizie

SOCIALE

Fiorella Mannoia in Kenya per le donne

La cantante sostiene campagna contro le mutilazioni genitali

12-01-2020 di redazione

La cantante Fiorella Mannoia e il portavoce de I Sentinelli, Luca Paladini hanno scelto di seguire Amref in una delle aree più affascinanti e remote del Kenya. Dal 7 all'11 gennaio hanno fatto visita ai progetti di contrasto alle mutilazioni genitali femminili nella Contea Samburu.
Amref - come si legge nel sito Vita e viene riportato da Globalist.it - è impegnata in progetti di contrasto alla violenza di genere rappresentata dalle Mutilazioni Genitali Femminili (MGF) in Africa e in Italia. Le Mutilazioni Genitali Femminili rappresentano infatti un problema globale, che colpisce 200 milioni di bambine, ragazze e donne al mondo. In Africa Amref lavora da decenni sul tema e ha sviluppato strategie ed approcci efficaci, che oggi si rivelano preziosi e utili anche per l’Italia e l’Europa che stanno sviluppando risposte al fenomeno che riguarda oggi più di 500.000 donne e ragazze in Europa e 80.000 in Italia.
Attraverso gli sguardi e le parole di due attivisti, che da sempre si contraddistinguono per il loro impegno sui diritti umani, Amref racconta il problema in Africa, le sue cause e le risposte che un’organizzazione pienamente africana ha sviluppato affinché le soluzioni siano sostenibili, di lungo termine e soprattutto garantiscano l’ownership comunitaria: i cambiamenti non possono infatti avvenire se non sono profondamente radicati e guidati dalle comunità stesse. Il progetto in cui è inserito questo viaggio è sostenuto dall'Otto per Mille della Chiesa Valdese.
Fiorella Mannoia, straordinaria artista, ha dato la sua voce a canzoni storiche e immortali ma anche a battaglie sui diritti umani. Coraggiosa e senza filtri, è sempre in prima linea per gli altri. Storica amica e testimonial Amref.
Luca Paladini, visionario attivista sui diritti umani, fondatore e portavoce dei Sentinelli, è oggi una voce autorevole della società civile milanese. Ha contribuito alla costruzione della rete milanese People (di cui Amref è tra i promotori), protagonista di iniziative di grande impatto pubblico, in grado di dialogare sinergicamente con il Comune di Milano.

TAGS: amref kenyamannoia kenyamutilazioni kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Sono giorni importanti per il futuro di tante giovani donne delle tribù samburu del Kenya. Proprio a ridosso...

LEGGI L'ARTICOLO

Una grande serata di Gala quella allestita dalla Fondazione della principessa Charlene di Monaco in onore di AMREF e delle sue attività sociali in Africa e specialmente in Kenya. Una cena nella storica sala "Impero" dell'Hotel de Paris, per raccogliere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quattro o cinque mesi, ecco quanto durerà l’emergenza Coronavirus in Africa, secondo il CEO di Amref Health Africa, il ...

LEGGI L'ARTICOLO

Qui trovate tutti I laboratori del Kenya autorizzati attualmente ad effettuare tamponi PCR verificati ...

LEGGI L'ARTICOLO

Si fanno chiamare “The Restorers”, le restauratrici, sono cinque ragazze di Kisumu, studentesse...

LEGGI L'ARTICOLO

Ragazzine africane che con la forza di un sogno e con l’aiuto di chi ha letto nei loro sguardi, nella loro...

LEGGI L'ARTICOLO

In giorni di terribile siccità che stanno investendo specialmente le regioni a nord del Kenya, specialmente il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Canto del Kenya di oggi s’intitola “Nice Place” ed è un canto maasai.
Abbiamo ...

La “Nice Place” che la pandemia non fermerà - LEGGI LA STRISCIA QUOTIDIANA DI FREDDIE

Mentre il Presidente Uhuru Kenyatta ha deciso di prendersi altri due giorni di riflessione e ...

LEGGI L'ARTICOLO

“Se l’Africa non fosse donna, si chiamerebbe Africo”.
La battutaccia non è mia (per fortuna, ma ho fatto anche di peggio) ma di un...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

In una piccola manyatta del villaggio di Saku, nella Contea di Marsabit, una ragazza di diciassette anni ha salutato le sue caprette, i fratelli e il resto della numerosa famiglia.
Poi ha aperto una piccola...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Il Kenya usa anche la telefonia cellulare per creare consapevolezza di cosa sia il Coronavirus e come...

LEGGI L'ARTICOLO

Pensavo che Juliana avesse sedici o diciassette anni, il giorno in cui veniva tenuta a forza mentre una vecchia donna tagliava i ...

LEGGI TUTTA LA STORIA

A Nairobi arrivano i taxi elettrici finlandesi per combattere l’inquinamento e ridurre...

LEGGI L'ARTICOLO

Dal riciclo della plastica abbiamo visto scaturire oggetti utili, simpatici, inediti.
Ma che ripulendo la riserva del Maasai Mara dall’incuria del genere umano si potessero ricavare gioielli di rara bellezza e allo stesso tempo aiutare ragazze con grossi problemi sociali,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mondo della solidarietà e della cooperazione italiana in Kenya riparte da coordinamento e...

LEGGI L'ARTICOLO