Ultime notizie

NEWS

Il Kenya riparte più forte e pacifico

Timori e fake news superati, i problemi sono altri

19-08-2022 di Freddie del Curatolo

Il Kenya si è rimesso in moto, con tutti i suoi problemi, dopo la settimana di attesa per i risultati delle elezioni.
Ha ignorato le fake news, gli scontri inventati, le esagerazioni.
Ha ascoltato gli appelli alla pace e forse non aveva nemmeno tutto questo bisogno di ascoltarli. Qui, a differenza di altri paesi con più esperienza di democrazia e vita sociale, si è capaci di imparare ancora tanto dal recente passato.
Certo, il passato può anche condizionare: non si può negare che il timore di qualche tumulto, specialmente di chi ha un’attività aperta al pubblico a Nairobi o nel nord del Kenya, era tangibile.
Ed era anche giusto nell’eventualità che le proteste potessero degenerare, non farsi cogliere impreparati.

Molti però, e questo era anche il pensiero condiviso tra chi vive qui da tanti anni e tra colleghi, avevano già potuto notare come fosse cresciuto un disinteresse per la politica, a differenza (abissale) di 15 anni fa ma anche delle precedenti elezioni del 2017. L’alleanza dello storico leader dell’opposizione Raila Odinga con il suo ex avversario Uhuru Kenyatta aveva fatto il resto. Come si fa a restare paladini della povera gente sposando la causa del simbolo del potere?
Nonostante questo, comunque “baba” Odinga ha conquistato poche decine di migliaia di voti meno di William Ruto e adesso ricorrerà in tribunale.
Eppure, come abbiamo già avuto ampiamente modo di dire a parole e con video, anche il giorno della proclamazione del nuovo presidente e quello successivo dopo il comunicato di rigetto dei risultati da parte degli sconfitti, le proteste sono state minime, qualche dimostrazione che potrebbe accadere, in quei modi e luoghi, anche in un paese occidentale, e basta.
Ieri il comitato per la sicurezza nazionale ha esortato tutti i cittadini a riprendere le normali attività e le associazioni di categoria delle varie attività produttive del paese hanno ringraziato.
Non vedevano l’ora di rimboccarsi le maniche e tornare al lavoro, perché oggi come oggi anche l’Africa sta imparando che è l’unica maniera per cambiare la propria vita e che affidarsi ai politici difficilmente può dare risultati pari alla propria caparbietà e alla volontà di emergere.
Perché se è vero che in questo paese la povertà è immane, le diseguaglianze sociali sono abissali, la disoccupazione è altissima e servizi essenziali come sanità ed educazione sono deficitari, è pure un dato di fatto che quando non hai nulla e strisci nei bassifondi della dignità umana, non puoi che alzarti e provare a camminare ed è più facile trovare qualcuno nelle tue stesse condizioni a cui dare la mano per provarci insieme. Il Kenya si rimette in moto e con lui il turismo, che ha già sofferto e ha dovuto sperimentare in questi giorni due stati d’animo e la netta differenza tra la realtà e quello che i media internazionali hanno trasmesso. Si riparte! E’ già successo dopo periodi di veri problemi di ordine pubblico, figuriamoci se non siamo pronti a farlo dopo che non è successo niente.

TAGS: timorikenya riparteattivitàturismoelezioni

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

L'ufficio della Tourism Regulatory Authority di Malindi ci ha chiesto di diffondere la lista dei Bed & Breakfast, Boutique Hotel, case private o appartamenti che affittano tramite internet.
Le autorità...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I Ministeri degli Esteri dei Paesi i cui cittadini frequentano assiduamente il Kenya non hanno emesso alcun comunicato particolare in vista delle elezioni nazionali di agosto, segno che la situazione attuale non desta particolari timori.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I servizi segreti della Gran Bretagna vengono considerati i più attendibili del mondo, specialmente in Africa, continente di cui conoscono molto bene dinamiche e risvolti. Dopo anni di avvertenze e di timori, da questo mese finalmente tutta la costa del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da un'approfondita e quotidiana lettura della situazione politica attuale in Kenya, emerge sicuramente un quadro confuso e di difficile interpretazione di quel che potrebbe accadere il 26 ottobre, giorno delle nuove elezioni presidenziali. Ma anche immediatamente prima e subito dopo.

A dieci giorni dalle elezioni nazionali del 9 agosto, i cittadini keniani e i vari settori produttivi del paese sono più...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

Saranno elezioni tranquille quelle di agosto in Kenya?
Si può programmare...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya Tourist Board e il Kenya Wildlife Service lavoreranno a braccetto da qui all'immediato post-elezioni per promuovere il turismo nei luoghi incontaminati del Kenya e nelle località più ambite dal turismo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lo spettacolo della Grande Migrazione in Kenya vince alla grande sui timori di elezioni violente.
Almeno questo dicono le cifre che per agosto parlano di lodge pieni, agenzie di safari in fermento e grande afflusso previsto di turisti, provenienti da tutto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Corte Suprema del Kenya ha accolto il ricorso dell'Opposizione rappresentata dall'Alleanza Nasa e dal suo candidato presidente Raila Odinga, annullando il risultato delle elezioni nazionali.
Ciò rappresenta un fatto senza precedenti in una Repubblica del Continente africano.
I giudici della Corte,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ha scelto i festeggiamenti del Madaraka Day, il giorno della Costituzione, il Presidente del kenya Uhuru Kenyatta, per fare un annuncio tranquillizzante e di pace in vista delle prossime elezioni nazionali, previste per l'otto di agosto.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per chi risiede a Nairobi o in altre zone del Paese e sta aspettando con trepidazione la...

LEGGI L'ARTICOLO

Un segno di distensione nell'arroventato clima politico del Kenya, in vista del countdown verso le elezioni presidenziali del 26 ottobre prossimo.
L'alleanza NASA del candidato Raila Odinga, che formalmente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'Ambasciatore degli Stati Uniti d'America in Kenya Robert Godec è intervenuto a mezzo stampa sulle prossime elezioni presidenziali in Kenya.
"Non abbiamo un candidato preferenziale - ha detto Godec alla stampa keniana - per noi è importante che il nuovo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Saranno 150 mila i dipendenti delle forze dell'ordine nazionali chiamati a garantire la pace in vista delle prossime elezioni governative, previste per il prossimo 8 agosto. Gli agenti saranno utilizzati a partire dall'inizio ufficiale della campagna elettorale, fissato per il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Desidero esprimere la mia gratitudine a tutti gli amici e lettori italiani - troppi per riuscire a farlo individualmente - per l'ondata di solidarieta', affetto e amicizia che si e' riversata su di me e su mia flglia Sveva da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ha appena riaperto con la nuova gestione, come abbiamo annunciato precedentemente...

LEGGI L'ARTICOLO