Ultime notizie

NEWS

Kenya: lotta senza quartiere contro la pedofilia

Decine di arresti nei giorni scorsi in tutto il Paese

19-12-2018 di redazione

La lotta alla pedofilia in Kenya ormai è un dato di fatto, una decisa svolta del Governo sulla questione che non risparmia nessuno, né gli stranieri che un tempo venivano in Kenya considerandolo uno degli "eldorado" della prostituzione minorile, né tantomeno gli stessi keniani che, all'interno dei nuclei familiari e nelle situazioni quotidiane più impensabili continuano ad approfittare di giovani ragazze e anche ragazzini per le proprie bestiali esigenze.
Nell'ultimo mese sono stati almeno una decina i casi esemplari portati davanti al Giudice, che hanno trovato pronte pene frutto di processi per direttissima.
Alla Corte di Malindi sono stati inflitti 70 anni di reclusione (praticamente un ergastolo) ad un uomo di 50 anni che per tre anni ha abusato di una piccola vicina di casa, oggi quindicenne, fino a metterla addirittura incinta.
Da rilevare come sia stata un'associazione islamica per i diritti dei minori ad aver denunciato l'uomo, ed aver pagato grazie ad una raccolta di fondi dei membri dell'associazione, le spese per l'esame del DNA che ha rilevato che il vicino di casa, autoproclamatosi innocente, era il padre naturale del figlio nato da quel rapporto forzato, da stupri continui che avvenivano a casa sua. 
Secondo la famiglia, la ragazzina si recava ogni giorno a fare pulizie domestiche nella casa del vicino, retribuita con KShs. 20 (15 centesimi di euro).
Purtroppo quella frequentazione nascondeva ben altro.
Altri due uomini, rispettivamente di 40 e 52 anni, sono stati condannati all'ergastolo per altrettante violenze sessuali ripetute, nei giorni scorsi, a Nairobi e Nakuru.
Il vento sta cambiando e questo deve essere di monito per chi, dall'Europa, veniva in Kenya cercando sesso facile con minorenni.
Non è più il paradiso di perversi impuniti.

TAGS: violenza kenyasesso kenyaminorenni kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Prefetto della Contea di Kwale (Ukunda, Diani), ha reso noto che in vista delle prossime festività, il Governo del Kenya ha deciso di vietare ai bambini, minori di 14 anni, di passeggiare sulla spiaggia dopo le sei di sera.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una lodevole iniziativa per il Kenya arriva dall’Italia, e più precisamente dalla società calcistica AS...

LEGGI L'ARTICOLO

L'ennesima presa di coscienza in Kenya è arrivata quest'anno durante le sessioni di esami della scuola primaria: decine di ragazzine di 13-14 anni hanno dovuto disertare gli esami perché in stato di gravidanza avanzata. 
Da qui...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' un gruppo di donne italiane, capeggiato da Rita Valentini, ad organizzare a Malindi ogni anno il "Flash Mob" contro la violenza sulle donne, che si tiene in contemporanea nelle piazze di tutto il mondo.
Si tratta di una coreografia...

LEGGI TUTTO

Sono giorni importanti per il futuro di tante giovani donne delle tribù samburu del Kenya. Proprio a ridosso...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo keniano si prepara a stingere la morsa contro il fenomeno del turismo sessuale minorile in Kenya, in vista della prossima stagione estiva che coincide soprattutto con le vacanze dei cittadini keniani sulla costa (agosto, scuole chiuse così come...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche a Malindi mercoledì 14 febbraio va in scena il famoso ballo di solidarietà "One Billion Rising", contro lo sfruttamento delle donne, solidarietà contro il razzismo e contro il sessismo ancora presenti in tutto il mondo.
E' un gruppo di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gestori e proprietari dei locali della Contea di Kilifi che organizzano serate musicali, beach party, live music e discoteche si sono incontrati con ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un giro di vite nei locali notturni della costa keniana.
Lo ha deciso nei giorni scorsi il Capo della Polizia della regione costiera Nelson Marwa, che per prima cosa ha ordinato la chiusura di tutti gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le donne di Malindi non ammainano la loro bandiera e ogni anno fanno sentire forte la loro voce e battono i piedi sulla terra d'Africa liberando la loro ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Diminuiscono i tamponi, diminuiscono i casi.
Con i dati...

LEGGI L'ARTICOLO

Una notte di pioggia a Malindi, una madre disperata che forse cerca tardivamente di abortire e che partorisce in uno dei quartieri poveri della cittadina.
Un gesto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Cinque nuovi casi accertati di positività al virus Covid-19 nelle ultime 24 ore in Kenya e un decesso, avvenuto...

LEGGI L'ARTICOLO

E venne il giorno in cui Malindi registrò il primo caso di Covid-19.
Il Ministero...

LEGGI L'ARTICOLO

I numeri di ogni giorno ormai sono giusto numeri, ed è esercizio inutile sgranarli come un...

LEGGI L'ARTICOLO

Strutture sanitarie sempre più piene e con rischio di collasso, se una percentuale...

LEGGI L'ARTICOLO