Ultime notizie

VOLI

Non solo Turkish, altre compagnie a rischio su Mombasa

Qatar, KLM e Emirates in attesa, lettera aperta a Kenyatta

04-06-2022 di redazione

All’indomani dell’ammissione della compagnia di bandiera turca Turkish Airlines, con un comunicato che spiega i motivi della cancellazione di tutti i voli diretti da Istanbul a Mombasa fino al 29 ottobre 2022 (qui il nostro articolo sulla questione), l’industria turistica della costa keniana scende in campo e si dice molto preoccupata della situazione attuale che non permette anche ad altre linee aeree di accedere ad una politica “Open Sky”, ovvero avere la possibilità di programmare le proprie rotte verso l’Africa considerando anche l’aeroporto internazionale Moi di Mombasa.

Una situazione abbastanza paradossale, perché dopo aver archiviato il drammatico periodo della pandemia, il settore viaggi è in discreta ripresa e la richiesta per il Kenya è buona, anzi registrata dagli operatori come una delle più alte in assoluto, non solo del continente africano.
La scorsa settimana si è tenuto a Mombasa un vertice dei membri della Kenya Coast Association che hanno parlato della liberalizzazione delle licenze per Mombasa, argomento sul quale l’associazione di albergatori e imprenditori legati al turismo sta spingendo molto. A tal proposito hanno incontrato anche i dirigenti di Qatar Airways, Emirates e KLM che si sono detti pronti a volare sulla seconda città keniana.
Ieri uno degli esperti keniani del settore, personaggio influente e da sempre tra i più attivi nella Kenya Tourist Federation, Mohammed Hersi, ha indirizzato una lettera pubblica al Presidente Kenyatta per cercare di smuovere le acque partendo dal vertice.

“Mombasa in passato, grazie anche alla sua politica, era sostenuta dalle compagnie aeree e al nostro apice ricevevamo 37 charter a settimana, che poi si sono esauriti per vari motivi. Nel 2014/15 l'ondata di attentati terroristici ci ha danneggiato pesantemente e nel 2020 il Covid 19 è stato il colpo di grazia che ha mandato in tilt il turismo della costa del Kenya – scrive Hersi all’indirizzo di Kenyatta - Signor Presidente, dobbiamo ancora riprenderci da quella commozione. Siamo ben consapevoli di voler proteggere la nostra compagnia di bandiera e lo sosteniamo, ma di certo non a spese di altre attività legittime”.
I massimi esponenti del turismo locale sono della stessa opinione di Hersi, ovvero che non è certo il divieto di ingresso a Mombasa per altre compagnie a rendere Kenya Airways più forte, ma anzi la mancanza di concorrenza renderà comunque la destinazione molto più debole.
“Come si fa a sentire la mancanza di ciò che non si è mai avuto? - chiede Hersi - Quando mai Kenya Airways volerà in 20 città della Germania o in 10 città del Regno Unito o in 20 città del Nord America? Turkish airlines, che avrebbe dovuto riprendere e collegare Mombasa a oltre 320 città, è stata fermata. La politica di “Open Sky” ha risollevato le sorti di destinazioni come Durban e Cape Town in Sudafrica, perché allora negare Mombasa e la costa del Kenya?”

Hersi e le associazioni del turismo ricordano che la costa keniana vorrebbe riprendere a riempire oltre 40.000 posti letto sulla costa, da Shimoni a Lamu e nell’entroterra, dallo Tsavo a Taveta.

Il più influente manager del turismo costiero del Kenya chiude la sua lettera aperta con una metafora: “La nostra compagnia di bandiera si sta comportando come il proverbiale “Joka La Mdimu”, il serpente che si avvinghia all'albero di limoni più succoso ma non mangia il limone stesso. Signor Presidente, lei ha i poteri per permetterci di gustare il limone dell'albero di Mombasa. La prego, lo faccia”.

TAGS: volikenya coast tourism associationsettore turisticohersiopen sky

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

I turisti internazionali che avevano già prenotato le loro vacanze per Pasqua o nel mese di aprile, devono poter...

LEGGI L'ARTICOLO

Lo segnalano le associazioni degli albergatori ed anche il sito del TTG di Rimini.
Il turismo in Kenya sembra essere sulla via della rinascita. 

LEGGI TUTTO

Alla conferenza JABEIC 2019 sulla Blue Economy che si è conclusa ieri pomeriggio all’Ocean...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche i turisti polacchi si preparano a tornare sulla costa keniana con un volo charter alla...

LEGGI L'ARTICOLO

A causa delle forti piogge che da questa notte imperversano su Malindi e la costa keniana, i...

LEGGI L'ARTICOLO

Una breve chiacchierata a margine della presentazione della piattaforma digitale "This is Malindi" che promuoverà con tutti i mezzi internet la Contea di Kilifi. Destinazione che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha inferto un duro colpo al già martoriato comparto turistico del Paese, decidendo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è anche un luogo di benessere e il suo turismo trae risorse da questo aspetto.  
Le...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero del Turismo del Kenya si prepara ad istituire una Commissione Speciale che avrà il compito di controllare...

LEGGI L'ARTICOLO

"I cittadini del Paesi africani avranno il visto d'ingresso per il Kenya free".
L'annuncio è stato fatto da Kenyatta in persona, nel giorno del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna a sorridere il mercato vacanziero sulla costa keniana, soprattutto per quanto riguarda inglesi e tedeschi, e la Condor aggiunge un charter in più da Monaco di Baviera, dopo quello da Francoforte e Dusseldorf.
Tolti i veti, ricevute assicurazioni dalle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli albergatori, i businessman e le associazioni di categoria dei vari settori del turismo chiedono...

LEGGI L'ARTICOLO

E' pressing da più parti sul Governatore della Contea di Kilifi Amason Kingi per migliorare Malindi, dopo le dichiarazioni di qualche giorno da di Flavio Briatore, riprese da stampa e media nazionali.
Un fuoco...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Costa Nord del Kenya, da Magarini a Kilifi di nuovo in ambasce per la chiusura dei rubinetti dell'acqua da parte del Coast Water Service Board, che amministra la centrale idrica di Baricho da cui proviene la quasi totalità del rifornimento...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mentre l’aeroporto di Mombasa è in attesa degli scanner per la temperatura corporea che, secondo...

LEGGI L'ARTICOLO

Un keniano su due potrebbe avere già contratto il Covid-19. Dalle ricerche del Kenya Medical...

LEGGI L'ARTICOLO