Ultime notizie

SOCIALE

Ragazzi di slum keniani salvati dalla musica classica

Ghetto Classic vuole riprendere il cammino dopo la pandemia

14-05-2021 di redazione

Si chiama “Ghetto Classic” ed è la più inaspettata e improbabile scuola di musica classica che cerca di elevare i ragazzi di strada dello slum di Korogocho attraverso non solo il mondo delle note, ma la cosiddetta “musica colta” che da sempre è una prerogativa di classi sociali abbienti, specialmente in Kenya dove è inimmaginabile l’acquisto di strumenti musicali veri e propri, lo studio e anche l’insegnamento.
Invece nella chiesa di St. John a Korogocho, già da prima della pandemia, decine di bambini hanno trovato una via di fuga dalle angustie della baraccopoli imbracciando un violino, un violoncello o soffiando in un clarinetto o un oboe.
Merito di una fondazione locale finanziata tra gli altri dalla compagnia telefonica Safaricom, che ha iniziato un programma che ha coinvolto col tempo circa 600 ragazzini delle scuole primarie dei quartieri più disagiati Nairobi.
Come racconta il quotidiano Business Daily, oggi i giovanissimi studenti di Ghetto Classic hanno difficoltà a proseguire quella che per loro non è diventata solo una salvezza, ma anche una passione.
“Sono cresciuto nei bassifondi e quello era il mio unico mondo finché non ho preso in mano un violino – racconta Lameck Otieno, oggi diciannovenne, al quotidiano - mi ha aiutato a vedere un mondo diverso. Attualmente sto studiando architettura e anche la professione che vorrei intraprendere è stata ispirata dai miei concerti con Ghetto Classic, perché ho potuto visitare case che non avevo mai visto”.
Ma Lameck non vorrebbe abbandonare la musica che per sette anni è stata la sua compagna di adolescenza, facendolo crescere sotto molti aspetti. La pandemia in questo senso è stata un freno ad un viaggio formativo che si stava evolvendo, dalla musica classica verso gli studi e il sogno di poter cambiare anche la vita dei suoi coetanei che vivono negli slum.
“Ero un bambino problematico, ma la musica mi ha cambiato – racconta il violinista - Ora ho fissato i miei obiettivi. Vorrei entrare in politica per poter rappresentare la mia zona”.
La fondatrice di Ghetto Classic Elizabeth Njoroge, ha dato vita a questo sogno nel 2008.
Oggi è anche CEO della società “The Art of music” e ha esteso questo sistema anche alle città di Mombasa e Kiambu. Njoroge ammette che la strada per andare avanti non è agevole, ma gli obbiettivi raggiunti la spronano a continuare e porsi nuovi traguardi.
“Ghetto Classics oggi è molto più di un gruppo musicale – spiega a Business Daily - Ha trasformato la vita di molti giovani in Kenya. È una famiglia per tutti i giovani che cercano di cambiare la loro storia. Safaricom ha condiviso il nostro cammino e ci ha aiutato ad investire nel futuro dei nostri bambini”.
La Safaricom Youth Orchestra vede il 45% dei suoi studenti provenienti dalle scuole pubbliche, il 30% dal programma Ghetto Classics e il 25% dalle scuole private.
Alcuni dei suoi allievi hanno suonato davanti a Papa Francesco quando ha visitato Nairobi e durante le celebrazioni per il Jamhuri Day nel Palazzo Presidenziale. Stephen Kamau e Teddy Otieno, membri di Ghetto Classics sono stati invitati all'International Music Session negli Stati Uniti.
Un altro ragazzo musicista, Brian Kepher, ha fatto domanda per partecipare al concorso internazionale “Gustav Mahler International Conducting Competition” ed è stato invitato ad un’audizione al Conservatorio di Losanna in Svizzera.

(foto: facebook)

TAGS: musica kenyaslum kenyaclassica kenyaghetto kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Dopo un anno di assenza, torna a Malindi l'evento annuale di musica classica "Classic at the coast", con la performance dei musicisti del Conservatorio di Nairobi.
Anche quest'anno il ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Canto di oggi, Natale 2020, non è un canto ma una poesia, magari filastroccata sottovoce

NATALE NELLO SLUM - Leggi la striscia del nostro Direttore

Uno spaventoso incendio è divampato questa notte al Gikomba Market, il popolare mercato dei vestiti usati di Nairobi, appena fuori dal centro.
Le fiamme...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Olimpia Club di Casuarina a Malindi inaugura il mese di settembre a ritmo di musica e divertimento a cui sono abbinati i migliori prodotti della nostra Terra, mescolati con l'arte culinaria e la bontà della materia prima keniana.
Come...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Conservatorio di Musica di Nairobi, dopo un anno, sarà di nuovo a Malindi il prossimo venerdì 18 novembre, con tutti i suoi musicisti.
Il concerto si terrà presso il White Elephant Art & Creativity Lodge, a partire dalle 18:00. Il White Elephant...

LEGGI TUTTO

Un Ferragosto per tutti, con un occhio alle famiglie e ai loro ragazzini e ragazzine.
La cena di questa sera all'Olimpia Club di Malindi è una festa di buona cucina, musica dal vivo (con le canzoni italiane e internazionali di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

S'intitola "Dutch music from the theatre", il pomeriggio musical-teatrale che questo sabato inaugura gli eventi della Pro Guitar Academy di Malindi.
La scuola di musica voluta dal Maestro di chitarra Paolo Maria Palmitessa prosegue con buoni risultati la sua programmazione...

LEGGI TUTTO

L'alta stagione di Malindi porta musica, incontri e buone bevute insieme.
Proseguono gli appuntamenti in musica dell'Osteria "di terra" a partire dall'ora dell'aperitivo.

LEGGI TUTTO

Entra nel vivo la stagione del Paparemo Beach di Watamu.
Lo splendido locale sull'Oceano Indiano nella baia delle sette isole (detta anche baia dell'amore) abbina alle giornate di mare con i lettini sulla spiaggia, l'elegante ristorante e il chiringuito bar,...

LEGGI TUTTO

Due sceneggiatori e un disegnatore raccontano la vita estrema in uno slum di Nairobi.
Esce in ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Com'è distante il mondo della Costa keniana dal nord del Paese.
Lo si nota particolarmente quando, come nel caso di eventi nazionali come le elezioni, ci sono proteste, scontri e manifestazioni.
Nei quartieri poveri e periferici di Nairobi, dove purtroppo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

E' vero che i lavori erano stati annunciati mesi fa e che le ruspe da giorni si erano portate sul posto, è vero che chi non è proprietario non vanta alcun diritto di restare su quel suolo, ed è altrettanto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E’ domani, sabato 9 gennaio, il gran giorno della riapertura di Rosada Beach.
Lo ...

LEGGI L'ARTICOLO

RICETTE

Kachumbari

Insalata mista keniana

di redazione

Il Kachumbari è la classica insalata keniana di accompagnamento ai piatti, non solo alle carni o al pesce, ma anche ...

LEGGI QUI LA RICETTA

Il blues ritorna nella sua terra d’origine, l’Africa, grazie al chitarrista e cantante romano Daniel Fabbri e a Paolo Palmitessa, chitarrista e titolare della Pro Guitar Academy di Malindi.
Sabato 25 marzo alle 17 nei locali dell’accademia PGA, al N°...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sabato sera allegro, all'insegna della buona cucina italiana e con epilogo danzante all'Olimpia Club di Casuarina a Malindi.
Nel tempio della gastronomia di casa nostra, ricco di specialità d'importazione e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO