Ultime notizie

NEWS

Resort "italiano" in Kenya tra i paradisi mondiali overwater

Premiato Chale Island, creato da Mario Scianna

20-09-2022 di redazione

Un altro resort esclusivo sulla costa keniota conquista un importante riconoscimento internazionale e, come spesso è accaduto in passato, anche in questo caso c’è un “tocco” italiano.
The Sands at Chale Island Resort si è infatti classificato tra i primi cinque “overwater luxury hotels”, nella speciale graduatoria stilata dalla rivista Travel + Leisure, che ha premiato le migliori strutture del mondo costruite sull’acqua. E’ l’unico resort africano ad entrare in questa speciale classifica, che vede sul podio insieme a lui anche l'Hôtel Palafitte in Svizzera e i Palafitos Overwater Bungalows a El Dorado Maroma, in Messico.
Chale Island, pochi chilometri a sud di Diani Beach, località della costa keniota da sempre considerata una delle più incantevoli spiagge del continente africano, è un paradiso eco sostenibile immaginato, progettato e costruito da un geniale italiano, il compianto Mario Scianna, già artefice del famoso Nomad di Diani. Molti i vip che negli ultimi vent'anni hanno scelto Chale Island per una vacanza, tra cui molti sportivi (Totti e Mourinho, giusto per fare due nomi), musicisti e attori di Hollywood.
Le suite di Chale Island sono costruite a pelo d’acqua e con l’alta marea diventano uniche, sia per la vista, sia per l’accesso diretto al mare. Per la rivista specializzata, non sono solo i servizi, l’eleganza e la cura per l’ambiente a far primeggiare il resort del Kenya, ma anche la vista, la presenza della barriera corallina e delle mangrovie, la bellezza dell’oceano indiano, la tranquillità di non avere altre forme di civiltà vicine e la particolarità di diventare una sorta di paradiso galleggiante ogni sei ore.
Per come è strutturato, inoltre, da Chale Island si può godere sia di una fantastica alba equatoriale sul mare che dei colori inimitabili del tramonto.

TAGS: resortdianichale island

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Sono già 17 gli hotel e resort della costa keniana ad aver messo al bando le bottiglie di plastica e le cannucce per le bibite.
La decisione è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Francesco Totti ha scelto la costa keniota. Per le vacanze di Natale che coincidono con la sosta...

LEGGI L'ARTICOLO

C’è sempre l’Africa del mare e della savana nell’inizio e nella fine di una delle più celebrate love story italiane. Francesco...

LEGGI L'ARTICOLO

La sua vita è stata tutta un’immersione nel mare della creatività, delle visioni, del talento libero, selvaggio...

LEGGI IL RICORDO

Rilanciare l’economia di Watamu e Malindi e allo stesso tempo sostenere e promuovere la conservazione...

LEGGI L'ARTICOLO

Un torneo di Kitesurf di rilevanza nazionale per sostenere la protezione delle tartarughe...

LEGGI L'ARTICOLO

“Da Vanga a Kiunga”.
Così si potrebbe intitolare la costa keniota se fosse un film. 
Un interminabile, meraviglioso, variopinto lungometraggio che si srotola attraverso spiagge bianche e sabbiose, improvvisi saliscendi rocciosi, barriere coralline, isole e faraglioni, villaggi di pescatori e...

LEGGI TUTTA L'INTRODUZIONE

Tour operator, voli charter e compagnie aeree di linea sono pronti: la nuova stagione turistica della costa del kenya partirà regolarmente come l'anno scorso e non sono previsti ritardi né tagli ai voli.
Meridiana dovrebbe aprire le danze per la...

LEGGI TUTTO

Suggestivo, di supporto al turismo e salvifico per il traffico di Mombasa, ancorché difficile da realizzare.
Il progetto di una ferrovia che unisca le cittadine turistiche di Diani e Malindi esiste e fa parte del primo manifesto elettorale, nella sezione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Lago Turkana, chiamato anche Mare di Giada a causa del notevole, quasi incandescente colore...

LEGGI L'ARTICOLO

"Malindi e Watamu sicure e lontane dai teatri delle stragi dei terroristi somali".
Questa l'opinione diffusa dei Tour Operator italiani che stanno confermando, uno ad uno, la loro presenza nei villaggi turistici e nei resort sulla costa keniota, a partire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Presto prenderemo importanti misure per non permettere più che i beach boys...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un deciso stop alla costruzione di Palm Exotjca, l’ambizioso grattacielo di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi torna a far parlare in positivo di sé nel mondo della promozione turistica internazionale di alto livello, grazie ad uno dei suoi resort.
Il Diamonds ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà l’esorcismo di una possibile crisi mondiale portata dalla guerra sul fronte russo-ucraino, o ...

LEGGI L'ARTICOLO

Diani è stato il primo luogo di villeggiatura degli inglesi all’inizio del Novecento. Marittimi e avventurieri, coloni e commercianti, scoprivano la natura e il mare a soli 25 chilometri da Mombasa, dove lavoravano e progettavano il loro East Africa, unendo...

LEGGI TUTTO