Ambiente

NEWS

Sicurezza alimentare, clima e incolumità: Karibuni c'è

Un grande progetto della onlus italiana con istituzioni keniane

10-11-2021 di Freddie del Curatolo

Riforestare per il clima e allo stesso tempo ovviare alla fame e alla carenza vitaminica di migliaia di keniani, particolarmente bambini e studenti, cercando anche di far diminuire un tipo di incidente mortale secondo nel paese solo a quello automobilistico.
Questo l’ambizioso, intelligente progetto della Onlus italiana Karibuni, subito condiviso dall’istituto nazionale di ricerca sull’agricoltura KALRO, nella sua sede di Msabaha, alle porte di Malindi.
Mentre si cercava il modo, grazie alle ricerche approfondite di KALRO, di piantare e far crescere nei difficili, aridi terreni di Langobaya alberi da frutto come mango, papaya, passiflora e diversi tipi di agrumi, il direttore di Karibuni Onlus, Jackson Kanai a portato a compimento un accordo per piantare palme nane da cocco.
Già, perché è questa la seconda causa di morte in Kenya da incidente: le persone che si arrampicano su fusti di oltre 10 metri per recidere e far cadere i cocchi maturi e a loro volta cadono. Centinaia di decessi ogni anno ma anche tantissimi disabili creati da questa pratica, spesso necessaria al guadagno dei keniani e al loro nutrimento.
“KALRO ci ha invitato ad essere loro partner per far crescere 25 mila esemplari di palme nane, cedri e piante di anacardo e distribuirle entro 2 anni a scuole, comunità e spazi pubblici, creando boschi e mercati dove vendere i frutti e usarli per nutrirsi – spiega Kanai – grazie a questo accordo, noi compreremo le giovanissime piante a metà prezzo e creeremo un vivaio nella nostra farm di Langobaya”.
Grazie anche alla promessa di partnership della Green Africa Foundation, che con Karibuni aveva già lanciato l’iniziativa di riforestazione “Plant your age”, invitando a donazioni con le quali far crescere una pianta insieme ad un figlio o per ricordare anniversari e altro, e all’assistenza del Kenya Forest Research Institute che sarà coinvolto nel training, l’iniziativa di Karibuni con le istituzioni che lavorano a stretto contatto con la tutela dell’ambiente che significa clima e sicurezza alimentare e in questo caso anche incolumità fisica, assume davvero contorni importanti.
“Non è stato facile essere ritenuti idonei ed affidabili – spiega il Presidente di Karibuni, Gianfranco Ranieri - dopo diverse loro visite a Langobaya, studi del terreno, capacità di fornire acqua con il nuovo pozzo, capacità tecniche del nostro team e nostre risorse economiche per supportare il tutto, abbiamo passato l’esame a pieni voti. Il nostro direttore Kanai è stato selezionato per un master esclusivo destinato ai migliori manager agrari del Kenya, e allo stesso ogni settimana un team dell’istituzione nazionale KALRO verrà a controllare i progressi”.
Green Africa fornirà migliaia di semi selezionati e team specializzati e l’honorary warden italiano Adriano Ghirardello andrà nelle scuole con Karibuni a parlare di difesa e tutela dell'ambiente , risorsa sempre indispensabile in un territorio martoriato dalla siccità e dalla povertà.
Karibuni, tra le realtà di connazionali che cercano di portare benefici alla popolazione locale, da sempre si distingue per parlare con i fatti, cercando di creare un raccordo tra le tante problematiche che affliggono in particolare l’entroterra di Malindi, dove ormai la onlus italiana è una salvezza e un simbolo di crescita per migliaia di famiglie della zona.

TAGS: karibuni onluspalme kenyacocco kenyafrutta kenyalangobayasolidarietà kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Una serata al sapore di Kenya con tanta buona musica e un amico di Malindi per aiutare la farm di Langobaya della ONG Karibuni.
Domenica alle 19 al Hall of Fame bistrot di Piazza Piemonte...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli sforzi e la generosità della comunità italiana, del nostro portale e di molti imprenditori del settore turistico di Malindi e Watamu sta per concretizzarsi con la prima importante donazione per le famiglie degli sfollati dell'entroterra malindino.
Nei prossimi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Non si ferma l'opera sociale di Karibuni Onlus nell'entroterra malindino, grazie anche alla generosità degli italiani.
E' stata consegnata ieri alle autorità locali la nuova "Tiziana Nursery School" a Langobaya.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La più importante ed organizzata realtà solidale italiana della costa del Kenya, Karibuni Onlus, ha...

LEGGI L'ARTICOLO

Quindici anni di impegno senza pari per il distretto di Malindi, quindici anni di serietà e di...

LEGGI L'ARTICOLO

A giugno è partito il nuovo progetto di Karibuni Onlus a favore della comunità dell’area di Langobaya.
L’idea è nata dal team delle fattorie di Karibuni, che, osservando la persistente insicurezza alimentare di quest’area semi arida soggetta a carestie e...

LEGGI TUTTO

La più importante realtà solidale italiana sulla costa keniana, Karibuni Onlus, ha coinvolto la Fondazione Lavazza...

LEGGI L'ARTICOLO

In Kenya gli italiani hanno fatto moltissime opere di bene. C’è tanta solidarietà nei confronti del popolo keniano e i progetti sociali abbondano.
Ciò che scaturisce dal cuore, dalla generosità e dall’incapacità di voltare lo sguardo dall’altra parte è sempre...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

la NGO italiana Karibuni ha avviato un nuovo progetto in collaboraIone con le autorità dell’educazione della Contea di Kilifi e con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Spesso la nostra visione della solidarietà possibile e costruttiva in Kenya combacia con ...

LEGGI L'ARTICOLO

La solidarietà della comunità italiana di Malindi e Watamu, dei loro operatori turistici e dei tanti turisti che frequentano il Kenya non si ferma con la prima donazione di materassi, che avverrà a giorni.
Malindikenya.net di concerto con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tempi durissimi per le famiglie dell'entroterra malindino, così come in tante altre zone del Kenya, rese aride dalla prolungata siccità e flagellate dall'aumento dei prezzi del cibo di sussistenza.
Sabato scorso dalla fattoria della NGO italiana Karibuni di Langobaya è partita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Una giornata dal grande valore simbolico per tutta una comunità di uno dei luoghi più popolosi e da sempre...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo quella donata alcuni mesi fa all'ospedale di Gede, altre due motoambulanze donate dalla NGO italiana Karibuni, grazie al contributo importante di associazioni italiane e privati, per aiutare le strutture sanitarie della costa del Kenya. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In questo autunno di seconde ondate bilaterali, che purtroppo stanno riguardando sia ...

LEGGI L'ARTICOLO