Ambiente

AMBIENTE

Un aiuto da tutti per proteggere il parco di Nairobi

Iniziativa di conservazionisti in occasione dei 75 anni

14-10-2021 di redazione

Una lodevole e salvifica iniziativa di un gruppo di conservazionisti e amanti della natura, tra cui quattro ranger onorari italiani del KWS, Olga Ercolano, Massimo Vallarin, Annabella Francescon ed Elisabetta Levis, vuole festeggiare al meglio i 75 anni del Nairobi National Park.
Insieme ad altri compagni d’avventura, tra cui botanici, ecologisti, restauratori e orticoltori professionisti e con la collaborazione del Kenya Wildlife Service, il gruppo ha lanciato una raccolta di fondi per creare una verde barriera tra il parco e la nuova tangenziale, il Southern Bypass e proteggere in questo modo gli animali selvatici e la natura di questo storico polmone e punto di riferimento per residenti e turisti nella capitale.
“Il parco fornisce un rifugio per la fauna selvatica e un luogo accessibile ai residenti di Nairobi per godersi la natura – si legge nel comunicato del crowdfunding - Mentre da una parte la continua presenza del parco è un fatto positivo, negli ultimi anni i progetti di costruzione stanno impattando l’ambiente e la sua fauna. Vogliamo assicurarci che il parco sia sicuro per i prossimi 75 anni e oltre! La costruzione del “Southern bypass” purtroppo ha significato che parti della verde barriera precedentemente piantata, che separava il parco dalla vecchia strada, sono state eliminate. Questo ha fatto sì che la larghezza della boscaglia si sia ridotta in molti punti e che alcune parti della linea verde siano andate completamente perdute, lasciando il parco a lambire la tangenziale. La nostra iniziativa ripristinerà le porzioni perdute della “Greenline” e migliorerà la biodiversità vegetale all'interno delle sezioni rimanenti per fornire una barriera più spessa tra la strada e il parco. Il nostro team coinvolge, il che significa che il nostro approccio alla piantagione di alberi è ben pianificato e darà ottimi risultati”.
La richiesta, attraverso i canali nazionali di Mpesa, con un Paybill, o attraverso il sito di crowdfunding Secure Changa, è per la riforestazione di tre sezioni di 20 metri per 250. Il costo per ogni sezione è di Kes. 1.8 milioni e spiegazioni sulla ripartizione completa del budget è disponibile su richiesta. L’iniziativa è stata studiata nei minimi particolari.
“Pianteremo solo specie di alberi e arbusti che sono nativi del Parco Nazionale di Nairobi e quindi naturalmente adattati a quest'area – spiega il gruppo - Gli alberi da 2 piedi in su sono stati donati e messi in vendita per questa iniziativa da vivai di Nairobi e dintorni. Il materiale da piantare è di provenienza locale, questo andrà a beneficio della fauna locale e assicurerà che gli alberi e gli arbusti piantati abbiano una buona possibilità di sopravvivenza. Sosterremo la rigenerazione naturale degli alberi e degli arbusti esistenti.
Installeremo una recinzione elettrica per proteggere le piante piantate e quelle rigenerate naturalmente. La recinzione resterà per 18 mesi. Installeremo anche un sistema d'irrigazione a goccia e serbatoi d'acqua per fornire regolarmente acqua agli alberi e agli arbusti piantati e rigenerati per 18 mesi”.
Per celebrare i 75 anni del Nairobi National Park ed aiutare chi lo ama, lo rispetta e lo protegge a beneficio di chi può goderne e potrà farlo in futuro, queste le coordinate:
Mpesa: Paybill 891300 Account N° 50316. Alla conferma si leggerà NNP@75 Tree Planting Initiative.
Online si può accedere a https://secure.changa.co.ke.myweb/share/50316
Per ogni altra informazione, Olga Ercolano Tel. 0722521556

TAGS: nairobi parkambiente kenyainiziative kenyacrowdfunding kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Per la sesta volta di fila la riserva nazionale keniana del Maasai Mara ha vinto il premio "Africa Leading National Park" del World Travel Awards.
La cerimonia 2018 del venticinquesimo WTA si è tenuta ieri a Durban, in Sudafrica e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Fognature fallate trasportavano acque piene di rifiuti e chissà cosa altro all’interno del...

LEGGI L'ARTICOLO

(foto di Paolo Torchio) Dopo il divieto totale dei sacchetti di polietilene, il Ministero dell'Ambiente del Kenya sta pensando seriamente di vietare le bottiglie di plastica su tutto il territorio nazionale per proteggere l'ambiente.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una “Campagna per la pulizia del Kenya” è stata annunciata sabato scorso dal Presidente Uhuru ...

LEGGI L'ARTICOLO

Anche quest'anno il Maasai Mara è la migliore riserva di tutto il Continente africano, e Diani Beach la migliore spiaggia.
Questo è emerso dalle premiazioni dei...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Nairobi National Park, unica riserva naturale di fauna selvatica all’interno di una metropoli mondiale, ha...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La pulizia mensile di Malindi divisa per zone e limitata a piccoli gruppi di cittadini, per via delle...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La foresta intorno al Monte Kenya, uno dei paradisi e simboli della Natura in Kenya, sta bruciando ininterrottamente da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A due passi dalla splendida Silversand Beach, immersa nell'atmosfera tropicale del Coral Key Park, a pochi metri dal mare e affacciata su una 
delle splendide piscine della struttura, è in vendita una prestigiosa ed elegante villa su due piani, completamente arredata.
La villa è...

Watamu si promuove a Nairobi come destinazione turistica autonoma, con le sue particolarità e le sue strutture e attività.
Tutto questo avverrà da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre al 7th August Memorial Park di Nairobi, nel centro della capitale...

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

Un grosso incendio è divampato intorno alle 13.30, ora locale, nella zona...

LEGGI L'ARTICOLO

Proseguono le iniziative del settore turistico per rendere più pulita e sana la costa della...

LEGGI L'ARTICOLO

Ripiantare entro la fine di marzo gli alberi sradicati per costruire la superstrada sopraelevata di Nairobi. Questo...

LEGGI L'ARTICOLO

Le prime due edizioni del magazine "What's Best in Kilifi County", edito grazie alla sponsorizzazione di 23 attività di Malindi, Watamu, Kilifi e Vipingo, sono ormai una bella realtà di promozione a Nairobi.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La presenza mediatica rilevante del Kenya all’ultimo convegno sul clima di Glasgow, con il...

LEGGI L'ARTICOLO