Prodotti del territorio

PRODOTTI

Macadamia, la nuova perla del Kenya

Salgono le esportazioni di noce e olio dagli effetti benefici

07-11-2020 di Leni Frau

La macadamia del Kenya è sempre più ambita ed oltre ad avere moltissimi usi, sta diventando un business per chi, nella Rift Valley, coltiva la sua pianta.
Nei negozi é possibile trovare le noci semplicemente tostate e salate, caramellate al miele o per i piú golosi ricoperte di cioccolato, una vera prelibatezza.
La noce di macadamia, il seme oleoso dell’omonima pianta originaria dell’Australia, era fondamentale nell’ alimentazione degli aborigeni giá 500 anni fa. 
Solo a metá dell’Ottocento gli europei colonizzatori ne scoprirono la bontá e le ottime proprietá sull’organismo umano facendo degli studi sulla pianta e i suoi frutti.
Fu chiamata “macadamia” in onore del chimico e politico scozzese-australiano John Macadam, che analizzó la pianta insieme al suo amico botanico Ferdinand Von Mueller, allora direttore dei Royal Botanical Gardens di Melbourne.
La sua coltivazione, arrivata poi nelle isole Hawaii, in alcuni stati del Sud America e infine in Africa (Malawi, Sudafrica e Kenya) é ormai sfruttata a livello commerciale principalmente per ricavarne le preziose noci ma anche per l’estrazione dell’olio, processo praticato sia per l’industria alimentare che cosmetica.
In Kenya gli alberi di macadamia sono stati introdotti per la prima volta dopo la seconda guerra mondiale da due fratelli, Bob e Peter Harries, che hanno avviato i primi vivai nella loro fattoria di Thika.
Infatti la pianta cresce bene in condizioni di terreno simili a quelle del caffè e del tè e in latitudini dove non si risente troppo delle basse temperature.
Nel 1974 Il governo del Kenya ha fondato la Kenya Macadamia Nut Company per promuovere la coltivazione della macadamia e oggi il Kenya è il terzo produttore al mondo, dopo Sudafrica e Australia e il secondo esportatore mondiale. Il Giappone e gli Stati Uniti sono le maggiori destinazioni di esportazione.
Le noci di macadamia commestibili derivano da due specie diverse, la Macadamia integrifolia, e la Macadamia tetraphylla, altre specie producono frutti tossici. Sono molto apprezzate per il loro sapore delicato e le ottime proprietá sull’organismo umano: é da ricordare che sono invece tossiche per cani e gatti.
Contengono una grande ricchezza in termini nutrizionali e sono preziose per i loro effetti antiossidanti. Gli acidi grassi monoinsaturi in esse contenuti, sono benefici per i valori di glicemia presenti nel sangue. Svolgono un effetto lubrificante sulle arterie e le vene e favoriscono la salute delle pareti sanguigne. Inoltre, grazie alla presenza di fibre vegetali in grado di regolare le funzioni dell’intestino sono un ottimo aiuto contro la stitichezza.
Come tutta la frutta secca, hanno un apporto calorico piuttosto alto ( 747 su 100g ) e possono essere consigliate come energizzanti agli sportivi per avere un’immediata disponibiltá di energia dopo l’attivitá fisica. Come giá accennato la noce è particolarmente ricca di sostanze oleose. Così, attraverso un processo di pressatura, si ottiene un olio particolarmente ricco di acidi grassi monoinsaturi con un ottima resa che viene utilizzato nel mondo come olio cosmetico di base, in virtù della sua resistenza all’ossidazione, specialmente nella preparazione di creme dermatologiche (è un ottimo emolliente). Consumato crudo, causa l'elevata presenza di acido palmitoleico, l'olio di Macadamia è invece meno indicato rispetto al tradizionale olio di oliva ma comunque molto gradevole per condire insalate esotiche e dai profumi originali.

TAGS: macadamia kenyaprodotti kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Ministero del Commercio e dell’Industria del Kenya ha deciso la chiusura di tutti i negozi che vendono ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un nuovo negozio a Malindi per gli amici a quattro zampe a Malindi.
Al Vera Cruz Complex in Lamu Road (di fronte al Malindi Complex) ha aperto "Cat & Dog Food", un rivenditore autorizzato "Skinner’s", leader inglese nella produzione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sabato 4 dicembre al Malindi Sea Fishing Club va in scena l’appuntamento con il mercatino di Natale...

LEGGI L'ARTICOLO

Il nuovo spazio di "Tagliati & Colorati" del Lawford's è sempre più il punto di riferimento del benessere a Malindi.
Non solo per l'esperienza e la professionalità dell'hairstylist Dennys Pomponi, ma anche grazie al suo moderno concept: un centro benessere...

LEGGI TUTTO

Il fine settimana all’Olimpia Club di Malindi si anima particolarmente ed alle cene con prodotti italiani freschi d’importazione...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ha vietato l'importazione di alcuni prodotti sudafricani derivati della carne, dopo analisi svolte non solo a Nairobi, ma anche in altre Nazioni del Continente, che hanno rilevato la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nuova vita per la vecchia, mitica "tusker baridi sana"!
Il Governo del Kenya, dopo l'incontro tra il boss della multinazionale dei liquori Diageo e il Vicepresidente William Ruto, ha annunciato la costruzione del più grande stabilimento per la produzione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se c’è un nome a Mombasa per definire il Made in Italy e la sua cucina di qualità, questo nome è certamente “Roberto’s”.
Quest’anno il...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi sempre più unita per la prevenzione della pandemia mondiale Covid-19, arrivata ormai da ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una APP sviluppata in Kenya per farsi prescrivere medicinali e trovarli nella farmacia più vicina.
L’intelligente invenzione farmaceutico-telematica si chiama “My Dawa” (dove “dawa” in swahili sta proprio per “medicina”) ed è stata sviluppata dalla ION Equity.
Scaricandola sul telefonino,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da una settimana in Kenya non si fa che parlare dell'aumento del prezzo della benzina deciso dal Governo del Kenya o, meglio, l'aumento a cui sono stati costretti i benzinai dopo la nuova tassa del 16 per cento su ogni...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La politica del riciclo e dell’eliminazione della plastica attuata da Ruanda, Kenya e ora anche Tanzania sta influenzando anche...

LEGGI L'ARTICOLO

La semiarida e tormentata regione keniana del Turkana potrebbe dare sostentamento alle sue...

LEGGI L'ARTICOLO