Editoriali

EDITORIALE

Lo strano agosto di quest'anno in Kenya

Le mezze misure del turismo, l'ansia delle elezioni

01-08-2022 di Freddie del Curatolo

Agosto è sempre stato un mese “di mezzo” per il turismo in Kenya e specialmente per quello europeo.
Siamo popoli che identificano le ferie con l’estate, il sole il caldo e di conseguenza quasi sempre il mare. Oddio, per i nordici ci sono anche fiumi e laghi...insomma, si può anche amare la montagna ma prima o poi la necessità e il piacere di rinfrescarsi arriva.
Per i keniani è diverso: agosto arriva subito dopo quello che, per temperature e piogge, è stato l’inverno equatoriale. Siamo in una specie di aprile europeo, benché sulla costa (come peraltro spesso nella fascia mediterranea) le temperature raramente scendano sotto i venti gradi.
Però ugualmente in Kenya sono le ferie più lunghe.
Se è vero, infatti, che a Natale è estate, è anche vero che per molti versi sia nella capitale Nairobi, sia nelle zone turistiche per l’arrivo di “ospiti”, si lavora e non si chiude a cuor leggero un’attività produttiva, se non qualche giorno tra Santo Stefano e Capodanno.
Ad agosto invece i keniani fanno le ferie vere e proprie, che possono durare anche due o tre settimane. Chi non si può permettere di trasferirsi neanche a Mombasa e dintorni in grandi hotel da 20 euro al giorno tutto compreso, che ricordano le “pensioni” in riviera dei nostri anni Sessanta, in cui confluivano le famiglie del terziario, torna nel villaggio natio e comunque si gode un po’ di stacco dalla routine.
Chi ha possibilità economiche, ha di che sbizzarrirsi.
Negli ultimi due anni i keniani, giocoforza per le restrizioni pandemiche, hanno scoperto (o riscoperto) la loro patria. Li abbiamo visti nelle destinazioni costiere, da Lamu a Malindi, Watamu, Kilifi e Diani, oltre che a Nyali e Bamburi, che da sempre puntano su di loro.
Il settore turistico, anche quello italiano di Malindi e quello più internazionale di Watamu, può ben dire che i keniani abbiano salvato l’economia locale per due anni di seguito, durante le vacanze estive. Quest’anno assistiamo al presunto ritorno di italiani ed altri cittadini del vecchio continente, che mancano dall’inverno 2020.
Presunto perché ci sono parecchi ostacoli: i prezzi dei voli (che dipendono dall’aumento del carburante, conseguenza dell’invasione russa in Ucraina e di tutti gli avvoltoi che ci marciano sopra), gli aumentati timori di ogni tipo e la crisi economica in generale che costringe milioni di famiglie a tagli, che spesso si riflettono sui piaceri definiti “superflui” (poi uno non fa le vacanze, si stressa e gli viene qualche malanno...ma sul senso della parola “superfluo” potremmo dibattere da qui a ferragosto compreso).
Ecco, in questo agosto si attendono gli italiani, ma chissà in quanti si potranno permettere di arrivare, nonostante charter e coincidenze rapide. Dall’altra parte i keniani benestanti che ci hanno salvato il fondoschiena negli ultimi due anni, finalmente senza restrizioni possono viaggiare e, chi se lo può permettere e ama il mare, ha prenotato le vicine isole di Zanzibar e Mauritius, poi ci sono gli appassionati di Dubai ed Emirati Arabi. I keniani di origine indiana tornano nella terra delle loro radici e dei loro parenti, e in tanti decidono di viaggiare in Europa. Altre mete amate dai keniani facoltosi sono Città del Capo in Sudafrica e le città del Marocco.
Ecco quindi che, più che "di mezzo" questo sarà un mese di “mezze misure”.
Perché se da una parte la ripresa del turismo europeo è lenta e difficoltosa, la presenza di quello locale non è più così scontata.
Per non parlare dell’effetto elezioni. Ne parliamo già abbastanza in altri articoli e sinceramente speriamo di non dover più scrivere nulla dopo i risultati relativi al voto del prossimo martedì 9.
Altrimenti sarà un agosto “di fuoco”, ma per tutti altri motivi...

TAGS: vacanzeagostoturismo localecharterviaggi

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Anche i charter europei della compagnia anglo-tedesca TUI hanno deciso di sospendere i propri...

LEGGI L'ARTICOLO

Il probabile prolungamento dello stato di emergenza in Italia con la quasi certezza che dopo il 15...

LEGGI L'ARTICOLO

"Prevediamo nel 2017 il superamento di quota un milione e mezzo di ingressi di visitatori in Kenya".
La dichiarazione ottimistica arriva dal Kenya Tourist Board, l'organo ufficiale di marketing del Ministero del Turismo del Kenya.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un’ottima notizia per chi vuole recarsi in Kenya a partire dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Voli charter da Milano tutti pieni dalla scorsa settimana. 
Così la compagnia Blue Panorama dopo sei anni è tornata a volare su Mombasa.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’industria del turismo del Kenya, e non solo quella italiana, guarda al 31 gennaio come ad...

LEGGI L'ARTICOLO

L’industria turistica della costa keniana si sta spendendo in queste ore per evitare che la situazione della...

LEGGI L'ARTICOLO

Torna la voglia di Kenya e per le vacanze di fine anno sarà boom anche per il turismo italiano, così come per quello proveniente da altre nazioni europee. Uno dei termometri delle calde feste che ci attendono è il fatto...

LEGGI TUTTO

Le conferme arrivano dal Ministero del Turismo, è caccia ai biglietti dei voli per il Kenya, dal prossimo mese di agosto fino almeno a metà settembre.
Il Kenya "tira" e i motivi sono molteplici: ....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala ha comunicato l'estensione degli incentivi ai voli charter provenienti dall'Europa che atterrano a Mombasa.
L'iniziativa è stata intrapresa due anni fa per...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamu non può aspettare il ritorno dei charter italiani e ci prova decisamente con il turismo...

LEGGI L'ARTICOLO

Anche in Kenya, come in gran parte del mondo non solo occidentale, non abbiamo fatto a tempo a goderci la...

LEGGI L'ARTICOLO

Ogni giorno che passa i collegamenti tra Kenya e Italia diventano sempre più difficoltosi, tra compagnie che riducono...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo l’ennesima proroga alla riapertura del Kenya e della Tanzania al turismo, che ha spostato...

LEGGI L'ARTICOLO

C'è grande ottimismo attorno al possibile afflusso di turisti da tutto il mondo nel prossimo mese di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Le vacanze di Pasqua quest’anno arrivano abbastanza presto, nella prima settimana di aprile.
Per il...

LEGGI L'EDITORIALE