Personaggi

PERSONAGGI

Chi è Freddie del Curatolo, la 'voce' degli italiani in Kenya

Profilo del giornalista, scrittore e performer, direttore di questo sito

29-12-2023 di redazione

Il fondatore e direttore del portale degli italiani in Kenya, Alfredo “Freddie” del Curatolo, è un personaggio particolare e a dir poco poliedrico.
Giornalista professionista dal 2001, ha iniziato molto presto a scrivere, collaborando già a 18 anni con il Corriere della Sera, il Mattino di Napoli e diverse riviste di musica e spettacoli, oltre a calcare i palchi milanesi con diverse rockband giovanili.
Dal 1990 si trasferisce in Kenya, per seguire il padre ristoratore e lui stesso gestisce alcuni locali a Malindi e crea il gruppo rock-blues "Freddie & The Askaris" con il quale si esibisce nei locali della costa keniota.
Nel 1997 torna in Italia e lavora in redazione al Corriere di Como, poi per La Provincia, collaborando con numerose riviste, case editrici e siti d’informazione.

La passione per la musica e il teatro affianca spesso la sua carriera di giornalista: nel 2003 pubblica per Selene Edizioni il saggio biografico “Se mai qualcuno capirà Rino Gaetano”, dedicato alla figura del cantautore calabrese, nel 2004 il suo primo album musicale dal titolo “Nel regno degli animali”, realizzato con elementi degli Elio e le Storie Tese e musicisti del calibro di Claudio Bazzari, Amedeo Bianchi e Claudio Pascoli, si classifica tra le prime 10 opere prime al Premio Tenco.
Nel frattempo pubblica altre biografie musicali su Vasco Rossi e Loredana Bertè, per l’editore Bevivino, nella collana “I cattivI”.
Con l’album “Nel regno degli animali”, trainato dal singolo “Vediamo di vederci” in programmazione in tutte le radio italiane, Freddie si classifica secondo al Festival della Letteratura e della Musica di Mantova, partecipa al prestigioso Festival Ferrè di San Benedetto del Tronto e viene premiato tra i migliori artisti dell’anno al Premio Pigro Ivan Graziani di Teramo. Nell'album spicca un bellissimo brano che risulterà premonitore: "Scappato a Mombasa".

Nel luglio 2005, mentre la sua casa discografica sta organizzando la partecipazione al successivo festival di Sanremo, decide improvvisamente di "scappare a Mombasa" e tornare a vivere nel "suo" Kenya.
A Malindi gestisce un locale sulla spiaggia, l'Oasi Beach, e intanto prepara la pubblicazione del volumetto “Malindi Italia, guida semiseria all’ultima colonia italiana in Kenya” che stampa in proprio ed arriverà, solo nel paese africano, a vendere più di 5000 copie tra residenti e turisti.
Nel 2008, a seguito delle violenze post elettorali in Kenya, il turismo crolla e il giornalista Del Curatolo si inventa il sito e l’agenzia stampa “malindikenya.net”, finanziato da una quarantina di imprenditori del settore turistico di Malindi e Watamu, per promuovere un’informazione corretta su quel che accade nelle località vacanziere del Kenya. Il sito arriva ad avere 10 mila lettori al giorno, diventando un punto di riferimento per chiunque abbia a che fare con il Kenya e per agenzie di stampa e testate non solo italiane.
Freddie lo dirige ancora oggi, aggiornandolo quotidianamente e completando il lavoro di informazione e servizi sulle pagine e sui gruppi social seguiti in totale da 50 mila “followers”.

Nel 2009 “Malindi Italia” viene ristampato in Italia dall’editore Liberodiscrivere e venderà altre migliaia di copie, diventando anche uno spettacolo di teatro-canzone, che verrà portato in giro per l’Italia da Freddie con il musicista Franco Cufone, con più di 40 date in due stagioni. Nello stesso anno, Freddie dà vita alla scuola calcio “Karibuni Genoa”, abbinando altre due passioni della sua vita: il calcio ed il sociale. Togliendo ragazzini dalle insidie della strada, nei quartieri più poveri di Malindi, lì fa studiare con lo stimolo di far parte di una vera squadra di calcio giovanile, i cui “grandi” giocano in serie B nella Malindi United, allenata da un mister italiano, Riccardo Botta. La storia della nascita della scuola calcio viene raccontata nel romanzo “Genoa Club Malindi”, edito da Liberodiscrivere, il cui ricavato contribuirà a finanziare le attività della scuola. Il Genoa Cricket and Football Team 1893, squadra più antica d’Italia, sponsorizzerà l’accademia di calcio a fini educativi per quattro anni. Il governo keniano premia Freddie per aver contribuito, nei quartieri da cui la scuola calcio attinge, a ridurre la microcriminalità.

Nel 2010 Freddie pubblica con l’editore GVE, il romanzo “Safari Bar” (già edito in Kenya con il titolo “I racconti di Nonno Kazungu”) e inizia la collaborazione con il musicista Marco “Sbringo” Bigi, con cui allestirà diversi spettacoli, rappresentati in Kenya e in Italia. Nel 2012, con la compagna fotografa Leni, pubblica “Sotto una lanterna africana” libro collettivo di racconti e fotografie, dedicato all’iniziativa creata da Freddie di un derby della solidarietà Genoa-Sampdoria che coinvolge la sua scuola calcio e l’orfanotrofio Happy House di Watamu. Migliaia di copie verranno vendute allo stadio genovese Luigi Ferraris durante un vero derby Genoa-Sampdoria, sempre per finanziare la scuola calcio.
Nel 2013 apre con Leni il bar ristorante e caffé letterario "Jahazi" sul lungomare di Malindi, che ha la particolarità di proporre ricette preparate esclusivamente con ingredienti keniani. Qui vengono realizzati gli spettacoli "Non vado più in Kenya", "Il Kenya Kambia" e "C'erano una volta gli italiani in Kenya", che per due anni vengono proposti ogni settimana con Sbringo, facendo sempre registrare il tutto esaurito.
Nel 2014 Freddie pubblica il romanzo “La schedina di Gaetano”, rimasto nel cassetto per oltre 20 anni, presentandolo nelle librerie italiane, spesso con la partecipazione di musicisti che ne cantano la “colonna sonora”. In Kenya, dà alle stampe il libretto di poesie, aforismi e brevi saggi “Mi faccio luce con la paraffina”.

Nel 2016 esce il secondo album musicale di Freddie, realizzato con il cantautore apuano Stefano Barotti.
“Esilio Volontario” si avvale della collaborazione di grandi musicisti, come l’ex chitarrista di Ivano Fossati, Armando Corsi, e il fiatista di Fabrizio De André, Mario Arcari. Segue una tournée estiva in tutto il nord Italia. Nel 2021, con il giornalista esperto d’Africa Angelo Ferrari, pubblica per l’editore Rosenberg & Sellier, il volume “La pandemia in Africa”, che racconta l’anno del Covid-19 nei paesi del continente africano.
Lo stesso anno, Arcana Editrice ristampa e distribuisce in versione aggiornata nelle librerie italiane “Se mai qualcuno capirà Rino Gaetano”.
Durante la pandemia, Freddie concepisce con l’amico Sbringo l’album musicale “C’erano una volta gli italiani in Kenya”, che raccoglie le canzoni più significative composte e interpretate dal duo negli ultimi 10 anni, più le poesie-monologo di Freddie “Mal d’Africa” e “Non sarebbe Malindi”, musicate da Bigi.
L’album viene presentato a Malindi nel 2022 e in Italia nel 2023 e parte del ricavato viene destinato ai progetti alimentari della Onlus Karibuni per gli alunni di una scuola elementare dell’entroterra di Malindi, particolarmente colpito dalla siccità.
Ad agosto 2022 Alfredo del Curatolo è stato insignito dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia, un particolare attestato riconosciuto agli italiani all’estero che si sono distinti nel loro mestiere e spesi nella promozione del prestigio nazionale e della cooperazione negli altri paesi. Il riconoscimento è stato consegnato dall'Ambasciatore d'Italia in Kenya, Alberto Pieri.
Nell’autunno 2022 per l’editore OgZero, nella collana “Le città visibili”, pubblica il libro “Nairobi” che gli vale il premio letterario internazionale “Volterrani – Narrare il mondo”, consegnato dalla Regione Piemonte al Salone del Libro di Torino nell’aprile 2023.
Dal 2022 Freddie del Curatolo è corrispondente dal Kenya per l’agenzia ANSA.
 

TAGS: Freddielibriscrittorebandesilio volontarioNairobipandemiaLa schedina di GaetanoMalindi ItaliaLeni Frau

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Esce in questi giorni in Italia il nuovo romanzo dello scrittore e direttore di Malindikenya.net Freddie del Curatolo.
La notizia, se vogliamo, è che questa volta non si parla di Kenya e di Malindi.
Si tratta infatti di una storia...

LEGGI TUTTO

La tournée di Freddie del Curatolo nelle sue molteplici versioni sta per volgere al termine.
Per chi ancora non lo avesse visto all'opera nelle sue "serate Kenya" o nella presentazione della sua ultima fatica musicale (con tanti riferimenti africani) "Esilio...

LEGGI TUTTO

Un altro appuntamento per l'Esilio Volontario di Freddie del Curatolo. Sabato sera sarà la volta di Marina di Carrara, dove risiede una vera "malata d'Africa", Tiziana Nicodemi titolare del Bagno Principe e del Ristorante Calasole, che già l'anno precedente aveva...

LEGGI TUTTO

COMUNICATO STAMPA 
Ci volevano due artisti in esilio volontario, il...

GUARDA IL VIDEO

Dopo la fantastica serata di promozione per il Kenya a Riccione, Freddie del Curatolo si prepara a tornare a casa sua a Malindi. 
Ma prima di partire, questa settimana in Italia si potrà assistere alle sue ultime tre serate pubbliche....

Produzione musicale in Italia per il direttore di Malindikenya.net Freddie del Curatolo. 
Nelle sue vesti di cantautore, Freddie è in questi giorni in Liguria per registrare il suo secondo album a distanza di undici anni, per raccontare il suo "Esilio...

LEGGI TUTTO

Va in scena questa sera la quarta puntata di "Good Night Malindi" al Baby Marrow di Vasco Da Gama Road.
Nell'Art&Food Restaurant la radio dal vivo di Freddie terrà compagnia ai commensali raccontando storie di esilio dall'Italia in Kenya e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il successo di presenze (e con grande gioia anche di vendita di libri...) della presentazione milanese...

LEGGI L'ARTICOLO

Si chiude giovedì sera, 11 gennaio, al Baby Marrow Art Restaurant di Malindi, la fortunata rassegna di racconti, canzoni, poesia e musica "Io conosco il canto dell'Africa", ideata da Freddie del Curatolo con la collaborazione artistica di Marco Bigi.
L'ultima delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il direttore del portale degli italiani in Kenya, Alfredo “Freddie” del Curatolo, riceverà venerdì 19...

LEGGI L'ARTICOLO

Un altro teatro gremito  in Lombardia per il concerto-spettacolo italo keniota di Freddie del Curatolo con la sua band.
Un'altro gran bel colpo per la solidarietà degli italiani in Kenya e per la promozione turistica. Sono stati raccolti, tramite gli ingressi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya a teatro. Malindi, Watamu, la savana, i masai, gli italiani, il popolo keniota. "Freddie del Curatolo vi racconta il Kenya" ha esordito sabato sera al Teatro Nuovo Ariberto di Milano con un grande successo. Accompagnato da Marco "Sbringo"...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per martedì prossimo, 17 gennaio, al “The Sands at Nomad” di Diani l’Istituto Italiano di Cultura di Nairobi ha organizzato...

LEGGI L'ARTICOLO

PAROLE E IMMAGINI

Wanjohi, il piazzista di strada di Nairobi

Angoli e personaggi della metropoli keniana

di Freddie del Curatolo e Leni Frau

Wanjohi non è uno dei tanti venditori abusivi ai lati degli stradoni di...

LEGGI L'ARTICOLO

Oggi in Italia, come per tanti settori ed aspetti che riguardano l’arte e la cultura...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ stata inaugurata ieri al Bar Bar di Malindi, durante la presentazione del libro di Freddie del Curatolo che ne

LEGGI E GUARDA LE IMMAGINI