Ultime notizie

NEWS

Finita a Nairobi la verifica dei permessi di lavoro stranieri

Il Dipartimento Immigrazione: "No proroghe, chi non è venuto sarà espulso"

23-07-2018 di redazione

E terminato sabato scorso, 21 luglio, come da programmi, il periodo di due mesi di verifica dei permessi di lavoro per gli stranieri in Kenya (Work Permit).
La verifica, avvenuta esclusivamente negli appositi uffici di Nyayo House a Nairobi, è durata esattamente due mesi, dal 21 maggio scorso, e porterà alla digitalizzazione dell'intera rete di permessi, con la possibiolità futura di rinnovo automatico tramite il portale nazionale e-citizen.
Come aveva annunciato il Ministro degli Interni Fred Matiang'i, chi non si è presentato a Nairobi in questi due mesi non verrà più considerato un lavoratore straniero legale nel Paese e, se scoperto a svolgere mansioni o gestire attività in prima persona sul suolo keniano, sarà prima multato, poi espulso dal Paese. Chi invece non si è presentato ma ha un regolare permesso di lavoro, se lo vedrà ritirato e dovrà ricominciare l'intero processo per richiederlo, ripartendo da zeo. Quest'ultima ipotesi è stata confermata ieri dai dirigenti sul profilo twitter dell'Ufficio Immigrazione.
Gli unici che potranno presentarsi senza timori a Nairobi, appena tornati in Kenya, sono i lavoratori stranieri che si trovano fuori dal Paese da prima dell'inizio delle operazioni di verifica, cioè da prima del 20 maggio.
Come previsto dal piano di Matiang'i, che mira non solo a regolarizzare i lavoratori stranieri, ma anche a metterli in relazione con il pagamento delle tasse, ora inizieranno serie investigazioni in tutto il Paese per scovare chi non è in regola.
 

TAGS: immigrazione kenyapermessi kenyalavoro kenyaverifica kenyacontrolli kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Ministro degli Interni del Kenya Fred Matiang'i ha preannunciato una maxi operazione del Governo per verificare chi lavora regolarmente nel Paese, ed eventualmente espellere quelli che non hanno intenzione o non...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Aggiornamenti di malindikenya.net sulle operazioni di verifica dei permessi di lavoro e di residenza in Kenya per gli stranieri, da parte dell'Ufficio Centrale dell'Immigrazione di Nairobi.
Grazie a...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un chiarimento del Consolato Onorario d'Italia a Malindi riguardo alla verifica dei permessi di lavoro degli stranieri in Kenya.
La linea politica è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Come abbiamo già annunciato, i 34 mila lavoratori stranieri in regola in Kenya hanno tempo fino al 21 luglio per presentarsi negli uffici dell'Immigration di Nairobi per il processo di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya ha deciso di sospendere da subito le applicazioni per permessi di lavoro da dipendenti a cittadini stranieri.
La dichiarazione del Ministro degli Interni Fred Matiang'i a Citizen TV non lascerebbe dubbi: ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono già quasi duecento gli stranieri fermati sulla costa keniana con permessi scaduti o irregolari, o con documenti falsi di attesa di work permit ed altri documenti non regolari. Dopo quasi due mesi dall'inizio dei controlli successivo alle registrazioni dei...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarebbero già 3.434 i lavoratori stranieri illegali in Kenya, tra quelli che non si sono presentati entro lo scorso 21 luglio negli uffici dell'Immigration di Nairobi. Erano stati

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Novità per i permessi di lavoro nel settore del Turismo in Kenya.
Il Governo keniano ha approvato una regolamentazione secondo la quale viene istituito un "comitato di garanzia" per verificare e dare la propria approvazione alle richieste di permessi di...

LEGGI TUTTO

I controlli sugli stranieri irregolari in Kenya stanno entrando nella fase più importante, le direttive del Ministero degli Interni a tutte le Ambasciate straniere in Kenya sono esemplificative, in questo senso.
Il Consolato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche i titolari del permesso "K" da residente non lavoratore, ovvero pensionato o con rendita mensile, fideiussione bancaria o altri connotati per risiedere per tre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I cittadini stranieri che dall’inizio dell’emergenza pandemia in Kenya, ovvero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero del Turismo del Kenya si prepara ad istituire una Commissione Speciale che avrà il compito di controllare...

LEGGI L'ARTICOLO

Giro di vite sui controlli dall’Italia per chi si reca all’estero nei Paesi extraeuropei.
Durante...

LEGGI L'ARTICOLO

I sessanta giorni per regolarizzare la propria posizione da lavoratore straniero in Kenya sono scattati da ieri.
Il Ministro degli Interni Fred Matiang'i ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

CONSOLATO ONORARIO DI MALINDI

A TUTTI I CONNAZIONALI VISTO TURISTICO

Si fa presente a tutti i Connazionali...

LEGGI TUTTO IL COMUNICATO

"In Kenya è pieno di stranieri che si sposano solamente per ottenere visti permanenti per stare in Kenya e condurre le proprie attività, specialmente in maniera illegale. Questa cattiva abitudine deve finire".
Il Ministro "di Ferro" degli Interni Fred Matiang'i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO