Ultime notizie

CURIOSITA'

I kenyani su google tra calcio e amore

Le parole più cliccate in 15 anni di statistiche

13-08-2021 di Freddie del Curatolo

Calcio e amore. Questo potrebbe essere il sottotitolo di un dossier sulle domande poste dai keniani sul più famoso ed utilizzato motore di ricerca del mondo.
Google, per celebrare i 15 anni del suo sistema di analisi delle ricerche “Google Trends”, ha pubblicato le statistiche che riguardano ogni singola nazione i cui cittadini si rivolgono al portale per chiedere informazioni o saperne di più su ogni tipo di argomento.
Viene fuori un ritratto “nazional popolare” del keniano adulto come un insicuro emotivamente (la domanda più cliccata in assoluto è “Come fare l’amore”, seguita da “Come baciare”) e come dedito alle scommesse sportive (le parole più ricercate in assoluto, dopo il campionato di calcio inglese, la Premier League, sono quelle di due siti di gioco d’azzardo in cui si punta sui risultati delle partite di calcio).
Ma è anche un popolo che in breve tempo si è adeguato agli acquisti online, dato che la quarta “query” in assoluto è Jumia Kenya, ovvero l’Amazon nazionale dove si può acquistare di tutto, dal ferro da stiro alla televisione, dal paio di scarpe ai pannelli solari.
Segnalazione, tra le prime dieci ricerche generali degli ultimi 15 anni anche per la società di energia elettrica nazionale, Kenya Power & Lightning. Probabilmente da inserire nella categoria “maledizioni”…
I personaggi politici più cliccati riflettono decisamente le posizioni top e la popolarità dei cittadini che ogni cinque anni si trasformano in elettori: l’attuale Presidente Uhuru Kenyatta svetta in prima posizione, mentre il leader dell’ex opposizione Raila Odinga è secondo a un tiro di schioppo e il vicepresidente ora outsider in ascesa William Ruto sale sul podio e si merita il bronzo.
Al quarto posto invece il chiacchierato “dissidente” Miguna Miguna, sorta di rivoluzionario-imbonitore, via di mezzo tra un Che Guevara e un Beppe Grillo keniano che è stato cortesemente invitato all’esilio durante le precedenti elezioni ed ha tentato più volte invano di tornare in Patria, anche solo come turista dato che ha anche il passaporto canadese.
Tra i personaggi non politici e prima donna in assoluto, la presentatrice televisiva Betty Kiallo, la cui vita privata incuriosisce quanto e più di quella pubblica, e il compianto ex amministratore delegato della Safaricom, vera eminenza grigia dell’economia keniana, che ha appassionato i suoi connazionali con la sua lunga battaglia, alla fine persa, contro il cancro.
Tornando alle domande più digitate sul motore di ricerca, dopo il “know how” dell’amatore (con anche un più platonico “Cos’è l’amore?” ovvero “What is love”?, la cui risposta rimanda desolatamente al celebre tormentone da discoteca di Haddaway… “baby don’t hurt me, don’t hurt me no more”), appaiono “Come scrivere un Curriculum Vitae” e “Come fare i soldi online”, ma anche come chiedere prestiti con Mpesa e come cucinare il riso pilau.
Detto che nella categoria “sport” la Serie A di calcio scala le posizioni fino alla numero 9 (potenza mediatica di Cristiano Ronaldo, si suppone) e che il testo di canzone più cercato è quello di Despacito (roba per palati fini…), in Kenya c’è anche tanta fede, tra brani gospel e predicatori ma che alla fine le donne più richieste in immagine sono le supersexy bambolone Kim Kardashian e Nicky Minai.
Nessun accenno al coronavirus, che ad esempio nel nostro paese in soli due anni è entrato nella top ten. Non solo in questo i keniani si dimostrano forse più ingenui e superficiali di noi italiani, ma di certo meno timorosi e paranoici, dato che prima di chiedere come far bene all’amore, interrogano google su come scoprire il tradimento del partner...

TAGS: ricerca kenyagoogle kenyadomande kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Dal prossimo anno grazie a Google ci sarà connessione internet in ogni angolo del Kenya, grazie a venti palloni aerostatici sospesi nello spazio sopra al Paese africano.
E' il progetto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da Nairobi a Malindi, da Mombasa a Kisumu, d'ora in poi i boda-boda, le motociclette taxi un tempo chiamate anche piki-piki, non potranno più sbagliare strada o perdersi.
Il colosso dei servizi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In relazione alle richieste di informazioni concernenti la predisposizione di un eventuale nuovo volo speciale ...

LEGGI L'ARTICOLO

Da oggi in Kenya funziona una nuova applicazione gratuita per ricevere informazioni in tempo...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Ambasciata d'Italia in Kenya è alle prese con l'organizzazione di un secondo volo commerciale di

LEGGI L'ARTICOLO

L’Ambasciata d’Italia a Nairobi ha lanciato un bando di concorso, con scadenza il prossimo 28 aprile, per...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo Nairobi, Mombasa e Kisumu, anche Malindi e Watamu possono beneficiare della app per i taxi low-cost Uber, che ha ormai preso piede anche nel Continente africano.
Dopo ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'Onorevole Najib Balala, Ministro del Turismo del Kenya, sarà a Malindi oggi, venerdì 11 novembre, per incontrare gli imprenditori locali e stranieri e discutere del rilancio del settore nella Contea di Kilifi.
Il meeting avverrà alle 17 nella Conference Room...

LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

Una ricerca condotta tra il Sudafrica, le foreste del Mozambico ed il Parco Nazionale dello Tsavo Ovest in Kenya, rivela che gli elefanti negli ultimi due decenni stanno sviluppando un sistema per sfuggire alle terribili grinfie del bracconaggio.
L'intelligenza di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora un po’ di pazienza per i turisti italiani che pensavano di poter rientrare in Italia dal Kenya con...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli imprenditori italiani (e non solo) e chiunque lavori nel settore del turismo o abbia investito nella Contea di Kilifi devono segnarsi questa data: lunedì 28 settembre. E chi non sarà presente, avrà poche ragioni di lamentarsi in futuro che...

LEGGI TUTTO

Una ricerca dell'Università di Zurigo e i successivi esperimenti sul campo in Kenya, hanno rivelato una nuova procedura per riconoscere i sintomi della malaria: attraverso l'odore della pelle e del cuoio capelluto.
Gli studiosi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche quest’anno sono disponibili anche in Kenya le borse di studio del Governo Italiano per cittadini keniani, con...

LEGGI L'ARTICOLO

Come abbiamo annunciato precedentemente, dal 1 gennaio 2020 per i turisti sarà consentito entrare in...

LEGGI L'ARTICOLO

Come abbiamo annunciato ieri, dal 1 gennaio 2020 per i turisti sarà consentito entrare in ...

LEGGI L'ARTICOLO

L'uomo che "ce l'ha più lungo" viene tradito più volentieri dalla propria compagna.
Questo emerge da una ricerca condotta in Kenya e pubblicata dalla rivista americana Public Labour Of Science. 
I sondaggi non sempre rispecchiano la realtà, ma da questa...

LEGGI TUTTA LA STORIA