Ultime notizie

NEWS

Proroghe, gli amanti dell'Africa non ne possono più

Partita la caccia al biglietto per Natale...e poi si vedrà

25-10-2021 di redazione

Dopo l’ennesima proroga alla riapertura del Kenya e della Tanzania al turismo, che ha spostato la data di un possibile “via libera” al turismo, gli italiani hanno deciso di non prendere più sul serio le direttive del Governo e, pur essendo pessimisti sull’abbandono delle restrizioni di viaggio, da sabato scorso è scattata la caccia al biglietto aereo per le destinazioni desiderate.
I posti assegnabili del volo Ethiopian Airlines durante le vacanze natalizie, iniziano ad andare verso il tutto esaurito, mentre nei prossimi giorni è ancora possibile acquistare biglietti dai 330 euro in su a tratta. Diversa la situazione per i voli su Nairobi, che offrono ancora ottime possibilità di combinazioni. Ma c’è anche da dire che compagnie di bandiera come Qatar e Emirates sono molto più attente alle documentazioni presentate da turisti che non si qualificano come tali.
C’è anche da segnalare che la compagnia charter italiana Neos, che fa riferimento al tour operator Alpitour, rimane fiduciosa sull’apertura successivamente al prossimo 15 dicembre. Infatti attualmente è possibile prenotare voli su Mombasa e Zanzibar dal 21 dicembre.
Intanto altre linee aeree internazionali si stanno organizzando per dicembre. La compagnia olandese KLM ha confermato che dai primi del mese metterà in servizio la tratta Amsterdam-Mombasa, con possibili scali a Kilimanjaro e Dar Es Salaam. Anche la compagnia di charter tedesca Condor sta pensando di riattivare le sue linee Francoforte-Mombasa, anche perché il Governo tedesco, a differenza di quello di cui fa parte il tetragono Ministro della Salute Roberto Speranza, non vieta i viaggi per turismo in Est Africa, ma li sconsiglia e chiede di recarsi nei paesi segnalati come “critici” con un’assicurazione sanitaria e le vaccinazioni fatte.
In Italia invece non scattano concessioni neanche a fronte di una possibile terza dose e quando si tratta di viaggi all’estero, oltre l’area Schengen, non si fa differenza tra possessori di Green Pass e “no vax” come invece avviene sul suolo nazionale quando si tratta di prendere un aereo, un treno intercity o di entrare in un ristorante. Ovviamente chi ne soffre maggiormente sono i grandi hotel, i loro proprietari e i dipendenti che non possono tornare a lavorare a tempo pieno, con l'indotto che ne consegue. E soffre anche quel "mondo" rappresentato dal ricambio offerto dai nuovi arrivi, da chi vorrebbe approcciarsi per la prima volta all'Africa equatoriale e che poi, come dicono i dati da 30 anni a questa parte, probabilmente torneranno e faranno da fondamentali testimonial, con il loro entusiasta passaparola, per tanti altri turisti neofiti.
Se è vero che, da quanto è trapelato dopo gli incontri tra i rappresentanti del governo italiano e quelli delle associazioni di categoria, si pensa ad aperture graduali e correttivi prima di Natale, sarebbe anche il caso di non arrivare ad annunciarle all’ultimo minuto, per dare la possibilità a chi ha già deciso che vorrebbe recarsi all’equatore per le prossime vacanze invernali, di organizzarsi.
Un conto è prenotare un biglietto aereo, un altro è pensare alla sistemazione in una casa, un hotel o altro, fare un’assicurazione medica ed organizzare escursioni e altro, magari per tutta la famiglia.
Attendiamo la giornata di oggi per capire se ci saranno variazioni dell’ultimo minuto o se davvero tutto è rimandato al 15 dicembre 2021.

TAGS: riapertura africadivieto kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Ancora quarantotto ore, forse meno, per capire quali saranno (e se ci saranno) i cambiamenti nel...

LEGGI L'ARTICOLO

Non solo plastica e derivati, la Contea di Kilifi ha chiesto alla massima autorità governativa dell'Ambiente, la NEMA, di intervenire per...

LEGGI L'ARTICOLO

Presto dovrebbe esserci un comunicato ufficiale del Governo keniano su una riapertura parziale...

LEGGI L'ARTICOLO

Percentuali sempre rassicuranti, ben sotto il 5 per cento in Kenya nell’ultimo bollettino diramato dal ...

LEGGI L'ARTICOLO

Nella ridda di decreti d’emergenza che affollano la Gazzetta Ufficiale del Kenya in questo periodo...

LEGGI L'ARTICOLO

Cosa accadrà domani in Italia, per quanto riguarda i viaggi all’estero?
Per la prima...

LEGGI L'ARTICOLO

Altri trenta giorni di coprifuoco in Kenya dalle 21 alle 4 del mattini, con la sola variante che i ...

LEGGI L'ARTICOLO

(foto di Paolo Torchio) Dopo il divieto totale dei sacchetti di polietilene, il Ministero dell'Ambiente del Kenya sta pensando seriamente di vietare le bottiglie di plastica su tutto il territorio nazionale per proteggere l'ambiente.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Spiegando i perché di una decisione molto sofferta in cui "non c'era da prendere una decisione giusta o...

LEGGI L'ARTICOLO

Non c’è emergenza Covid-19 che tenga (per fortuna), la battaglia per la tutela dell’ambiente del Kenya va...

LEGGI L'ARTICOLO

Non più tardi di ieri il  il Viceministro dei Trasporti Paul Maringa aveva annunciato che entro due settimane il Governo avrebbe ritirato il divieto notturno di circolazione dei mezzi pubblici sulle strade del Kenya.
In serata, invece...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il prossimo 28 settembre il Kenya potrebbe togliere gli ultimi veti dell’emergenza pandemia...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Alta Corte del Kenya ha sospeso il divieto da parte della National Environment Management Authority (NEMA) per le...

LEGGI L'ARTICOLO

Questa volta la parola "fine" è stata scritta, anzi forgiata sulle saracinesche che sono state saldate e lucchettate.
Il supermercato Nakumatt, all'interno del centro commerciale Oasis di Malindi, ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo i primi 15 giorni dalla riapertura delle frontiere e dall’andirivieni di aerei in ...

LEGGI L'ARTICOLO

Con tutta probabilità l’Italia prolungherà lo stato di emergenza nazionale legato alla pandemia, che... 

LEGGI L'ARTICOLO