Storie

STORIE

Gogo, la nonnina keniana ancora a scuola a 98 anni

Aveva iniziato sette anni fa, un docufilm su di lei

11-01-2022 di Freddie del Curatolo

Quest’anno compirà novantotto anni e solo la pandemia le ha fatto perdere una stagione scolastica, ma non la passione e la volontà ferrea di raggiungere l’obbiettivo di prendere la licenza di scuola primaria (che equivale alla nostra licenza media) festeggiando contemporaneamente un secolo di vita.
Stiamo parlando di Priscilla Sitienei, conosciuta da tutti nella provincia di Ndalat, nel bel mezzo della Rift Valley keniana, come “Gogo”, che nell’idioma locale significa “nonnina”.
Su Malindikenya.net avevamo raccontato sette anni fa l’inizio di questa fantastica storia (qui: https://www.malindikenya.net/it/articoli/parole/storie/la-storia-di-gogo-nonnina-keniana-che-ha-ripreso-a-studiare.html), quando Priscilla, dopo aver svolto per una vita il lavoro di ostetrica, aveva deciso di iscriversi a scuola, perché ancora analfabeta.
“Da bambina non ho avuto questa possibilità – aveva dichiarato l’alunna più anziana d’Africa e probabilmente del mondo in un’intervista alla BBC - Mi piacerebbe essere in grado di leggere la Bibbia così come vorrei appuntarmi tutte le ricette con erbe tradizionali. E vorrei essere motivo di ispirazione per gli altri bambini, perché ottengano un’educazione. Troppi ragazzi cresciuti non vanno a scuola. Alcuni hanno già a loro volta dei figli. Quando ne incontro qualcuno per strada mi dicono che sono troppo vecchi per la scuola. E io rispondo: “Beh, io però ci vado. E così dovreste fare anche voi”. Troppi di loro hanno perso i genitori e vagano per le strade, senza speranza. Voglio incoraggiarli a frequentare la scuola”.
Se il Cielo le ha permesso di arrivare ancora integra alla soglia dei cent’anni, è stata solo la sua predisposizione d’animo e la volontà ferrea a farla arrivare a potersi iscrivere alla penultima classe (il settimo anno) della Leaders Vision Preparatory School di Ndalat, nella Contea di Nandi County.
La sua incredibile costanza è stata premiata anche dalla première dame francese Brigitte Macron, che l’ha invitata nel settembre scorso a Parigi.
L’occasione è stata quella di presentare un film documentario su di lei, diretto dal regista francese Pascal Plissom. Una produzione durata due anni, con riprese nella scuola frequentata dalla supernonna, sulle colline di Nandi e nella riserva nazionale del Maasai Mara.
E la nonnina nonagenaria si è rivelata anche un’ottima attrice e non ha tradito la timidezza raccontando il suo viaggio.
“Il mio tour in Francia è stato pieno di opportunità – ha detto Gogo - È stato un viaggio come nessun altro. Era la prima volta che viaggiavo in aereo e fuori dal paese. Non ci sono parole per spiegare la mia felicità. Il popolo francese è di buon cuore. Mi hanno dato un'accoglienza calorosa ed eroica. Ho sperimentato il loro amore e trovato in loro grande umiltà”
Priscilla Sitienei in Francia ha anche visitato alcune scuole elementari e ha spiegato agli alunni di tutte le età l’importanza dell’istruzione, e la fortuna che ha chi può accedervi facilmente”.
"Continuerò i miei studi fino al giorno in cui il mio corpo sarà troppo fragile per camminare – promette Gogo – e andrò alle superiori, se avrò ancora l'energia. Un problema alla vista ha influenzato negativamente i miei studi, ma sono stata ben curata e il mio apprendimento è potuto proseguire”.
Prossimo traguardo, la prima licenza scolastica e le cento candeline.
“Ma spero soprattutto di poter essere d’esempio al mondo intero per far capire che l’educazione è la ricchezza più grande per l’uomo – ammette Gogo - Grazie alla cultura, se vuoi, puoi diventare quello che desideri essere”.

TAGS: scuola kenyanonna kenyadocufilm kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

In arrivo un docufilm sulla danza per esaltare le bellezze naturali della costa keniana. 
"Explorers in dance", nato dall'incontro tra la tersicorea di fama internazionale Tania Von Armine Oggero e il regista Francesco Malavenda, sta per essere presentato in Italia...

LEGGI TUTTO

In Africa accadono delle cose che mai avresti potuto immaginare.
Eppure, in Africa, ricevi lezioni di vita che non dimenticherai mai.
Voi come andavate a scuola? 
Mio figlio aveva una bicicletta per andare a scuola. 

LEGGI TUTTO

Sono terminate le riprese del docufilm "Italiani in Kenya", mediometraggio commissionato dal Ministero degli Esteri italiano, tramite l'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, nell'ambito della settimana della lingua italiana nel mondo. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A quasi 90 anni era diventata una celebrità non solo in Kenya.
La sua...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli esami non finiscono mai, diceva Eduardo De Filippo. In Kenya sembra che anche le lezioni di prima...

LEGGI L'ARTICOLO

Una barca interamente costruita con plastica riciclata, particolarmente con i flip flop, ovvero la gomma delle infradito che a migliaia invadono le coste, anche dell'Oceano Indiano e del Kenya.
Questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà di Mambrui aiuta la scuola dell'integrazione. 
Sulla spinta del Kola Beach Resort, partita con la tradizionale festa di fine anno, si è finalmente concretizzato l’aiuto promesso alla scuola mussulmano-cattolica della comunità di Mambrui.

LEGGI TUTTO

La Malindi italiana ha perso la sua Nonna.
Nonna con la N maiuscola e...

LEGGI IL RICORDO

Andrà in onda domenica alle 17.45 su Rai Tre, nella trasmissione di viaggi "Kilimanjaro" l'avventura in ...

LEGGI L'ARTICOLO

Ho arrivato a Malindi qualche quattro anni fa e mi avevo subito innamorato.
No che non avessi innamorato anche prima, qualche volta. In Italia.
Quando stavo ragazzo mi avevo innamorato della mia compagna di classe Amelia, ma lei ci piaceva...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il canto del Kenya di oggi è il grido artistico e sociale del suo più noto attivista per i ...

L'ARTE DELL'ATTIVISTA - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

"Aiuto, la nostra scuola è infestata dai demoni!"
Le grida di notturne di paura, accompagnate da una protesta di studenti e genitori, arrivano dalla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se Hansel e Gretel fossero stati bambini giriama non avrebbero trovato nel bush una casetta di zucchero, ma una bella...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Si chiama "Progetto Arcobaleno" e il primo obbiettivo è il rifacimento della Happy Nursery School di Mtangani, uno dei quartieri periferici di Malindi. I lavori sono iniziati martedì scorso e sono finanziati da due Onlus italiane: Mama Afrika, che opera...

LEGGI TUTTO

L'ultimo caso risale a pochi giorni fa: un'intera famiglia ha rischiato di morire, dopo un'intossicazione da amanite bianche simili a prataioli, provenienti dal  Monte Elgon. La nonna li aveva cucinati per tutti e serviti insieme al classico ugali. Polenta e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A distanza di poco tempo dalla costruzione del pozzo per la Happy Children Nursery School di Mtangani, gli amici italiani di Donatella "Donamasai" Crispino hanno raccolto altri fondi e con la loro generosità hanno rifornito di acqua buona un’altra scuola,...

LEGGI TUTTO