Info sanitarie

INFO SANITARIE

Febbre gialla: vaccino sempre non obbligatorio in Kenya

Ci sono però delle eccezioni: leggi le info qui

28-03-2022 di redazione

Nonostante gli ultimi sporadici casi di febbre gialla rilevati nelle regioni a nord del Kenya, e nonostante sia ancora presente nel Paese, anche se con molto meno fattore di rischio di altre nazioni africane, il vaccino per questa malattia virale portata dalle punture della zanzara "aedes aegypti", non è richiesto a chi si appresta a viaggiare verso il Kenya, così come altri vaccini per malattie tropicali. 
Il certificato vaccinale per la febbre gialla (cos' chiamata a causa dell'ittero che può in alcuni casi manifestarsi con occhi e pelle gialla, in seguito ad un eventuale danno al fegato) non è quindi obbligatorio per chi deve recarsi in Kenya, a meno che chi viaggia non abbia visitato recentemente (entro 15 giorni) un paese definito ad alto rischio e per il quale sia obbligatorio il certificato.
ATTENZIONE! Basta però anche solo aver trascorso più di 12 ore in transito aeroportuale in un paese a rischio per non essere accettati in Kenya dalle autorità dell’immigrazione o vedersi rifiutato l’imbarco dal paese di ripartenza.
Ad esempio, essendo l’Etiopia un paese a rischio secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel caso si perdesse una coincidenza e si dovesse trascorrere più di mezza giornata ad Addis Abeba, sarebbe necessario fare il vaccino per essere sicuri di poter ripartire.
La vaccinazione per la febbre gialla, da alcuni anni, dura tutta la vita quindi anche il suo certificato (giallo come il nome della malattia) è valido per sempre.
Per quanto riguarda il Kenya, viene consigliato per chi ha intenzione di fare safari in zone non circoscritte e battutissime (es. Turkana, Samburu, deserto di Wajir, isole del lago Vittoria) o recarsi in villaggi remoti e aree rurali, per lavoro o volontariato.
Queste le nazioni africane considerate ad alto rischio: Angola, Benin, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Repubblica Centrafricana, Ciad, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Costa d'Avorio, Guinea Equatoriale, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Kenya, Liberia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria, Senegal, Sierra Leone, Sudan meridionale, Sudan, Tanzania, Togo, Uganda.
Una curiosità: il Sudafrica chiede il certificato di vaccino per la febbre gialla ai cittadini, residenti o turisti transitati per più di 12 ore in Kenya.

TAGS: febbre giallasalute kenyavaccini kenyaingresso kenyaobblighi kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Torna dopo più di vent’anni la febbre gialla a nord del Kenya.
Il Kenya ha...

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di vacanze, il Kenya non è tra le destinazioni turistiche a rischio malattie, secondo

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute ha deciso che il richiamo dei vaccini somministrati fino a qui, che sono...

LEGGI L'ARTICOLO

Prima di organizzare una vacanza in Kenya, è naturale informarsi e cercare risposte utili per un viaggio consapevole.
Ecco le nostre risposte alle domande più frequenti (gli inglesi userebbero l'acronimo FAQ) che i lettori ci pongono.

LEGGI LE INFO

Proseguiamo con i nostri video-tutorial per chi si appresta a viaggiare verso il Kenya per una...
 

LEGGI L'ARTICOLO

Informazione importante per chi deve arrivare in Kenya nei prossimi giorni.
Il...

LEGGI L'ARTICOLO

Per soggiornare in Kenya arrivando dall'Italia non è obbligatorio fare alcuna vaccinazione.
La febbre gialla da anni non si manifesta nel territorio e già dal 1989 non è più obbligatorio farla. Viene richiesta solamente a chi arriva da Paesi dove...

LEGGI GLI ARTICOLI  SULLA MALARIA QUI SOTTO

Una serata dal sapore anni Sessanta e Settanta, questo sabato al Paparemo Beach di Watamu, con la splendida voce  della cantante del gruppo ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da questa mattina, lunedì 23 agosto, in Kenya sono disponibili anche 880 mila dosi del vaccino...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo le proteste delle associazioni di categoria, il Governo keniano ha fatto una mezza marcia indietro...

LEGGI L'ARTICOLO

Un milione e duecentocinquanta mila vaccini in Kenya entro il prossimo giugno.
Dopo...

LEGGI L'ARTICOLO

La proposta di decreto legge del Ministro della Sanità keniana Mutahi Kagwe sembra aver messo...

LEGGI L'ARTICOLO

La levata di scudi del settore dell’ospitalità della Contea di Kilifi sembrerebbe essere servita...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono arrivate 1 milione di dosi di vaccino Pfizer in Kenya, dagli...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo AstraZeneca, Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson in Kenya arrivano anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Arriva dagli Stati Uniti la speranza che le popolazioni africane possano essere quasi totalmente immunizzate...

LEGGI L'ARTICOLO