Ultime notizie

NEWS

Epidemia di febbre gialla al nord del Kenya

Tre morti dopo più di 20 anni, allerta del Governo

05-03-2022 di redazione

Torna dopo più di vent’anni la febbre gialla a nord del Kenya.
Il Kenya ha dichiarato l’epidemia dopo che nella contea di Isiolo sono stati riportati nuovi casi, come da dichiarazione del Ministero della Salute. Sono tre fino ad ora le persone decedute mentre più di venti sono i cittadini, nelle sottocontee di Imerti e Garbatulla ad aver contratto il virus nell’ultimo mese.
L’ultimo caso rilevato, cinque anni fa all’aeroporto internazionale di Nairobi, non riguardava un cittadino keniano, ma un viaggiatore proveniente dall’Angola. Ma l’ultimo rischio di epidemia nelle regioni della Rift Valley è datato 1999. Fino ai primi anni Novanta il vaccino della febbre gialla era obbligatorio anche in Kenya, come in altri 17 paesi africani.
Nel rapporto di oggi, sabato 5 marzo, il Direttore Generale della Sanità Patrick Amoth ha annotato altri sei casi da campioni di test effettuati dal Kenya Medical Research Institute (KEMRI).
L’allarme è stato inviato alle contee vicine, considerate a rischio, ovvero Wajir, Garissa, Marsabit, Meru, Samburu, Baringo, Elgeyo Marakwet, West Pokot e Turkana. Allo stesso tempo è stato lanciato l’allerta sul suolo nazionale, chiedendo di alzare la soglia d’attenzione.
Amoth ha precisato che il primo caso è stato rilevato il 12 gennaio e da allora sono stati identificati 15 casi sospetti che presentano sintomi tra cui mal di testa, febbre, ittero, dolori muscolari e articolari. Tra i pazienti, il più giovane è un 11enne mentre il più vecchio ha 65 anni. I giovani adulti maschi sono la maggioranza dei contagiati.
Non ci sono per ora problemi per chi viaggia in direzione delle grandi città, né per le destinazioni costiere. Il Governo attende sviluppi, ma è troppo presto per dire se ci saranno cambiamenti nella regolamentazione per entrare nel paese.

 

TAGS: febbre giallavirus kenyaepidemia kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Nonostante gli ultimi sporadici casi di febbre gialla rilevati nelle regioni a nord del Kenya, e nonostante...

LEGGI L'ARTICOLO

Emergenza Dengue Fever nella Contea di Mombasa, giò 159 i casi segnalati tra Likoni e Bombolulu.
La perdurante siccità e le improvvise dilaganti piogge hanno costituito l'allevamento del virus trasmesso dalle zanzare, che in altre zone del mondo è già...

LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

Proseguiamo con i nostri video-tutorial per chi si appresta a viaggiare verso il Kenya per una...
 

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di vacanze, il Kenya non è tra le destinazioni turistiche a rischio malattie, secondo

LEGGI L'ARTICOLO

Per soggiornare in Kenya arrivando dall'Italia non è obbligatorio fare alcuna vaccinazione.
La febbre gialla da anni non si manifesta nel territorio e già dal 1989 non è più obbligatorio farla. Viene richiesta solamente a chi arriva da Paesi dove...

LEGGI GLI ARTICOLI  SULLA MALARIA QUI SOTTO

E’ un dato di fatto che la Contea di Lamu, in Kenya, sia una delle pochissime che non ha ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una serata dal sapore anni Sessanta e Settanta, questo sabato al Paparemo Beach di Watamu, con la splendida voce  della cantante del gruppo ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da mezzo secolo le leggende attorno alle fatidiche malattie africane si moltiplicano, tanto che gli stessi insetti ed animali faticano a stare dietro ai nuovi virus scoperti.
Figuriamoci la medicina, sempre...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Tempo di vacanze. Per chi si appresta a fare un viaggio in Kenya è utile un aggiornamento sulla situazione della ...

LEGGI L'ARTICOLO

Altri otto casi di positività al virus Covid-19 in Kenya portano il totale dei contagiati ufficiali a ...

LEGGI L'ARTICOLO

Siamo a Mombasa, a fine settembre del 1918.
Poco più di un...

LEGGI LA STORIA

Era praticamente inevitabile: sono arrivati anche in Kenya i primi casi di variante

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi e tutto il suo distretto, a quasi tre mesi dal primo caso di Covid-19 registrato nella Contea di Kilifi, rimane...

LEGGI L'ARTICOLO

Chiunque lavori nel settore del turismo e in attività rivolte a visitatori si potrà vaccinare anche se non...

LEGGI L'ARTICOLO

Un cinese entra in un ristorante e starnutisce. I clienti fuggono terrorizzati fuori dall’edificio. Sembra una...

LEGGI L'ARTICOLO

La conferma del primo caso di Coronavirus in territorio keniano è stata data poche ore fa,...

LEGGI L'ARTICOLO