Ultime notizie

FAUNA

Addio a Rafiki ed altri 2 leoni uccisi in Kenya

Trappole mortali in una conservancy del Mara

08-10-2020 di Leni Frau

Anche in una delle più sicure e protette conservancy del Mara, quella di Ol Chorro a nord della riserva nazionale, i maledetti bracconieri sono riusciti a colpire, uccidendo oltre ad un eland e ad alcune iene, il conosciutissimo leone Rafiki ed altri due esemplari di felini, padre e figlio.
Lo hanno fatto piazzando una serie di trappole che hanno attirato dapprima l’erbivoro che ne é rimasto prigioniero, e poi tutti gli altri compresi i tre leoni.
Ne ha dato la notizia l’organizzazione no profit “Mara Predator Conservation Programme” sulle sue pagine social con il seguente comunicato.
“È con grande tristezza che annunciamo la tragica morte di Rafiki, Lenkume, uno dei figli di Lenkume, quattro iene e un eland, tutti caduti vittima di una serie di trappole mortali. Abbiamo deciso di scrivere questo post perché vogliamo garantire che vengano condivise informazioni corrette, per quanto è a nostra conoscenza.  Più di 50 trappole sono state installate in una piccola area alla periferia della Conservancy di Ol Chorro, non lontano dal fiume Mara, che è di fatto il confine della conservancy. Un eland è rimasto intrappolato in una delle tagliole, e supponiamo che sia questo che ha attirato i leoni e le iene nel sito, dove sono rimasti intrappolati anche loro.
Uno operazione congiunta di rangers del Kenya Wildlife Service, Enonkishu Conservancy Kenya, Ol Chorro Conservancy, Lemek Conservancy, Mara North Conservancy  e Mara Elephant Project sta setacciando un'area più ampia in cerca di trappole e condurrà ad un'indagine completa sulla questione. I ranger di tutto il Mara rimuovono migliaia di trappole per di animali selvatici ogni anno, ma purtroppo è un compito impossibile trovare ogni singola trappola. Non resta che ricordarci di questi bellissimi leoni quando si aggiravano per il Mara”.
Secondo la MPCP i colpevoli potrebbero provenire da una zona esterna popolata da comunità che dipendono dal bestiame e dalle coltivazioni.
“A causa delle forti piogge prolungate che sono durate quasi 6 mesi, per molto tempo i campi non sono stati coltivabili. L'epidemia di COVID-19 ha anche portato alla chiusura di tutti i mercati del bestiame. Questo potrebbe essere stato potenzialmente uno dei fattori che hanno causato l'atto illegale – si legge in un comunicato di ieri - Il dipartimento della comunità MPCP condurrà presto altre campagne pubbliche (barazas) per istruirli sui pericoli dell'alimentazione a base di carne di animali selvatici e sulle conseguenze che ne derivano. Stiamo anche lavorando per mostrare alla gente come rimuovere le trappole, scoraggiandone al contempo l’uso tra le comunità adiacenti alle aree protette”.

TAGS: leoni kenyabracconaggio kenyauccisi kenyatrappole kenyamara kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Le cifre presentate dall'ICEA, Lion General Insurance Company al Kenya Wildlife Service parlano chiaro, anche quest'anno è stata raggiunta quota 100 leoni uccisi nella savana del Kenya. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Elefanti in Kenya: i dati del Kenya Wildlife Service che riguardano l'anno che si sta per chiudere sono confortanti per quanto riguarda il bracconaggio.
I casi ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Elefanti in trappole. 
Sembra una cosa impossibile, ma purtroppo non lo è. 
Una delle conseguenze della campagna in corso, per negare ai bracconieri l’uso delle armi da fuoco, e stata quella di indirizzarli all’uso dei metodi tradizionali, andati in disuso...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Quando il turismo da safari può salvare gli animali. 
I nostri "Amici dello Tsavo" questa volta durante una delle loro escursioni con i clienti appassionati, hanno fatto salvare un cucciolo di leone rimasto impigliato al collo in un cavo d'acciaio...

LEGGI TUTTO

La lotta al bracconaggio e il bando internazionale dell’avorio stanno dando i loro frutti: in tre anni il numero di elefanti in Kenya è aumentato quasi del 15 per cento (14,7 per la precisione).
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya sta pensando a condannare con la pena capitale i bracconieri che uccidono le specie protette della savana.
Il Ministro keniano del Turismo e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’anno del rinoceronte. Il 2020 per la conservazione in Kenya verrà ricordato come il primo del...

LEGGI L'ARTICOLO

Ventisei esemplari di elefanti morti per cause non naturali ma non legate direttamente al bracconaggio.
Questo il preoccupante bilancio redatto dai...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il suo soprannome era Boxernose, naso da pugile e non è un caso che sia morto combattendo, nell'immenso ring della sua savana.
Difendeva un'immaginaria corona disegnata a guisa di criniera sul suo muso da fiero sovrano del Maasai Mara.
Ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il quinto giorno del nostro giro è completamente immerso nella meraviglia.
Siamo...

LEGGI IL REPORTAGE E GUARDA LE FOTO

L’emergenza Coronavirus, i lockdown parziali nelle contee e il coprifuoco notturno non frenano in ...

LEGGI L'ARTICOLO

In quasi vent'anni di Kenya da amante dell'Africa e della sua Natura è diventato un punto di riferimento per la protezione e la conservazione delle specie animali e del loro habitat. Massimo Vallarin, torinese, ormai alterna l'organizzazione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Una ricerca condotta tra il Sudafrica, le foreste del Mozambico ed il Parco Nazionale dello Tsavo Ovest in Kenya, rivela che gli elefanti negli ultimi due decenni stanno sviluppando un sistema per sfuggire alle terribili grinfie del bracconaggio.
L'intelligenza di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Chissà se qualche esemplare, tra le migliaia di gnu che si stanno spostando dal Parco del...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli USA hanno deciso di aiutare il settore turistico del Kenya a risollevarsi da questo prolungato...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO