Ultime notizie

NEWS

Benzina sbarcata a Mombasa, emergenza finita?

100 milioni di litri da distribuire per tornare alla normalità

08-04-2022 di redazione

L’emergenza carburante in Kenya che ha creato parecchi disagi in tutto il paese, tra razionamento, distributori chiusi e code chilometriche, potrebbe terminare in un paio di giorni.
Questo per effetto dello sbarco avvenuto ieri, giovedì 7 aprile, di 100 milioni di litri di benzina e diesel al porto di Mombasa.
L’enorme petroliera che trasportava il carico destinato al Kenya è approdata nel pomeriggio ed a riceverla erano presenti sia il Ministro dell’Energia Monica Juma sia il viceministro delle risorse petrolifere Andrew Kamau.
“Ora gli automobilisti non hanno più di che preoccuparsi – ha detto Juma – sono venuta personalmente qui per confermare al paese che non bisogna farsi prendere dal panico. Ho visto i numeri e ho avuto informazioni complete da tutte le aziende impegnate nel rifornimento e sono soddisfatta di come stia andando il processo”.
L’attesa si è protratta, secondo il Governo, per assicurare ai cittadini che i prezzi del carburante alla pompa non sarebbero saliti, come avvenuto in altri paesi. Lo ha confermato anche il Ministro del Tesoro Ukur Yatani, durante la presentazione del nuovo bilancio.
“Consapevole dell'impatto negativo degli alti prezzi del petrolio su tutti i settori dell'economia, il governo ha preso misure deliberate per sovvenzionare i prezzi alla pompa attraverso il Petroleum Development Levy Fund – ha detto Yatani - Questa azione ha stabilizzato i prezzi alla pompa e di conseguenza i prezzi di altri beni e servizi. Il governo rimane impegnato a fornire risorse adeguate per mitigare l'aumento del costo del carburante".
Il governo ha accusato i commercianti di petrolio di creare una carenza artificiale accumulando petrolio per la sovvenzione del carburante. I commercianti, d'altra parte, hanno accusato il governo nazionale di non aver rilasciato i fondi in tempo.

TAGS: benzina kenyaemergenza kenyaprezzi kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Da oggi la benzina, il diesel e il cherosene costano di più in...

LEGGI L'ARTICOLO

L’emergenza carburante in Kenya non è ancora terminata. Il razionamento continua ma nuovi rifornimenti a...

LEGGI L'ARTICOLO

Una buona notizia per gli automobilisti e i trasporti in Kenya.
Il prezzo della benzina è tornato sotto i 100 scellini al litro (poco meno di un euro).
La decisione è maturata dopo che la Commissione per la regolamentazione dell'energia (ERC)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il razionamento di carburante in Kenya sta causando mancanze in particolare di gasolio e cherosene nelle...

LEGGI L'ARTICOLO

Sarà una pasqua imbenzinata?
L’emergenza carburante che ha 

LEGGI L'ARTICOLO

Nel futuro prossimo i Tuk Tuk a benzina vecchio stile spariranno da Malindi e dalla costa keniota. Iniziative, spostamento del mercato e regolamentazioni da più parti nella società keniana portano in questa direzione.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tempi durissimi per le famiglie dell'entroterra malindino, così come in tante altre zone del Kenya, rese aride dalla prolungata siccità e flagellate dall'aumento dei prezzi del cibo di sussistenza.
Sabato scorso dalla fattoria della NGO italiana Karibuni di Langobaya è partita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Un treno che trasportava carburante si è ribaltato rovesciando migliaia di litri di benzina super, di cui una parte nell'Oceano Indiano nei pressi dell'isola di Mombasa.
I trasporti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da Embu a Malindi, da Kisumu a Garissa la psicosi di restare senza carburante ha posseduto i keniani come...

LEGGI L'ARTICOLO

Nonostante l’ottimismo dell’ente nazionale del petrolio, in Kenya da oggi molti distributori sono chiusi e altri...

LEGGI L'ARTICOLO

L’aumento esponenziale dell’inflazione dall’inizio dell’anno in Kenya ha portato ad un’anarchia dei prezzi dei...

LEGGI L'ARTICOLO

Effetto Coronavirus ma non solo, fatto sta che lo Scellino Keniota ha toccato i minimi ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dalle code per la benzina a quelle per le schede telefoniche.
E’ un Kenya in fila per ore...

LEGGI L'ARTICOLO

La pandemia in Kenya sembra raccogliere in sé tante delle contraddizioni di questo Paese dove il...

LEGGI L'EDITORIALE

Anche quest’anno non è una metafora né un esercizio di esagerato ottimismo dire che c’è...

LEGGI L'ARTICOLO

Un palazzo nel centro di Malindi è collassato durante le forti piogge della notte.
Una struttura...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO