Ultime notizie

NEWS

Pochi rifornimenti, code e psicosi da benzina in Kenya

In tutto il paese la gente si è ammassata ai distributori

06-04-2022 di Freddie del Curatolo

Da Embu a Malindi, da Kisumu a Garissa la psicosi di restare senza carburante ha posseduto i keniani come spiriti che si sono riversati sulle strade e hanno affollato, per tutta la giornata di ieri e in ogniddove, i distributori di benzina in attesa delle (poche) autocisterne che sono arrivate a fornire benzina, diesel o cherosene.
Code chilometriche di persone cariche di taniche, finanche bottiglie di plastica specialmente per riempire i serbatoi delle motociclette.
Pochi gli incidenti registrati per fortuna, ma parecchio il disagio per le strade bloccate per ore ed il sovraffollamento di mezzi parcheggiati e pedoni.
A Malindi per tutto il giorno la centralissima arteria Lamu Road è rimasta ingolfata a causa prima dell’erogazione di carburante da parte di un autoarticolato alla stazione di rifornimento Total, di fianco al supermercati 7to7, poi per la fila interminabile di chi cercava di riempire le proprie taniche. Razionamento che non ha potuto accontentare tutti, da qui un po’ di malcontento che è sfociato in qualche scaramuccia nella cittadina di Embu, e a Kisumu, terza città del Kenya sulle sponde del lago Vittoria. Una vicenda, quella del mancato pagamento del Governo keniano alle compagnie petrolifere, che sta facendo riflettere i keniani su come dal carburante dipenda ormai quasi completamente la vita di tutti. Se la carenza dovesse prolungarsi, inizierebbero a soffrirne tutti i prodotti che vengono distribuiti via gomma, quelli d’importazione e tutti i servizi collegati all’utilizzo di gasolio, tra cui anche l’acqua (per i depuratori) e la luce (per gli impianti). Oltre ai generatori che coprono falle e nelle aree dove non arriva l’elettricità sono essenziali.
Non è ancora dato di sapere quando la situazione tornerà alla normalità e se ci saranno precise indicazioni per il razionamento. Il Presidente Kenyatta è al lavoro per ristabilire un livello sufficiente di erogazioni e allo stesso tempo non dover aumentare i prezzi.

TAGS: code kenyabenzina kenyacrisi kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Sarà una pasqua imbenzinata?
L’emergenza carburante che ha 

LEGGI L'ARTICOLO

Da oggi la benzina, il diesel e il cherosene costano di più in...

LEGGI L'ARTICOLO

Una buona notizia per gli automobilisti e i trasporti in Kenya.
Il prezzo della benzina è tornato sotto i 100 scellini al litro (poco meno di un euro).
La decisione è maturata dopo che la Commissione per la regolamentazione dell'energia (ERC)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tante ragazze "hot", che entrano gratis se con dress code da spiaggia, due deejay per far ballare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalle code per la benzina a quelle per le schede telefoniche.
E’ un Kenya in fila per ore...

LEGGI L'ARTICOLO

Un treno che trasportava carburante si è ribaltato rovesciando migliaia di litri di benzina super, di cui una parte nell'Oceano Indiano nei pressi dell'isola di Mombasa.
I trasporti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il razionamento di carburante in Kenya sta causando mancanze in particolare di gasolio e cherosene nelle...

LEGGI L'ARTICOLO

L’emergenza carburante in Kenya che ha creato parecchi disagi in tutto il paese, tra razionamento, distributori...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo il successo del primo Pool Party con cui il ristorante ed after-dinner club La Malindina ha aperto la...

LEGGI L'ARTICOLO

La Safaricom di Malindi cambia la sede del negozio principale al pubblico. Da ieri la principale compagnia telefonica del Kenya ha trasferito le sue vetrine e i suoi sportelli dal negozio (ormai diventato troppo piccolo) in Kenyatta Road (cento metri...

Un palazzo nel centro di Malindi è collassato durante le forti piogge della notte.
Una struttura...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Malindina riapre la stagione dei suoi eventi settimanali con un suo classico che tanto...

LEGGI L'INFO

Dopo gli accordi firmati la scorsa primavera in relazione al volo Roma-Nairobi con coincidenze dirette per...

LEGGI L'ARTICOLO

I kenioti hanno ancora una settimana per registrarsi a Huduma Namba, a seguito di un ordine di proroga da...

LEGGI L'ARTICOLO

Il settore del turismo in Kenya si lecca le ferite ed è pronto ad archiviare il buio periodo di crisi politica e riprendere la rotta verso una stagione invernale che ad agosto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nel futuro prossimo i Tuk Tuk a benzina vecchio stile spariranno da Malindi e dalla costa keniota. Iniziative, spostamento del mercato e regolamentazioni da più parti nella società keniana portano in questa direzione.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO