Ultime notizie

NEWS

ENI e la bio-raffinazione, progetto operativo in Kenya

Primo impianto sostenibile del genere in Africa

20-07-2022 di redazione

La multinazionale italiana del petrolio e del gas Eni punta decisamente sul Kenya per i progetti sostenibili di bio-raffinazione.

Eni ha avviato infatti la produzione del primo olio vegetale keniota per le bio-raffinerie presso il suo impianto di raccolta e spremitura di semi oleosi a Makueni, nell’agri-hub che già a tutto il 2022 sarà in grado di produrre 2500 tonnellate di olio, a fronte di una capacità di partenza di 15 mila tonnellate di olio estratto da semi di ricino, croton e cotone. L'avvio della produzione in Kenya rappresenta il primo progetto integrato al mondo a inserire l'Africa nella filiera verticale della bio-raffinazione.

“Questo progetto incarna tutti i pilastri dell'approccio di Eni alla sostenibilità - ha dichiarato l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi – per prima la carbon neutrality, in quanto la bio-raffinazione è un elemento importante nel nostro percorso verso le emissioni zero entro il 2050. Abbiamo concluso i lavori nei tempi previsti, a un anno dall'accordo con il governo kenyota e a sei mesi dall'avvio del cantiere, in totale sicurezza con più di 200mila ore lavorate senza alcun incidente”.
Descalzi ha confermato che lo sviluppo sociale, con benefici in termini occupazionali ha coinvolto 25mila agricoltori locali e impiegato fino a 200 persone al giorno nella costruzione del centro. “La coltivazione dei semi è demandata agli agricoltori locali in modo da promuovere l'accesso al mercato garantendo l'accesso alla terra”. Ha detto il CEO di ENI.

L'impianto produrrà anche mangimi e biofertilizzanti derivati dalla componente proteica dei semi a beneficio del bestiame e della produzione alimentare, contribuendo alla sicurezza alimentare. Il centro funzionerà anche come centro di formazione e supporto tecnico per gli agricoltori.

In particolare, Eni è la prima azienda al mondo a certificare il ricino e il croton per l'uso come biocarburante e ha anche permesso a un cotonificio africano di raggiungere per la prima volta tale standard di certificazione, offrendo nuove opportunità di mercato agli agricoltori locali per la fibra.

TAGS: ENIbiofuelprogetti

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Mary's School, costituita a Piove di Sacco (PD) il 25 settembre 2008, è un'associazione Onlus nata dalla volontà di ...

LEGGI TUTTO

Sei mesi di campagna elettorale e tre di post elezioni hanno rallentato i piani del Kenya per quanto riguarda la crescita economica, ma non sembrano essere in grado (per fortuna) di fermare lo sviluppo del Paese in termini di infrastrutture...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Già pronti 30 milioni di euro da parte di investitori nazionali e stranieri per lanciare progetti industriali nella Contea di Kilifi.
Lo ha annunciato il Governatore Amason Kingi a margine del convegno di Kilifi sull'economia e gli investimenti nella contea...

LEGGI TUTTO

E’ corsa contro il tempo da parte del Governo per ultimare una serie di progetti di miliardi di scellini...

LEGGI L'ARTICOLO

In attesa di progetti più ampi e del finanziamento della Banca Africana per l'autostrada a quattro corsie che...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi, come annunciato da malindikenya.net la scorsa settimana...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In un fruttuoso e collaborativo incontro tenutosi ieri in Comune a Malindi, tornata ad essere una municipalità autonoma, è ...

LEGGI L'ARTICOLO

Ancora due anni per vedere la strada asfaltata da Malindi alle porte del Parco Nazionale dello Tsavo.
Non sarà pronta quindi per il 2018 come previsto in un primo momento, la strada che per ora presenta 12 km di asfalto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono passati dodici anni dal 25 settembre 2018, quando a Piove di Sacco, nel padovano, è...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya crede sempre di più all'energia solare e investe finalmente anche a livello statale, e non solamente con decreti legge che concedono permessi ai privati.
Ultimamente sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

dddUn importante incontro a Nairobi tra il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala e i due governatori delle Contee di Kilifi e Mombasa, Amason Kingi e Hassan Joho. I due politici della costa sono stati convocati per un meeting a...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nonostante la crisi politica e l'attesa delle elezioni.bis, il Governo non si ferma e prosegue i suoi progetti di riqualificazione delle strade della costa.
Il Viceministro dei Trasporti e delle Infrastrutture John Mosonik ha presenziato lunedì scorso ai

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La più importante realtà solidale italiana sulla costa keniana, Karibuni Onlus, ha coinvolto la Fondazione Lavazza...

LEGGI L'ARTICOLO

Ho letto con attenzione l'articolo di Daniela Venturelli sul volontariato spesso poco corretto di alcune associazioni. 
Fa riferimento a progetti a Chakama molto sponsorizzati da una onlus di cui si sono perse le tracce e che ha lasciato molte delusioni...

LEGGI TUTTO L'INTERVENTO

Parla sempre più italiano l’aiuto alla filiera di biocarburanti sostenibili in Kenya, che comprende anche opportunità...

LEGGI L'ARTICOLO

“Siamo estremamente soddisfatti di essere arrivati all’approvazione di un importante accordo di cooperazione tra Italia...

LEGGI L'ARTICOLO