Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

Finalmente a casa!

"amo follemente tutta la gente meravigliosa che mi ha accolta come una figlia..."

12-01-2011 di Giorgia Ferrero

E' arrivato all'improvviso,inaspettato,ma quando le porte dell'aereo si sono aperte sulla pista del “Moi” per la prima volta mi sono sentita leggera e strana.
L'aria era umida e "puzzava" di un qualcosa che sarebbe rimasto per sempre nelle mie narici anche nelle tristi giornate italiane. 
Quell'odore che mi fa dire ogni volta che torno in Kenya "FINALMENTE SONO A CASA!!!"
Mi sembrava di "vedere" per la prima volta,come un bambino incredulo davanti ai suoi regali di Natale. 
I colori,i suoni,il caos totale,il caldo,tutto si stava insinuando subdolo sotto ogni centimetro della mia pelle,senza che me ne accorgessi. 
Ma quando la terra rossa di Tsavo ha impregnato i miei vestiti leggeri ho sentito le lacrime scorrere a fiumi,ci sarebbe mai stato qualcosa di più bello? 
NO,MAI.
Amo le maree,amo i baobab,amo follemente tutta la gente meravigliosa che mi ha accolta come una figlia,una sorella,una madre. 
Amo andare a Voi per vedere gli elefanti abbeverarsi alle pozze,amo sentire di notte il ruggito dei leoni in caccia e amo immensamente tutti quei bambini, ai quali vorrei dare sempre di più di quello che riesco ogni volta che vado a trovarli all'orfanotrofio.
Spero solo che l'unico mio desiderio si possa avverare presto,trasferirmi in Kenya a curare il cuore e l'anima,feriti da una vita in corsa.

TAGS: Giorgia FerreroBaobab MalindiMaree Malindi

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il mondo inizia a scoprire le incredibili proprietà dell'albero africano per eccellenza, il baobab.
La pianta dei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le sollevò il mento con la punta delle dita e la guardò  negli occhi.
Notò che...

LEGGI IL RACCONTO

La trovarono in un secchio abbandonato sotto una tettoia di mabati nella foresta.
Un secchio rosso...

LEGGI IL RACCONTO

Bice Ferraresi frequenta Malindi da quasi trent'anni, il suo "mal d'Africa" è evidente non solo negli occhi e nelle sue parole, ma soprattutto nella sua espressione artistica. 
L'artista faentina, che ha recentemente esposto le sue tele a Nairobi, nel prestigioso...

LEGGI TUTTO

Un sospiro di sollievo per i tanti malindini che credono ancora alle leggende e che non vogliono che i baobab, che rappresentano le anime dei cari defunti, vengano tagliati.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una eco-isola al largo di Mayungu, per trasformare la cosiddetta Sardegna 2 in una "Dubai 2".
L'ambizioso progetto è stato presentato ieri all'Università keniota di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Che non ce l’avremmo fatta era quasi scritto.
Solo un miracolo avrebbe...

LEGGI ARTICOLO, GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

Il Canto del Kenya per la vigilia di Natale è dedicato all’albero.
Uno...

L'ALBERO DEL NATALE DI SEMPRE - Leggi la striscia quotidiana del Direttore

Sulla costa del Kenya è in atto un silenzioso, quotidiano crimine che non riguarda il genere umano e...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

I baobab del Kenya sono inevitabilmente destinati a scomparire, a meno che il nuovo governo non prenda...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

Oltre cinquecento mila euro, questi i fondi chiesti dal Museo Nazionale del Kenya per salvare il pilastro di Vasco Da Gama, simbolo della città di Malindi sull'omonima punta, dalla possibile...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'alta marea senza precedenti, da quarant'anni a questa parte, a Malindi e in buona parte della costa nord keniana.
Segni del cambio climatico e del riscaldamento globale delle acque, si dice, ma anche del potere delle correnti, deviate dalla nuova...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per noi di Malindikenya.net è ormai impensabile non abbinare al lavoro di informazione e promozione del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

Mi sono resa conto che non sono l'unica ad essere stata punta dalla micidiale zanzara che trasmette il mal d'Africa.
Sono nata in Tanzania da genitori italiani, nel 1971 anno in cui è stato costruito il Kilimajaro International Airport. 
Ho...

Una giornata dal grande valore simbolico per tutta una comunità di uno dei luoghi più popolosi e da sempre...

LEGGI L'ARTICOLO

Nei giorni precedenti avevano visto alcuni uomini anziani, consumati dal sole, dal vento e dal sale...

LEGGI IL RACCONTO