Ambiente

LUOGHI

Wajee Nature Park, una foresta da vivere

Specie rare di uccelli e animali in una riserva unica

05-09-2021 di Leni Frau

C’è un piccolo luogo di immersione nella natura, tra il Monte Kenya e la foresta di Aberdare, a circa 160 chilometri dalla capitale.
Il Wajee Nature Park è un parco naturale e riserva di birdwatching che si trova in località Mukuruweini, nel mezzo di un paesaggio spettacolare a una quarantina di chilometri dalla cittadina di Nyeri.
Il parco, che copre 10 ettari di foresta naturale incontaminata, è stato creato per volontà del defunto reverendo Wajee e destinato alla conservazione di specie rare di animali grazie alla dedizione dell’ambientalista Jagi Gakunju.
Tuttora ne ospita due che davvero difficilmente si possono osservare altrove: lo sciacallo striato e il Garrulo bicolore di Hinde, uccello della famiglia dei Babbler, detti anche “chiacchieroni del Sudan”, una specie endemica del Monte Kenya e nell’elenco degli esemplari più minacciati dalla deforestazione delle pendici del monte Kenya. Per gli amanti del genere, il parco ospita anche tessitori dorati, diversi tipi di falco e gufo africano, buceri dalle guance d’argento, oltre ad uccelli migratori come il gruccione eurasiatico, il cuculo nero, l’averla e il martin pescatore pigmeo.
All’interno del Wajee Nature Park vi sono diversi percorsi per passeggiate in mezzo alla natura più incontaminata ed un campo tendato per passare anche la notte, oltre ad aree di sosta per banchetti e di contemplazione con falò al tramonto, con zone panoramiche da cui osservare la bellezza di un luogo che un tempo era il bosco di una fattoria di produzione del caffè. Si consiglia, oltre alla macchina fotografica, di portare con sé un binocolo e una torcia.
Durante queste escursioni si possono avvistare anche animali selvatici residenti nel parco come genette, scimmie samango dalla gola bianca, zibetti africani, galagoni, manguste fasciate e appunto i rari sciacalli a strisce laterali.
Sarà una guida a portarvi in giro per la foresta incontaminata, invitandovi all’osservazione e alla fotografia. La casa originale costruita nel 1941, all’interno del parco, è stata trasformata in un piccolo museo in cui oltre a conoscere la storia di quel terreno, vi sono le fotografie di tutti gli esemplari avvistabili nel parco, per cui non basterebbero giorni e giorni di escursioni a piedi.
 All’interno del parco c’è ogni comfort per trascorrervi almeno un weekend: un ristorante all’aperto, giochi e attività per bambini e prati per rilassarsi o giocare. I prezzi di cottage o “bandas” vanno dai Kes. 1500 ai 2000 a persona per notte. E’ anche possibile portare la propria tenda e campeggiare.
Per la sola visita in giornata, l’ingresso è di Kes. 200.

TAGS: parchi kenyaforeste kenyanatura kenyauccelli kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Governo del Kenya ha deciso di piantare 20 milioni di nuovi alberi per contrastare il fenomeno della deforestazione.
Il patrimonio forestale del Paese ha subito gravi danni, soprattutto dal 1970 al 1990, principalmente per via della produzione di legname...

LEGGI TUTTO

Non c’è emergenza Covid-19 che tenga (per fortuna), la battaglia per la tutela dell’ambiente del Kenya va...

LEGGI L'ARTICOLO

Il parco del Lago Jipe, al confine tra Kenya e Tanzania, ma raggiungibile anche dalla strada oggi asfaltata che porta da Voi a Taveta, è...

LEGGI L'ARTICOLO

Se volete ammirare la rara antilope acquatica Sitatunga, c’è solo un parco in Kenya dove potete andare, ed è il ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

(foto di Paolo Torchio) Dopo il divieto totale dei sacchetti di polietilene, il Ministero dell'Ambiente del Kenya sta pensando seriamente di vietare le bottiglie di plastica su tutto il territorio nazionale per proteggere l'ambiente.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una voce per ogni lettera dell'alfabeto non basta di certo per contenere tutte le meraviglie e le...

LEGGI L'ARTICOLO

La foresta di Arabuko Sokoke è la più antica, grande e intatta foresta pluviale dell'Est Africa, un polmone essenziale di natura verde che si estende per 420 chilometri quadrati nella zona della costa nord del Kenya tra Kilifi, Gede e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya c’è chi ama andare oltre il safari tradizionale e ha la passione, l’entusiasmo e la competenza per proporre sorprendenti variazioni sul tema e mete inusuali tutte da vivere.
Le guide creative e professionali di Kenya Safari Explorer  sono...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Il Parco Nazionale di Aberdare é situato nella regione centro-occidentale del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

I tre parchi nazionali del Lago Turkana sono stati dichiarati dall'UNESCO "Patrimonio mondiale in pericolo".
Lo ha deciso il World Heritage Commitee delle Nazioni Unite durante il recente congresso a Manama, in Bahrein.
Le tre riserve...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La decisione è stata annunciata ieri dal Presidente della Repubblica del Kenya, Uhuru Kenyatta e successivamente ...

LEGGI L'ARTICOLO

Fognature fallate trasportavano acque piene di rifiuti e chissà cosa altro all’interno del...

LEGGI L'ARTICOLO

Situato tra i laghi Naivasha e Nakuru, per quanto piccolo, il lago Elmenteita (conosciuto anche come...

LEGGI L'ARTICOLO

La tutela dell'ambiente marino del Kenya e del suo ecosistema ha ricevuto l'importante appoggio di una star del cinema hollywoodiano.
Leonardo...

LEGGI L'ARTICOLO

Una buona notizia per gli amanti dei safari in Kenya e soprattutto per chi li organizza, agenzie e tour operator. Il Kenya Wildlife Service dal 1 novembre ha ridotto i ticket d'ingresso nei parchi nazionali del Kenya e nelle riserve. 

LEGGI TUTTO

Il Kenya Tourist Board e il Kenya Wildlife Service lavoreranno a braccetto da qui all'immediato post-elezioni per promuovere il turismo nei luoghi incontaminati del Kenya e nelle località più ambite dal turismo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO