Ultime notizie

SPORT

Gli atleti keniani rubano la scena a Tokyo

Vestiti da masai all'inaugurazione delle olimpiadi

25-07-2021 di redazione

Gli atleti del Kenya si sono presi letteralmente la scena durante la cerimonia inaugurale delle olimpiadi di Tokyo 2020, arrivate con un anno di ritardo sui tempi per colpa della pandemia.
Ogni squadra che rappresentava la nazione di provenienza, durante la sfilata nello stadio della capitale giapponese ha portato alta la sua bandiera con due testimonial, donna e uomo, ma il Kenya ha fatto decisamente di più vestendo i suoi atleti con i tradizionali abiti maasai, conosciuti in tutto il mondo e ovviamente immediatamente riportabili alla bellezza primordiale e alle tradizioni di questo paese. La squadra keniana, di cui fanno parte 49 atlete donne e 38 uomini, ha sfilato nel mezzo della cerimonia aperta come consuetudine dagli sportivi greci, seguiti da quelli della nazione ospitante, si è distinta per aver fatto indossare alle atlete il classico manto rossoblu, mentre gli uomini hanno abbinato alla camicia studiata con gli stessi colori, dei pantaloni neri.
Migliaia gli scatti fotografici che hanno fatto dello stato africano, famoso sportivamente per i suoi campioni nel campo della corsa, specialmente maratona e mezzofondo, il più mediatico di tutti i 204 paesi rappresentati, per un totale di 11 mila partecipanti.
I giochi olimpici, aperti ufficialmente ieri, sabato 24, si chiuderanno domenica 8 agosto.

TAGS: sport kenyaolimpiadi kenyaatleti kenyamasai kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Al via oggi da Turtle Bay beach il Watamu Sport Festival che prevede competizioni di corsa, di...

LEGGI L'ARTICOLO

Niente è impossibile in Kenya, nemmeno giocare sul ghiaccio per chi la neve l’ha vista da lontano solo sulle cime del Monte Kenya o del Kilimanjaro e non pensa che il termometro possa mai andare sotto lo zero.
La storia...

LEGGI LA STORIA E GUARDA IL VIDEO

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

“La mia scuola era distante 15 chilometri dal villaggio in cui vivevo. Avevo solo due opzioni:...

LEGGI LA STORIA

I riti di iniziazione maschili all'età adulta del popolo masai del Kenya e della Tanzania diventerà patrimonio dell'UNESCO e ne verrà salvaguardata la continuità.
Lo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il primato mondiale della maratona dell’eroe nazionale Eliud Kipchoge e la sua impresa ...

LEGGI L'ARTICOLO

Alla fine l'importante era raccogliere fondi per la lotta contro la poliomelite, malattia che in Italia manco ricordiamo ma che in Kenya miete ancora vittime e danneggia la vita di tanti bambini in maniera irreversibile. 

LEGGI TUTTO

“Per uno che non era mai stato in un Paese come il Kenya e che da sei anni vive in Danimarca, essere...

LEGGI L'ARTICOLO

Il mondo del calcio professionistico italiano ha deciso di aiutare la NGO Action Aid nella sua campagna per...

LEGGI L'ARTICOLO

La multinazionale francese di articoli sportivi Decathlon è pronta a sbarcare in Kenya.
Aprirà il prossimo anno il suo primo retail shop a Nairobi, contando sullo sviluppo della capitale e della possibilità di raggiungere tutto il Paese tramite il negozio online (già...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Successo maschile e femminile del Kenya nella 42° edizione della Stramilano Half Marathon. Fredrick Moranga ha trionfato tra gli uomini con il tempo di 1h 01:20 (terzo il connazionale Simon Muthoni, tra i due il marocchino Mustapha El Aziz).
Nella mezza...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mio mal d'Africa esiste da quando ero bambina.
Sono ormai 10 anni che vado in Kenia e ogni volta che scendo dall'aereo mi viene da piangere cosi pure quando devo tornare,un pianto di felicità non so come spiegare, in...

LEGGI TUTTO

Quaranta chilometri a piedi, per una ragazzina di 13 anni, non sono pochi.
Arrivano stremati al traguardo gli atleti della maratona che è di soli due chilometri più faticosa.
Ma quelli sono atleti adulti, hanno muscoli allenati e scarpe da...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Un lungo speciale dedicato al Kenya attuale su Rai Uno.
Andrà in onda domani sera alle 23.50 nell'ambito di "Speciale Tg1", con un servizio dedicato all'ascesa turistica di Watamu e interviste a tre

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya attira sempre più l'interesse degli appassionati di golf di tutto il mondo.
Ormai non si parla più soltanto delle 18 buche di Muthaiga e dei prati verdi di Karen, ma anche delle dolci...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

LIBRI KENYA

La mia Africa - Karen Blixen

Feltrinelli

di redazione

Karen Dinesen Blixen visse in Kenya dal 1914 al 1931.
Ci arrivò dalla fredda Danimarca con il marito, il barone Bror Von Blixen, per acquistare un terreno sulle colline Ngong, vicino a Nairobi, e farne una fattoria. 
In realtà al...

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE