Ultime notizie

AMBIENTE

Gli elefanti dell'Amboseli vincono contro l'avocado

Le piantagioni avrebbero bloccato il loro "corridoio"

30-04-2021 di Freddie del Curatolo

Gli elefanti hanno vinto la loro battaglia contro l’avocado.
Sembra la trama di un nuovo film d’animazione della Disney, in realtà la sfida è stata giocata negli uffici keniani della massima autorità dell’ambiente, la NEMA e a favore dei grandi mammiferi dell’Amboseli si sono schierate alcune organizzazioni riunite sotto l’egida della Conservation Alliance of Kenya (CAK), contro un’azienda nazionale che stava per destinare oltre 70 ettari al confine con il Parco Nazionale alla coltivazione del cosiddetto “oro verde”. Un immensa piantagione proprio nel mezzo di un corridoio percorso da sempre da centinaia di esemplari che dall’Amboseli si muovono in direzione delle pendici del monte Kilimanjaro e nel cuore di uno dei più grandi ecosistemi tra quelli protetti dall’Unesco in Africa che comprende il Serengeti tanzaniano, che oltre agli elefanti ospita i più rari rinoceronti, oltre a tutte le altre specie animali trovabili in Est Africa.
La sentenza del National Environment Tribunal ha respinto l’appello dei coltivatori di avocado guidati dall’azienda Kiliavo Fresh.
L’avocado ultimamente è diventato uno dei prodotti agricoli più esportati all’estero, soprattutto negli Stati Uniti e la crescita delle produzioni e delle esportazioni negli ultimi due anni è aumentata del 33%, con 68 mila tonnellate di frutti esportati per un valore di 14 miliardi di scellini, diventando l’ottavo Paese del mondo per produzione.
Ad affiancarsi alla battaglia dei conservazionisti ci hanno pensato anche i pastori maasai della zona, che ritengono le coltivazioni di avocado invasive per i loro terreni e non solo un impedimento per la normale attività degli elefanti.
Kilavo aveva già iniziato per altro a disboscare 180 acri nella zona, dopo aver acquisito i terreni e le licenze per operare, nonostante gli avvertimenti degli ambientalisti e dell’ex Direttore del Kenya Wildlife Service David Western, che ha denunciato già da tempo la spartizione delle terre nel corridoio faunistico di Kimana e il sorgere di fattorie poco ecosostenibili.
Fondamentale è stato il rapporto del KWS, che ha confermato che le piantagioni di avocado avrebbero proprio bloccato le vie di passaggio degli elefanti. Si spera ora che questa revoca possa costituire un precedente e porti il Ministro del Turismo e della Fauna Selvatica Najib Balala a rafforzare leggi e misure atte a prevenire altre “invasioni” da parte di ogni genere di imprenditori, non solo agricoli.
L'anno scorso, come scrive il quotidiano Daily Nation, l'Ololorashi-Ogulului Group Ranch (OOGR), che circonda l'Amboseli National Park, ha iniziato a suddividere il suo ranch di 330.000 acri tra i suoi 5.000 membri, scatenando un putiferio da parte degli ambientalisti che sostengono che la perdita della terra che circonda i parchi sarà la rovina della conservazione della fauna selvatica in Kenya.
“Anche se gli avocado possono essere molto buoni e nutrienti, non è il caso di coltivarli nel mezzo del corridoio di Kimana – ha scritto in un comunicato di protesta la Big Life Foundation,  tra i cui fondatori c'è Richard Bonham, il conservazionista che ha aperto la strada al concetto di Community Game Scout alla fine degli anni '80 - Ci sono molti altri luoghi migliori per tali sviluppi”

TAGS: elefanti kenyaavocado kenyaparco amboseli

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

L’Amboseli National Park è tra i parchi più popolari del Kenya e possiamo asserire che...

LEGGI L'ARTICOLO

Niente turisti, più tempo e privacy per “fare sesso”.
Questo...

LEGGI L'ARTICOLO

Uno dei più grandi e famosi elefanti del Kenya, conosciuto come Tim, è morto ieri ...

LEGGI L'ARTICOLO

Uno dei frutti tropicali più caratteristici, utilizzato per il vero più come condimento e pietanza di contorno, rischia di scomparire e il Kenya prende provvedimenti per non rimanere senza e ridurre il suo prezzo che nel giro di un anno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Almeno due famiglie di elefanti dello Tsavo Est e della Galana Conservancy sono usciti dal parco e hanno...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

Un'antica leggenda swahili racconta che prima dell'arrivo dei portoghesi, gli indigeni della costa keniana non mangiassero l'avocado ma ne utilizzassero solamente l'olio, perché non lo consideravano né frutta né verdura.
Quando i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

Gli appassionati di serie televisive di Canale 5 lo conosceranno come interprete di Carabinieri, Centovetrine , Le tre rose di Eva , solo per citarne alcune. Lui è Roberto Farnesi, attore cinematografico e televisivo, molto noto al pubblico, soprattutto femminile. LEGGI TUTTO

Cambiano le abitudini degli elefanti del Kenya a causa del bracconaggio.
Secondo uno studio dell’Università olandese di Twente in collaborazione con il Kenya Wildlife Service, realizzato dall’associazione “Save the elephant”, gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un ultimo dell’anno tra Africa e buona cucina internazionale nella terrazza sull’Oceano Indiano di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Parco Nazionale di Aberdare é situato nella regione centro-occidentale del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

Il parco del Lago Jipe, al confine tra Kenya e Tanzania, ma raggiungibile anche dalla strada oggi asfaltata che porta da Voi a Taveta, è...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya sta pensando a condannare con la pena capitale i bracconieri che uccidono le specie protette della savana.
Il Ministro keniano del Turismo e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il più importante rally internazionale di automobili vintage quest’anno si svolge in Kenya e Tanzania e prende...

LEGGI L'ARTICOLO

Una ricerca condotta tra il Sudafrica, le foreste del Mozambico ed il Parco Nazionale dello Tsavo Ovest in Kenya, rivela che gli elefanti negli ultimi due decenni stanno sviluppando un sistema per sfuggire alle terribili grinfie del bracconaggio.
L'intelligenza di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO