Ultime notizie

AGRICOLTURA

Il Turkana punta sull'aloe vera per non morire

Comunità povere si convertono alle coltivazioni

16-06-2021 di Leni Frau

La semiarida e tormentata regione keniana del Turkana potrebbe dare sostentamento alle sue comunità grazie alla produzione di prodotti ricavati dalla pianta di Aloe Vera.
L’aloe è infatti una pianta molto resistente e soffre meno la mancanza di piogge continue, come purtroppo negli ultimi anni sta avvenendo nelle zone dell’estremo nord del Kenya.
Dopo che il villaggio di Nalapatui, nel West Turkana, ha dimostrato che è possibile avviare piantagioni di Aloe Vera e specialmente di una qualità chiamata Aloe Turkanensis, il Kenya Forestry Research Institute (KEFRI) con alcuni partner internazionali, ha implementato la collaborazione con altre comunità locali per la produzione di sapone solido e liquido, gel e shampoo. L'Aloe turkanensis è una varietà indigena dell'Aloe, mentre l'Aloe Vera, più pregiata, è stata importata.
Grazie alla produzione dei vari prodotti, i membri del Nalapatui Community Group hanno potuto guadagnarsi da vivere vendendo i prodotti nei mercati di Kalobeyei, Lokichogio e Kakuma, luoghi di frontiera molto frequentati da commercianti non solo keniani..
Una saponetta solida viene venduta a Ksh 50, mentre mezzo litro e un litro di sapone e shampoo vengono venduti rispettivamente a Ksh 100 e Ksh 200.
Secondo uno dei fautori dell’operazione Aloe nel Turkana, la popolazione locale sta imparando a conoscere ed apprezzare le qualità curative della pianta e a parità di prezzo preferisce acquistare l’Aloe prodotto nella propria regione.
A Kalemngorok è nata un’altra organizzazione, la “Turkana Bio Aloe”, che tratta anche la resina e la “gomma” di Aloe, vendendola a Ksh. 10 al chilo. Ultimamente ha convertito parte della produzione per disinfettanti per le mani e detergenti.
La speranza della gente del Turkana, cheha sofferto la siccità che ha fatto morire migliaia di capi di bestiame ed è sempre sotto scacco del banditismo, è di poter convertire parte della loro economia di sostentamento nell’agricoltura, puntando su risorse come l’aloe vera.
Con il ricavato della vendita le due comunità hanno potuto riaprire attività, piccoli chioschi e comprare bovini e ovini.

TAGS: turkana kenyaagricoltura kenyaaloe vera kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Più che l’economia del Paese fecero la siccità e i tempi lunghi per il raccolto del mais.
Fatto sta ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una stagione delle piogge atipica quella del 2021 in Kenya, almeno secondo le previsioni dei meteorologi...

LEGGI L'ARTICOLO

La Natura del Kenya offre infinite possibilità, tra cui quella di utilizzare i suoi frutti per il benessere della nostra...

LEGGI L'ARTICOLO

Capodanno "Total White" al Leopard Point Luxury Beach Resort & SPA di Malindi.
L'elegante ed esclusivo suite resort con ristorante e SPA sulla strada tra Casuarina e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalla Fondazione della Bayer tedesca arrivano 500 milioni di scellini per far fronte ...

LEGGI L'ARTICOLO

La siccità sta flagellando il nord del Kenya in netto anticipo rispetto alla stagione arida e...

LEGGI L'ARTICOLO

Siamo certi che anche i baobab e i neem del Kenya hanno pianto la scomparsa di Maurice Méssegué, il “papà delle piante” come veniva universalmente appellato.
Il grande naturalista, scrittore e fitoterapista francese si è spento a 95 anni nella...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno studio di fattibilità condotto dall'Organizzazione per la ricerca agricola del Kenya (Kalro) e dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Un nuovo sciame infinito di locuste del deserto minacciano il Kenya, ma questa volta si sono spinte...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono già venti le contee del Kenya che hanno lanciato l'emergenza siccità e che chiedono al Governo aiuti ...

LEGGI L'ARTICOLO

L’arte rupestre preistorica è una delle attrazioni culturali meno note ma più affascinanti di questo Paese che...

LEGGI L'ARTICOLO

Se un tempo i nostri nonni in Italia coniavano il detto “non ci sono più le mezze stagioni”, in questi...

LEGGI L'ARTICOLO

Nel 1972 il Governo keniota dichiaró l’area ad Est del Lago Turkana, compresa tra il fiume Tulor Bor a nord e Allia Bay...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ha venduto il primo carico di greggio prodotto nel suo territorio.
Ieri il ...

LEGGI L'ARTICOLO

Un altro venerdì d.o.c, nello storico salotto di Malindi, per ritrovarsi a bordo piscina e gustare specialità...

LEGGI L'ARTICOLO

I tre parchi nazionali del Lago Turkana sono stati dichiarati dall'UNESCO "Patrimonio mondiale in pericolo".
Lo ha deciso il World Heritage Commitee delle Nazioni Unite durante il recente congresso a Manama, in Bahrein.
Le tre riserve...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO