Ultime notizie

NEWS

La rivoluzione degli scontrini fiscali in Kenya

Nuove macchinette, adeguamenti (o multe) dal 1 agosto

28-07-2022 di redazione

Mancano solo 4 giorni alla rivoluzione degli scontrini fiscali in Kenya.

Dal 1 agosto 2022 infatti chiunque abbia un’attività registrata alla V.A.T. (l’IVA keniota) dovrà possedere una nuova macchinetta ETR e connetterla ad internet per trasmettere in tempo reale al fisco keniano, la Kenya Revenue Authority (KRA) i dati sulle vendite dei servizi offerti, ogni giorno. Mentre produttori e commercianti keniani sono impegnati in una corsa contro il tempo per imparare ad usare queste macchinette, senza aver ricevuto istruzioni esaustive sul loro utilizzo, dall’altra parte i fornitori delle ETR hanno praticamente esaurito le scorte e non riescono a soddisfare le richieste di chi si è “svegliato” all’ultimo minuto.
Il termine del 31 luglio infatti era già stato deciso da due mesi e a questo punto si spera ed è probabile che ci sarà un rinvio.
Anche perché le multe per chi non utilizzerà il nuovo sistema di trasferimento online o verrà trovato senza la nuova “ETR machine” potrà essere soggetto ad una multa di 1 milione di scellini o in alternativa ad una pena detentiva di tre anni.
Ricordiamo che la legge impone a tutte le imprese registrate in Kenya che abbiano un fatturato di almeno 5 milioni di scellini, di dotarsi di macchinette ETR e ora sono obbligate appunto ad acquistare quelle con la nuova tecnologia anti-frode, al prezzo minimo di Kes. 70.000.

La nuova tecnologia permetterà al KRA di controllare meglio le transazioni dei commercianti, con l’obbiettivo di ridurre al minimo le falle nelle entrate e gli episodi di corruzione e rimpinguare le casse dello Stato che è una delle vie attuate dal Governo per ridurre il debito pubblico.
Tra le varie novità per combattere la corruzione, KRA ha recentemente dichiarato che i dipendenti del fisco dovranno indossare webcam fatte a posta per poter controllare eventuali attività illecite.

Gli operatori saranno inoltre tenuti a chiedere al fisco, dopo il resoconto di fine giornata, il permesso di svolgere qualsiasi altra attività il giorno successivo, il che significa che dati errati o incompleti registrati il giorno precedente potrebbero bloccarli. Gli iscritti potranno vedere la loro pagina i-Tax continuamente aggiornata.

TAGS: fiscoKRAscontrinicorruzionericevute

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

La Safaricom di Malindi cambia la sede del negozio principale al pubblico. Da ieri la principale compagnia telefonica del Kenya ha trasferito le sue vetrine e i suoi sportelli dal negozio (ormai diventato troppo piccolo) in Kenyatta Road (cento metri...

Il Kenya ha scelto la priorità per diventare una Nazione modello, o almeno cercare di imboccare la strada giusta.
Bisogna combattere e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ha ancora molti contorni oscuri, la vicenda che vede protagonista il nostro connazionale Mario Mele, cinquantaseienne di Nuoro, residente a Malindi da ormai sei anni. Dopo il blitz nel suo locale, il Mario's (ex Pata Pata) all'interno del centro commerciale Oasis...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Conchiglie nelle abitazioni keniote: basta una ricevuta del negoziante, o della bancarella (con timbro o dati certi del venditore) e non ci saranno problemi.
Un altro passo avanti per la corretta detenzione di conchiglie nelle case di Malindi.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' stato inaugurato a Malindi l'ufficio della Commissione Etica e Anticorruzione (EACC) per la Costa Nord del Kenya. 
E' stato il Vice Direttore Generale della Commissione, Michael Mubea, ad aprire formalmente la sede, dopo una settimana di sensibilizzazione a Kilifi,...

LEGGI TUTTO

Aveva fatto scalpore, in periodo di pandemia, la decisione del Governo di aggiungere al peso fiscale...

LEGGI L'ARTICOLO

In barba ai problemi di corruzione e processi agli alti vertici dell'azienda a Nairobi, sono iniziati ieri in pompa magna nel centro di Malindi i lavori di sostituzione dei trasformatori elettrici e dei vecchi pali di legno della Old Town.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Kenya Revenue Authority, ufficio delle tasse del Kenya, ha annunciato un ultimatum di 30 giorni...

LEGGI L'ARTICOLO

"La guerra contro la corruzione nel nostro Paese è solamente all'inizio, non ci sarà tregua perchè chi ruba non lo fa a nome di una comunità, ma ruba per se stesso. Non è un discorso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si stringe la morsa dell'ufficio imposte keniano su chi affitta case, ville e appartamenti...

LEGGI L'ARTICOLO

L’autunno porta sempre in dono i malanni non curati nella stagione precedente e affievoliti...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ stato arrestato questa mattina, poche ore dopo che il Procuratore Generale Noordin Haji aveva...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Secondo ed ultimo giorno di Barack Obama nella sua terra d'origine, patria del padre e della nonna Sarah.
L'ex Presidente degli Stati Uniti ha incontrato a Kogelo l'ormai ex...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo le proteste della Kenya Private Sector Alliance (KEPSA) e l'evidenza della disponibilità ridotta...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Alto Commissario britannico per il Kenya, Nic Hailey, ha accolto con favore l'annuncio del Governatore della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya succede anche questo: il capo nazionale dell’Ufficio delle Tasse, la ...

LEGGI L'ARTICOLO