Prodotti del territorio

PRODOTTI

Dhania, proprietà del "prezzemolo" dei keniani

Chi la adora, chi la detesta ma indubbiamente è un toccasana

17-10-2021 di Leni Frau

Chi la adora, chi la detesta. Chi ne abusa addirittura, come nel caso della popolazione swahili della costa, e chi non assaggia una pietanza, finanche deliziosa, se sente l'odore delle sue foglie.
Il coriandolo, o dhania come viene chiamato in Est Africa, è una pianta erbacea di cui si utilizzano sia i frutti, che vengono erroneamente chiamati semi in quanto di piccole dimensioni e duri, che le foglie, molto simili a quelle del prezzemolo, motivo per cui il coriandolo è anche conosciuto con il nome di “prezzemolo cinese”, pur avendo un aroma decisamente diverso.
Possiamo dire che “ a prima vista”  è facile confondere la dhania con il prezzemolo, ma il sapore è completamente diverso.
Il coriandolo  è una delle spezie piú antiche, viene persino citata nella Bibbia nel libro dell’Esodo e il suo utilizzo, sia in cucina che in medicina risale a migliaia di anni fa, specialmente in Oriente. Questa erba aromatica appartiene alla famiglia delle Apiaceae o Ombrellifere ,come il cumino, l’aneto e il finocchio. Ha un profumo e un sapore caratteristico e marcato che però non mette tutti d’accordo: c’è infatti chi lo apprezza e lo utilizza come spezia per insaporire le proprie preparazioni, e chi invece trova il suo gusto sgradevole.
Il termine “coriandolo” deriva dal greco Koris che denomina una specie particolare di cimice il cui odore ricorda, a detta di alcuni, quello delle foglie; altri assimilano invece il sapore a quello del sapone o della muffa e secondo un’altra tesi, la causa di questa intolleranza all’aroma delle foglie potrebbe essere legata ad acluni geni recettori olfattivi che vengono attivati da sostanze chimiche che si trovano anche nel sapone.
Al di là del suo aroma particolare, il coriandolo ha tante proprietá benefiche, le foglie ad esempio , sono ricche in beta-carotene e vitamina K e hanno un’azione antiossidante, inoltre,in uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition, si  afferma che l'estratto di foglie di coriandolo aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue oltre a ridurre la quantità di colesterolo e trigliceridi nel corpo umano.
La dhania rappresenta un ingrediente molto apprezzato nella cucina swahili, si trova spesso come insaporente in numerose pietanze a base di carne o pesce, ma anche in salse aromatiche o aggiunto a zuppe e insalate.
Come giá detto il coriandolo si puó usare anche in grani, interi o fatti essiccare e poi macinati, lo troviamo, ad esempio,  nella miscela che compone una spezia molto usata, ovvero il curry, e anche nel garam masala. In Italia i semi sono utilizzati per insaporire il sanguinaccio e la mortadella. Anche perché il coriandolo contiene un antiossidante che previene l’irrancidimento dei grassi animali, nonché sostanze che uccidono funghi e batteri che deteriorano la carne.
Insomma, possiamo concludere dicendo che il coriandolo è spesso presente in preparazioni e ricette, proprio come il prezzemolo!

TAGS: coriandolo kenyaerbe kenyacibi kenyaprodotti kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

I benefici della Moringa Oleifera spiegati dall'esperta in un incontro oggi pomeriggio al Museo Nazionale di Malindi (dietro "Uhuru Garden", la cosiddetta piazzetta del cambio). 
Oggi alle 16 Vanessa Aniere spiegherà come coltivare, trattare ed utilizzare al meglio questa pianta...

Lo Zege (o Zegee) è una sorta di frittata salata con le patate e rappresenta una delle golosità preparate dai chioschi e dalle friggitorie ambulanti fuori dai negozi e ai bordi delle strade del Kenya, particolarmente sulla costa . Può anche essere...

LEGGI TUTTA LA RICETTA

Il Kenya ha vietato l'importazione di alcuni prodotti sudafricani derivati della carne, dopo analisi svolte non solo a Nairobi, ma anche in altre Nazioni del Continente, che hanno rilevato la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Duante la stagione delle piogge, in attesa del raccolto di mais per la polenta, in Kenya si fa un grande uso di legumi.
Il Githeri è sicuramente la pietanza più diffusa in questi mesi.
 

LEGGI QUI LA RICETTA

Kebab è una parola di origine araba ormai nota in tutto il mondo.
Ma ogni Paese ha la sua ricetta per queste polpette di carne.
Ecco la ricetta della costa swahili, per questo piatto popolarissimo che non manca mai nelle...

LEGGI LA RICETTA

In Kenya lo chiamano “Mayayi Shaki Shuka”, ed è la versione equatoriale di un piatto antico...

LEGGI LA RICETTA

Il pollo alle spezie e lime è un gustoso piatto di terra della costa keniana.
L'abbinamento del pollo con l'agrodolce è un classico delle cucine indo-orientali, così ...

LEGGI TUTTA LA RICETTA

Per soggiornare in Kenya arrivando dall'Italia non è obbligatorio fare alcuna vaccinazione.
La febbre gialla da anni non si manifesta nel territorio e già dal 1989 non è più obbligatorio farla. Viene richiesta solamente a chi arriva da Paesi dove...

LEGGI GLI ARTICOLI  SULLA MALARIA QUI SOTTO

In alcuni ristoranti swahili la salsa di mango per accompagnare il pesce alla griglia è una consuetudine.
Le ricette più gourmet prevedono l'ultilizzo di un pesce "nobile" come il red snapper, ma anche lo white snapper o il "kolekole" (più...

LEGGI LA RICETTA

La zuppa di granchio con il ginger è un piatto tradizionale dell'arcipelago di Lamu.
La popolazione locale, specialmente nell'isola di Pate, è solita consumare...

LEGGI QUI LA RICETTA

LEGGI TUTTA LA RICETTA

Per San Valentino l'Olimpia Club Restaurant di Malindi allestisce una serata speciale, tra cibi afrodisiaci per gli innamorati, canzoni d'amore ma anche la possibilità di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya, oltre alla minoranza mussulmana che sulla costa è più presente e alle diverse sfumature delle...

LEGGI LA RICETTA

Il metodo è quello artigianale per produrre delle normalissime candele: un fornello a gas, classiche...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero del Commercio e dell’Industria del Kenya ha deciso la chiusura di tutti i negozi che vendono ...

LEGGI L'ARTICOLO

Proseguiamo il nostro viaggio nello "street food" del Kenya.
Questa volta...

LEGGI LA RICETTA