Ultime notizie

NEWS

Kenya senza benzina, code alle pompe

Kenyatta: "E' conseguenza della guerra"

04-04-2022 di redazione

Ne avevamo annunciato pochi giorni fa la possibilità, oggi è ufficiale: il Kenya è alle prese con una grave carenza di carburante. Già da ieri molte pompe di benzina del paese sono rimaste chiuse ed altre sono state letteralmente prese d’assalto, particolarmente da motociclisti, i cosiddetti “boda boda” che hanno in pratica conquistato la grande maggioranza dei trasporti taxi in Kenya.
Il problema ormai palese ha portato il presidente Uhuru Kenyatta a rilasciare una dichiarazione ufficiale.
Kenyatta ha citato il conflitto tra Russia e Ucraina come causa principale non solo per la carenza di carburante, ma anche per l’aumento di tanti prezzi di generi alimentari che si stanno registrando nel paese e per un altro grave disagio che affligge gli agricoltori, quello della mancanza di fertilizzanti, provenienti in particolare proprio dall’Ucraina, mentre come ricordato la Russia è il primo importatore di grano per la farina e di semi per l’olio.
"Appena dopo aver scongiurato gli effetti della pandemia di coronavirus, un'altra guerra è scoppiata in Europa e ora tutto il mondo deve soffrire a causa della mancanza di petrolio e di altri fattori – ha detto Kenyatta - Il prezzo dei fertilizzanti è schizzato, anche il costo del carburante è salito e c'è stata anche una carenza di tutti gli altri prodotti petroliferi".
Il Capo di Stato ha invitato i kenioti a pregare per la pace internazionale, notando che l'effetto a catena della guerra si sarebbe sentito localmente, perché la maggior parte dei settori dell'economia dipende dal carburante.
Kenyatta ha inoltre chiesto un'azione immediata per fermare quella che ha definito una guerra senza senso.
"Prego coloro che stanno combattendo di porre fine al loro conflitto, perché quando combattono, siamo noi a soffrire – ha aggiunto - Dobbiamo pregare molto intensamente che quella guerra sia portata ad una rapida conclusione. È una cosa molto triste vedere la gente soffrire la fame, vedere la gente perdere la vita a causa di una guerra senza senso. Il dialogo ha sempre sostituito la guerra e tutto ciò che possiamo fare per trovare soluzioni pacifiche ai nostri problemi dovrebbe essere utilizzato".
Intanto nelle grandi città, ma anche in realtà più piccole come ad esempio Malindi, si avverte un senso di panico da parte degli automobilisti che da ieri hanno cercato di fare scorte, arrivando ai distributori con taniche oltre che con i propri mezzi. In altre cittadine la polizia è stata costretta a disperdere i boda boda che cercavano di ottenere carburante dai gestori delle pompe di benzina.
Intanto la Energy and Petrol Regulator Authority ha assicurato che il Governo farà il possibile per assicurare ai distributori nazionali nuove forniture di petrolio, mettendo in stand-by i debiti non ancora saldati, per quanto riguarda le accise, dalle stesse.
Nei prossimi giorni altri generi, come uova, pane, latte e olio per cucinare potrebbero essere razionati o subire aumenti inattesi. Le conseguenze della guerra sul fronte sovietico è arrivata anche qui.

TAGS: benzina kenyacrisi kenyarussia kenyaprezzi kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il razionamento di carburante in Kenya sta causando mancanze in particolare di gasolio e cherosene nelle...

LEGGI L'ARTICOLO

Da oggi la benzina, il diesel e il cherosene costano di più in...

LEGGI L'ARTICOLO

Una buona notizia per gli automobilisti e i trasporti in Kenya.
Il prezzo della benzina è tornato sotto i 100 scellini al litro (poco meno di un euro).
La decisione è maturata dopo che la Commissione per la regolamentazione dell'energia (ERC)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà una pasqua imbenzinata?
L’emergenza carburante che ha 

LEGGI L'ARTICOLO

Nonostante l’ottimismo dell’ente nazionale del petrolio, in Kenya da oggi molti distributori sono chiusi e altri...

LEGGI L'ARTICOLO

Il conflitto armato tra Russia e Ucraina rischia di avere ripercussioni negative anche sull’economia...

LEGGI L'ARTICOLO

La guerra della Russia di Putin all’Ucraina potrebbe creare al Kenya molti più problemi di quanto...

LEGGI L'ARTICOLO

La Russia punta l’Africa per diventare il secondo polo commerciale dopo il gigante cinese.
Questo è...

LEGGI L'ARTICOLO

L’emergenza carburante in Kenya che ha creato parecchi disagi in tutto il paese, tra razionamento, distributori...

LEGGI L'ARTICOLO

L’aumento esponenziale dell’inflazione dall’inizio dell’anno in Kenya ha portato ad un’anarchia dei prezzi dei...

LEGGI L'ARTICOLO

Nel futuro prossimo i Tuk Tuk a benzina vecchio stile spariranno da Malindi e dalla costa keniota. Iniziative, spostamento del mercato e regolamentazioni da più parti nella società keniana portano in questa direzione.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un treno che trasportava carburante si è ribaltato rovesciando migliaia di litri di benzina super, di cui una parte nell'Oceano Indiano nei pressi dell'isola di Mombasa.
I trasporti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da Embu a Malindi, da Kisumu a Garissa la psicosi di restare senza carburante ha posseduto i keniani come...

LEGGI L'ARTICOLO

L’emergenza carburante in Kenya non è ancora terminata. Il razionamento continua ma nuovi rifornimenti a...

LEGGI L'ARTICOLO

Dalle code per la benzina a quelle per le schede telefoniche.
E’ un Kenya in fila per ore...

LEGGI L'ARTICOLO

Effetto Coronavirus ma non solo, fatto sta che lo Scellino Keniota ha toccato i minimi ...

LEGGI L'ARTICOLO