Ultime notizie

NEWS

Poco mais in Kenya, prezzi farina aumenteranno

I motivi della scarsa produzione del cibo più usato dai poveri

19-07-2021 di redazione

Poche precipitazioni durante la stagione fredda del Kenya e fatalmente si fanno i conti con la carenza di farina di mais, principale sostentamento dei keniani.
Il Ministero dell’Agricoltura ha lanciato l’allarme per la bassa produzione di mais che potrebbe vedere il prezzo della farina, la cosiddetta “unga wa mahindi” salire alle stelle.
“La coltivazione del principale alimento di base del Kenya dipende dai modelli climatici – spiegano gli esperti - Quest'anno, gli agricoltori hanno piantato in ritardo in attesa delle piogge che sono diventate sempre più imprevedibili. E’ da notare che le scarse precipitazioni sono fenomeni aggravati dalla rapida deforestazione nella maggior parte del paese e dal conseguente aumento del contenuto di carbonio nel suolo, che provoca acidità nel terreno. Ci sono anche motivazioni economiche, molti ex coltivatori di mais hanno deciso di cambiare colture, a causa dei bassi margini di profitto, ed affidarsi ad altri prodotti più facili da far crescere e meglio commerciabili.
A questi elementi si deve aggiungere il clima rigido che non ha favorito la crescita delle piantagioni e gli attacchi di parassiti come il “verme dell'esercito autunnale” e le locuste e le malattie hanno anche portato al basso rendimento della produzione.
Il Ministero ha esortato i coltivatori di mais nelle contee della Rift Valley a sradicare gli steli di mais colpiti dai vermi dell’esercito.
In alcune zone, come quella solitamente fertile di Trans Nzoia, la produzione di mais quest’anno è calata del 30%, con grandi conseguenze per l’approvvigionamento quotidiano della povera gente e per i guadagni dei contadini. Inoltre sono stati immessi sul mercato semi contraffatti, con la promessa che avrebbero fatto crescere più in fretta le coltivazioni. In realtà questi semi riducono la quantità e la qualità del raccolto.

TAGS: farina kenyamais kenyaalimentazione kenyaprodotti kenyacoltivazioni kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Dopo alcuni giorni di completa mancanza sui bancali dei supermercati e nei negozietti locali, a Malindi e sulla costa nord del Kenya sono tornate le confezioni da 1 o 2 kg di farina di mail, indispensabili per preparare l'ugali, il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Cinque tipi di farina da polenta potenzialmente cancerogene in Kenya per livelli elevati di...

LEGGI L'ARTICOLO

Dall’inizio della pandemia in Kenya, più della metà della popolazione dei keniani, ovvero il 58% dei 53 milioni di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il primo raccolto di mais del progetto di irrigazione Israeliano-Kenyota nella valle del fiume Galana sfamerà la popolazione costiera che potrà pagare la farina a metà prezzo.
In questi giorni il Governo metterà in vendita pacchetti da due chili di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per chi vive a Malindi e dintorni è facile constatare come nei bancali dei supermercati e nella coloratissima e allegra confusione di chioschi, bazar e baracchette locali, da un po' di tempo a questa parte, manchi l'alimento principale dei cittadini...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya si butta sulla patata dolce.
Il cambiamento climatico, la difficoltà di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ugali, composto da posho o sima, ovvero farina di mais e da un contorno che può essere di carne, pesce o verdura, è il piatto unico tipico del Kenya e specialmente della costa.
La farina viene bollita come la nostra...

LEGGI QUI LA RICETTA

Il prezzo della farina di mais recentemente è stato ridotto dal Governo a Kshs. 90 per il pacchetto da due chilogrammi, dopo che per via della siccità e relativa carestia nel Paese africano, il prezzo era schizzato a Kshs. 150...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per scongiurare la grande carestia che sta attraversando le fasce più deboli del Kenya e la mancanza di farina di mais che affligge da giorni il Paese, il Presidente Kenyatta ha deciso di dare fondo alle riserve di "sima" e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Più che l’economia del Paese fecero la siccità e i tempi lunghi per il raccolto del mais.
Fatto sta ...

LEGGI L'ARTICOLO

Torna prepotente la fame nel distretto di Magarini, entroterra di Mambrui. 
Sono molti i villaggi in cui sono finite le scorte di grano dei campi di proprietà delle comunità locali e non ci sono soldi per acquistare quello confezionato.
La...

LEGGI TUTTO

Lo scrittore Muhammad Bin Hassan Bhagdadi nel libro di ricette del XIII secolo “Kitab...

LEGGI LA RICETTA

Anche Flavio Briatore ha deciso di aiutare le popolazioni colpite dalla disgrazia dell’inondazione nella zona del fiume Galana, nell’entroterra di Malindi.
La...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la distribuzione dei 300 materassi per ogni capofamiglia dei quattro campi di sfollati dall'alluvione ed esondazione del fiume Galana, la solidarietà della comunità italiana organizzata da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO