Ultime notizie

VIAGGI IN KENYA

Turismo, italiani confidano nel ministro Mutua

Le sue parole contro tasse e molestie in aeroporto

03-11-2023 di Freddie del Curatolo

Gli italiani in Kenya che operano nel settore turistico non vorrebbero morire sperando, anche perché sanno bene cosa recita l’antico adagio, ma sono soddisfatti di come il nuovo ministro del Turismo keniano, Alfred Mutua sta agendo cercando di tutelare gli interessi dell’intero turismo del suo paese e creare i presupposti per accogliere molti più viaggiatori di quanto sia avvenuto negli anni passati.

Mutua, che ha sostituito l’evanescente collega Penninah Malonza a capo di uno dei ministeri nevralgici del paese, che oltre all’ospitalità di occupa della fauna selvatica, aveva già sbottato giorni fa contro le autorità presenti negli aeroporti internazionali di Nairobi e Mombasa, accusandoli di intimorire e di avanzare pretese con i turisti stranieri in arrivo, specialmente per far rispettare regole non troppo chiare.

Come se non fosse una coincidenza, l’agenzia delle entrate keniana (KRA) ha sollevato ieri un polverone, ricordando che una di queste regole deve essere applicata ed è quella che prevede che ogni turista possa essere tassato se porta con sé oggetti personali, nuovi o usati, che eccedano i 500 dollari di valore.

"Molestiamo i nostri visitatori quando vengono in questo Paese e poi ci chiediamo perché non tornano. Se vai in Ruanda non ti molestano. Ma perché, il Ruanda non riscuote le tasse? Se vai in Sudafrica non riscuotono le tasse?". si è lamentato Mutua in un video divenuto virale su Tik Tok.
Dopo l’uscita del KRA, che ieri pomeriggio ha parzialmente corretto il tiro, Mutua ha ora chiesto un incontro con i vertici del fisco keniano, per capire come si possa pervenire ad una soluzione che non punisca chi si presenta in Kenya con beni personali “di lusso” e allo stesso tempo non scoraggi i futuri viaggiatori dallo scegliere il paese e le sue bellezze come meta per le vacanze.

Mutua non è affatto uno sprovveduto, è stato fino a poche settimane fa ministro degli Esteri ed ha risolto situazioni, come quella dello sfruttamento del lavoro dei keniani in Arabia Saudita, ben più delicate di questa.
Non siamo più abituati a sperare nei miracoli, tipo aeroporto internazionale di Malindi, ma confidiamo in Alfred Mutua perché le cose dal punto di vista dell’afflusso di turisti in serenità e in buon numero, almeno, non peggiorino.

TAGS: mutuaviaggiingressitassecorruzioneaeroporto

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 16 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Pare che l’autorità delle Entrate del Kenya (Kra), come riferisce lo stesso ente governativo sul...

LEGGI L'ARTICOLO

Tredici grandi catene alberghiere apriranno nei prossimi cinque anni in Kenya.
Secondo un rapporto di “Hotel Outlook”, pubblicato dall’agenzia di consulenza PwC, entro il 2021 il Paese, e soprattutto Nairobi, disporrà di 2400 nuove camere.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Raila Odinga, candidato alla presidenza del Kenya alle prossime elezioni del 9 agosto appoggiato dal...

LEGGI L'ARTICOLO

Una presenza significativa, quella del ministro del Turismo keniano, Alfred Mutua, all’evento malindino...

LEGGI L'ARTICOLO

Il previsto aumento delle tariffe d’ingresso nei parchi nazionali e nelle riserve marine del Kenya, da ...

LEGGI L'ARTICOLO

"La guerra contro la corruzione nel nostro Paese è solamente all'inizio, non ci sarà tregua perchè chi ruba non lo fa a nome di una comunità, ma ruba per se stesso. Non è un discorso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Di chiacchiere ne abbiamo sentite tante, così come in oltre 30 anni ci sono stati incontri, progetti, tavole...

LEGGI L'ARTICOLO

Falso allarme per l'obbligatorietà del visto online per entrare in Kenya. 
Per questa estate, e forse anche oltre, nessun problema all'aeroporto di Mombasa per chi si presenterà senza il visto online "E-visa". 
Sul sito dell'Ufficio Immigrazione del Kenya era apparsa...

LEGGI TUTTO

Sarà che quando le cose vanno maluccio, in termini di portafoglio, ci si...

LEGGI L'EDITORIALE

Malindi come hub del turismo costiero, a partire dall’aeroporto, dai servizi e dalla...

LEGGI L'ARTICOLO

Si stringe la morsa dell'ufficio imposte keniano su chi affitta case, ville e appartamenti...

LEGGI L'ARTICOLO

Per essere in regola nell'ospitare a pagamento turisti nella propria casa in Kenya, o per affittarla a terzi, bisogna OBBLIGATORIAMENTE seguire questo iter:

LEGGI QUI L'ITER DA SEGUIRE

Il potenziamento delle infrastrutture che riguardano l’aeroporto internazionale è una delle priorità del...

LEGGI L'ARTICOLO

"E'una notizia molto positiva quella che riguarda l'adeguamento dell'aeroporto di Malindi ai voli lungo raggio e che conferma il lavoro svolto in questi anni dal governo per avere uno scalo nel posto in Kenya tra i piu graditi agli italiani.
Sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

The New Normal, “La nuova normalità”. Con questo motto il Ministro del Turismo ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ha scelto la priorità per diventare una Nazione modello, o almeno cercare di imboccare la strada giusta.
Bisogna combattere e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO