Ultime notizie

CORONAVIRUS

Vaccini in Kenya, la corsa degli italiani a farlo

Sono in gran parte pensionati, lavoratori del turismo e al pubblico

01-04-2021 di Freddie del Curatolo

Nei primi tre giorni di disponibilità dei vaccini AstraZeneca in Kenya anche per residenti stranieri sopra i 58 anni, come da decreto del Ministero della Sanità, sono già moltissimi gli italiani che hanno deciso di farsi iniettare il vaccino che garantisce circa l’ottanta per cento dell’immunità al Covid-19, se il richiamo viene effettuato non prima di 8 settimane dalla prima dose.
Questo criterio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è stato adottato anche dal Governo del Kenya che ha incluso gli “over 58” tra le categorie che hanno la priorità per la prima distribuzione di vaccini, quelli forniti gratuitamente attraverso il programma Covax, finanziato in buona parte dal partenariato tra pubblico e privato GAVI, di cui fa parte anche l’Italia e tra gli enti non pubblici figura con un ruolo fondamentale la Fondazione Bill e Melinda Gates.
I primi connazionali a ricorrere al vaccino sono stati i residenti di Nairobi. Tra di loro, come è noto, ci sono alcuni affermati medici e i dipendenti di organizzazioni internazionali e della diplomazia.
Ma si sono recati nei punti sanitari autorizzati anche ristoratori ed hotelier e una buona parte dei residenti di una certa età.
Dai sessantenni in su anche i primi a recarsi al Malindi Sub-County Hospital per il vaccino.
Residenti di lungo corso, commercianti, lavoratori del settore turistico e al pubblico non si sono fatti pregare e hanno scelto la prima soluzione disponibile, prenotandosi per il richiamo che avverrà all’incirca tra due mesi.
Il segno che in Kenya si sia molto meno influenzati dall’informazione e dal sensazionalismo di media e social che ormai impera e condiziona le decisioni di una buona parte della popolazione, arriva dalla serena accettazione del vaccino AstraZeneca, unico presente fino ad ora nel Paese anche se dai prossimi giorni dovrebbe essere possibile richiedere, in alcune strutture private e a pagamento, il vaccino russo Sputnik, previa autorizzazione del Ministero della Sanità che per ora ne permette l'utilizzo solo in casi di emergenza, in alcune strutture private e a pagamento. 
Anche Johnson & Johnson ha dichiarato di essere pronta a distribuire in Kenya il suo vaccino e ne arriverà presto anche uno cinese, che è molto simile a quello britannico.
Il sito dell’ospedale Aga Khan ricorda che il vaccino AstraZeneca è molto efficiente sulla variante inglese, mentre lo sarebbe in maniera minore su quella sudafricana, che però è meno diffusa in Kenya.

TAGS: vaccino kenyapensionati kenyavaccinati kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Saranno almeno 120 mila i bambini kenioti che, a partire dal prossimo ottobre, verranno vaccinati contro la malaria. 
Lo ha annunciato il Ministero della Salute keniano, nel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Almeno 350.000 dosi di vaccino Astrazeneca sono attese nel paese entro venerdì, ha detto il Ministero della...

LEGGI L'ARTICOLO

Da lunedì, per effetto delle dichiarazioni del Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta, tutti i cittadini e i residenti stranieri...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ha iniziato ieri a vaccinare i bambini contro la malaria, diventando il terzo Paese del mondo ad...

LEGGI L'ARTICOLO

Il vaccino per la malaria è pronto, testato e dal 2018 sarà immesso sul mercato in Kenya, Ghana e Malawi.
L'accordo è stato raggiunto dalla Glaxo, multinazionale farmaceutica che ha acquistato il vaccino, e gli stati africani che, dopo aver...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya ha deciso che da oggi, venerdì 28 maggio, inizieranno i richiami per i vaccinati con...

LEGGI L'ARTICOLO

Riconoscimento del vaccino eseguito all’estero e Green Pass per i residenti iscritti all’AIRE ma anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Ci sono buone possibilità per farci sperare che il 2021 sia l’anno del ritorno del...

LEGGI L'ARTICOLO

Il primo vaccino pronto da testare sull’uomo potrebbe avere la sua sperimentazione di massa sull'uomo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è pronto ad essere il Paese guida in Africa per la sperimentazione del vaccino per la...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo l’evidenza che l’India non riuscirà ad inviare il secondo lotto dei vaccini AstraZeneca previsti...

LEGGI L'ARTICOLO

“Consiglio ai miei connazionali residenti in Kenya di vaccinarsi, di farlo anche subito e con indifferentemente ogni...

LEGGI L'ARTICOLO

La situazione dei vaccini messi fino ad oggi a disposizione dei 55 stati africani attraverso l’ente...

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di vacanze, il Kenya non è tra le destinazioni turistiche a rischio malattie, secondo

LEGGI L'ARTICOLO

L’Unione Europea continua a non riconoscere il vaccino AstraZeneca “Covishield” utilizzato in Kenya ed...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya utilizzerà il vaccino cinese dell'azienda... 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO