Ultime notizie

NEWS

Green Pass anche per italiani vaccinati o guariti in Kenya

Novità da una circolare del Ministero della Salute italiano

05-08-2021 di redazione

E’ arrivato finalmente il semaforo verde per chi si è vaccinato o ammalato di Covid-19 all’estero, quindi sia per i residenti che per i turisti che si trovavano in Kenya al momento della campagna vaccinale e ai quali sono state somministrate le due dosi di AstraZeneca.
Anche i nostri appelli, come per le richieste dell'Ambasciata del Kenya e di altri Paesi stranieri, hanno contribuito insieme alle petizioni di parlamentari di diversi schieramenti politici, a giungere ad un importante risultato per i cittadini italiani che risiedono, lavorano o si trovano per altri motivi temporaneamente all'estero e qui si sono vaccinati o ammalati.
In realtà per gli italiani d’Africa c’è ancora un intoppo legato a chi ha ricevuto il vaccino Covishield. Se il certificato di immunizzazione reca la scritta “Covishield”, ovvero il vaccino AstraZeneca prodotto su licenza dall’istituto indiano Serum, l’Europa ancora non lo ha approvato e dovrà attendere ancora per poter presentare la domanda per il Green Pass.
Per tutti gli altri, l’ora di poter ottenere il certificato con cui si potrà accedere a tutti i servizi, i locali e i viaggi in Italia e nei Paesi europei ed internazionali che lo riconoscono, è vicina.
Sarà compito delle ASL validare le certificazioni e registrarle nel sistema sanitario per poter emettere la certificazione “green”.
La circolare del Ministero della Salute specifica che tutti i residenti all’estero, anche non iscritti all’AIRE o non inseriti nel sistema sanitario nazionale e i loro familiari potranno usufruire di questo servizio.
“Per richiedere il rilascio del Green Pass per vaccinazione completa o da guarigione bisognerà andare presso le aziende sanitarie locali di competenza territoriale, secondo modalità stabilite dalle Regioni e Province autonome e presentanto, oltre al documento di identità e al codice fiscale, una serie di documenti a seconda che si chiede di aver validato la vaccinazione o la guarigione”. Spiega la circolare.
Per quanto riguarda la parte keniana, i vaccinati (con AstraZeneca o anche con i prossimi vaccini in arrivo, Pfizer e Johnson & Johnson), dovranno ottenere dall’azienda sanitaria del Kenya il certificato relativo al proprio vaccino, con la data di somministrazione e i dati identificativi dell’ufficio che ha rilasciato il certificato.
Anche chi si è ammalato all’estero e quindi non ha ricevuto poi il vaccino, sarà possibile ottenere il Green Pass, presentando all’ASL il certificato di guarigione rilasciato dall'Autorità sanitaria del Paese in cui si è ammalato ed è guarito, che riporti i dati identificativi del cittadino, la data del primo tampone molecolare positivo, oltre ai dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato.
I certificati, in formato cartaceo o digitale, dovranno essere redatti in lingua inglese. Chi si è ammalato all'estero e successivamente è stato vaccinato all'estero con unica dose dovrà presentare entrambi i certificati per ottenere il Green pass. Anche chi ha ricevuto la prima dose all'estero e vuole completare il ciclo vaccinale in Italia potrà farlo, ma la certificazione verde per la prima dose potrà essere richiesta solo se non sono scaduti i termini di validità per il richiamo (attualmente 42 giorni per i vaccini RNA e 84 giorni per AstraZeneca). La documentazione presentata potrà essere validata esclusivamente da personale medico.

TAGS: green pass kenyaresidenti kenyaitaliani kenyavaccini kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Riconoscimento del vaccino eseguito all’estero e Green Pass per i residenti iscritti all’AIRE ma anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Ancora due mesi di passione per i turisti che vorrebbero recarsi o tornare in Kenya.
L’ordinanza...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Unione Europea continua a non riconoscere il vaccino AstraZeneca “Covishield” utilizzato in Kenya ed...

LEGGI L'ARTICOLO

La proposta di decreto legge del Ministro della Sanità keniana Mutahi Kagwe sembra aver messo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya si prepara ad una campagna vaccinale potente per dare una decisa inversione di marcia alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute ha deciso che il richiamo dei vaccini somministrati fino a qui, che sono...

LEGGI L'ARTICOLO

Ci si pensa anche in Kenya.
Il Ministero della Salute, di concerto con...

LEGGI L'ARTICOLO

Non sono serviti neanche gli avvertimenti e in ultimo il lancio della proposta di applicare l’obbligo di passaporto...

LEGGI L'ARTICOLO

Il programma del Kenya per allinearsi alle nazioni che hanno nel turismo una delle loro maggiori...

LEGGI L'ARTICOLO

Dallo scorso 1 marzo, lo stato italiano ha riaperto ai viaggi verso i paesi dell’ex elenco E, tra cui vi sono quasi tutte...

LEGGI L'ARTICOLO

Ancora quarantotto ore, forse meno, per capire quali saranno (e se ci saranno) i cambiamenti nel...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Ministero della Salute italiana ha riaperto, a partire dal prossimo martedì 1 marzo, il turismo dall’Italia verso...

LEGGI L'ARTICOLO

Da oggi, martedì 1 marzo, ufficialmente si può andare dall’Italia verso i paesi extraeuropei per turismo, fatto...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo Draghi, nell’ambito delle nuove disposizioni che riguardano il Green Pass e le normative sul...

LEGGI L'ARTICOLO

Com’è ormai noto a tutti e non solo ai lettori del portale, da martedì 1 marzo si potrà viaggiare...

LEGGI L'ARTICOLO

Kenya in stato d’allerta per la variante sudafricana.
Dopo la certificazione della...

LEGGI L'ARTICOLO