Il Kenya

LUOGHI DEL KENYA

Cherangany Hills, cuore verde d'Africa

Foreste vergini ed ecosistema da proteggere

16-08-2021 di Freddie del Curatolo

Il cuore verde dell’Africa, dove ogni anfratto è metafora dell’eternità selvaggia e favolosa del continente: sorgenti, foresta, improvvisi dirupi e scarpate, dolci colline ricoperte di fiori e piante, rocce dalle forme sorprendenti, fiumi d’acqua cristallina, panorami mozzafiato, animali in libertà e genti che si muovono da sempre convivendo con la natura ed ottenendo il massimo dalla loro semplice, nuda esistenza.
Così si potrebbero definire le Cherangany Hills, catena montuosa e collinare nel mezzo della Rift Valley, nel Kenya occidentale, definite da molti esperti uno dei paradisi naturali dell’Est Africa dove si trovano ancora decine di piante indigene rare e si muove sicuro il cercopiteco di De Brazza, una delle specie protette e in via d’estinzione, detta anche “scimmia delle paludi” o “dalla barba bianca”.
La particolarità di questo ecosistema è di essere uno di pochi di origine non vulcanica nel Paese. L’estensione della zona è di circa 1800 chilometri quadrati e le cime più alte raggiungono i 3.580 metri. L’altezza media della zona, che sorge sul più famoso altopiano d’Africa, è di 2.700 metri, ma scarpate e strapiombi possono scendere fino a 600 metri, lungo il corso del fiume Marun e nelle foreste di Kaibibich o dall’altro versante, nella valle del fiume Nzoia.
E’ una zona ancora in parte inesplorata, ma negli ultimi anni sono attivi percorsi per escursioni che attraversano pendii non difficoltosi e vallate più aperte, dove la popolazione locale, i Pokot, hanno anche sviluppato terreni agricoli ed attività commerciali.
Il modo più semplice e sicuro di fare trekking nelle Cherangany Hills è partire dalla sede del Kenya Wildlife Service, a cui si può accedere con un fuoristrada. Da lì attraverso un’escursione di mezza giornata, si può arrivare alla cima Nakugen, a 3530 metri d’altezza, con uno scenario tra i più incredibili mai visti. C’è anche la possibilità, entrando in contatto con le comunità locali, di effettuare una visita di carattere antropologico, per gli appassionati di cultura dell’uomo e delle sue abitudini ancestrali, incontrando la tribù isolata di cacciatori dei Sengwer, che vivono nella foresta cibandosi solo di quello che trovano in Natura e che difficilmente si mescolano con le altre popolazioni.
Le Cherangany Hills sono sotto tutela del programma ambientale delle Nazioni Unite come uno dei cinque più importanti bacini idrografici del Kenya. La deforestazione della Rift Valley, che ha colpito in maniera significativa la vicina foresta di Mau e le pendici del monte vulcanico Elgon, per adesso ha toccato in maniera minore (anche se già preoccupante, circa 200 ettari) i boschi della catena montuosa. Proteggendo le tredici riserve forestali, si tutela non solo la vita di animali e piante indigene molto rari ma l’intero ecosistema in grado di garantire condizioni climatiche fondamentali per favorire ogni attività umana che possa trarre beneficio dalla Natura.
Ma, come direbbe qualcuno, “che ve lo dico affà...”.

TAGS: foreste kenyatrekking kenyaescursioni kenyarift valley

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

https://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Situato tra i laghi Naivasha e Nakuru, per quanto piccolo, il lago Elmenteita (conosciuto anche come...

LEGGI L'ARTICOLO

Nel nord del Kenya si trovano gioielli di bellezza incredibile che appaiono come oasi nel mezzo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Parco Nazionale di Aberdare é situato nella regione centro-occidentale del Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

Le solite voci incontrollate in un periodo in cui la presenza di turisti è importante, hanno fatto scattare l'allarme per un comunicato emesso dal servizio sanitario della Contea di Kilifi che riguarda il consumo di carne.
Con solerzia, la Contea...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le piogge di questa stagione non stanno portando benefici agli agricoltori e alla povera gente del Kenya, dalla

LEGGI L'ARTICOLO

Se un tempo i nostri nonni in Italia coniavano il detto “non ci sono più le mezze stagioni”, in questi...

LEGGI L'ARTICOLO

Cala la richiesta d’avorio del mercato nero mondiale, e i contrabbandieri in Kenya e Tanzania si lanciano sul legno legno di Sandalo.  
Il noto legno aromatico è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una stagione delle piogge atipica quella del 2021 in Kenya, almeno secondo le previsioni dei meteorologi...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

Un inaspettato temporale nella zona delle falde acquifere all'interno del Parco Nazionale di Hell's Gate a...

LEGGI L'ARTICOLO

Autunno, tempo di funghi.
Questo è ciò a cui ci rimanda la tradizione gastronomica italiana, legata a quel che la terra riesce ancora a regalarci.
Ma anche in Kenya esistono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le temperature più fredde del solito nel luglio della costa keniana e la diminuzione del flusso...

LEGGI L'ARTICOLO

Esattamente un anno fa il Kenya occupava i titoli di molti giornali e siti online, una volta tanto non per i...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Parco Nazionale del Monte Longonot ed il suo ecosistema si trovano a circa 90 km da Nairobi. 
La riserva si ...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Il Dipartimento Meteorologico del Kenya ha emesso un bollettino ai naviganti dell'Oceano Indiano per il passaggio di forti venti sulla...

LEGGI L'ARTICOLO

Le mutazioni climatiche globali, che riguardano in parte anche il Kenya, hanno effetti, sia ...

LEGGI L'ARTICOLO